TMB-Fronte del Piave #2 - Da Ponte a Ponte

Cavalcata lungo gli argini e 'alveo del Piave, da Ponte della Priula a Ponte di Piave. La parte più a nord è sassosa mentre quella a sud più "terrosa" e soggetta a fango. L'intero percorso è soggetto le bizze del fiume ed è quindi soggetto a continui mutamenti, facilmente individuabili in loco.

Link: http://www.themtbbiker.com/fronte-del-piave---da-ponte-a-ponte.html


Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

pes

15.01.2012 23:18

Fatto il 07/01/12 partendo da Ponte di Piave. Bel itinerario golenale da non sottovalutare dal punto di vista fisico per via di frequenti tratti con fondo smosso (sabbia o ghiaia) nel tratto Ponte della Priula > Ponte di Piave, i quali richiedono "gamba" se si vuole rimanere in sella.
Sottolineo che la presenza di fango è copiosa nella parte sud.
L'unica nota negativa che segnalo, nonostante l'assenza di piogge recenti, è la presenza di 3 tratti fangosi impraticabili che mi hanno costretto al portage per una decina di metri ciascuno (una sorta di fango argilloso mai beccato prima si attacca alle ruote tanto da bloccarle nel "passaruota" della forcella e del carro - scusate il tecnicismo).
A parte l'infangata mondiale, l'itinerario merita comunque un voto positivo.
link
edit/delete

mito68

18.03.2013 10:16

fatto il 15/03/13 partendo da salettuol (maserada). nonostante fosse piovuto il giorno prima, il fango trovato nella parte più a sud era comunque sopportabile. vi invito dalle mie parti (golena del po di ferrara) per capire cosa vuol dire fango..;-). il percorso non è assolutamente da sottovalutare dal punto di vista fisico perchè è praticamente tutto off road, ed alcuni tratti in sabbia o ciotolo che affonda nella sabbia ammazzano le gambe.. ho provato a fare un paio di deviazioni, (pessima idea non fatelo) la prima subito dopo il ponte dell'A27 invita ad andare a dx più vicino al piave. il primo tratto è ok, ma poi diventa un pantano pieno di rovi e sterpaglie, ma sei andato talmente avanti che non torni più indietro.. Il secondo è nei pressi del ponte della ferrovia: è bello quindi ti ci infili, poi vedi che il percorso continua e lo fai e ti avvicini al ponte, poi diventa un ammasso di sassi giganti e devi farti 2-300 mt con la bici in spalla prima di trovare ancora terreno pedalabile. sull'altro lato segnalo che tra il ponte della ferrovia e ponte di maserada, il percorso è allagato dal corso del piave (forse era un pò più alto) per aggirare il percorso, ho dovuto scavalcare la rete di una cava sia per entrare sia per uscire in un'altro punto ed aggirare così l'allagamento. mi sembra che non ci fossero alternative se non tornare indietro, raggiungere la strada principale e ritornare sul percorso non so dove allungandola di parecchi km. poi il tratto dal ponte di maserada fino a ponte di piave, seguendo il corso del fiume è molto bello e divertente. single track con cambi di direzione spesso secchi. un pò di fango ma sopportabilissimo. grazie a the.mtb.biker per aver inserito questo percorso. voto più che positivo 3stelle e 3 stelle. saluti
link
edit/delete

the.mtb.biker

18.03.2013 11:57

Ciao mito68, grazie per il feedback.
Avevo provato anch'io quelle varianti che hai citato, ma ovviamente senza successo... :-)

Per la parte allagata, probabilmente ti riferisci alla cava di San Michele di Piave, visibile anche sulla mappa nei pressi di via Passo Lovadina: è un punto sicuramente critico con l'acqua che filtra direttamente dal sottosuolo nei periodi di piena.

In casi come questo, consiglio di abbandonare la traccia prima di arrivare al punto incriminato e, per tratturi lungo i campi e poi sterrate, aggirare la cava anche uscendo sulla principale asfaltata se necessario, rientrando poco dopo verso il fiume su una strada sterrata che si ricollega con la traccia. Il tutto è comunque ben visibile dalle foto satellitari di Google.
link
edit/delete

mito68

18.03.2013 19:42

si, la cava è quella di San Michele di Piave e guardando la mappa satellitare di google è possibile aggirarla con poca strada in più. Per chi intende fare il giro in questo periodo è necessario fare questa deviazione. per il resto il giro è veramente bello. saluti e grazie ancora.
link
edit/delete

tech80

13.01.2015 11:26

giro fatto domenica 11/01/2014. Il percorso è molto bello ma non è praticabile in diversi punti; ci sono infatti diversi tratti franati che impediscono il passaggio e costringono a fare deviazioni perdendo parecchio tempo. Alcune parti risultano quasi impossibili da percorrere in sella, causa limo appiccicoso che si attacca dappertutto tipo malta cementizia, fino al blocco della ruota..... Non fatelo in questo periodo!
link
edit/delete

gatto moderno

03.05.2015 21:07

Giro svolto oggi e voto positivo,ho dovuto variare qualcosa in particolar modo nella seconda parte del giro a causa delle erosioni del Piave,nella prima parte sono uscito dalla cava di S.Michele e percorso un piccolo tratto di asfalto per poi rientrare in traccia,fango sopportabile pur con le piogge del giorno prima,magari cambia il discorso se svolto d'inverno dopo una pioggia,il percorso non è da sottovalutare,non ci sono salite ma si pedala sempre e alle volte su terreno non proprio agevole,allenante in qualsiasi stagione,un grazie a the.mtb.biker per aver postato questa bella traccia proprio a 2 passi da casa mia.
link
edit/delete

the.mtb.biker

07.12.2016 18:30

Itienrario aggiornato dopo un nuovo sopralluogo del 4 dicembre, dato che l'evoluzione del corso del Piave aveva cancellato qualche punto tr ai più vicini all'alveo, soprattutto tra Cimadolmo e Ponte di Piave.

Nel caso di ulteriori interruzzioni, credo che il percorso rimanga comunque sempre ben identificabile grazie alle tracce lasciate da bici e moto che frequentano gli sterrati della zona, utili per individuare con facilità le deviazioni e scorciatoie.

Infos

Inserito da
the.mtb.biker
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
20.12.2011
Località
Cimadolmo, paizza Martiri
Regione
Veneto
Web
Homepage
Tempo Percorrenza
3h30m
Distanza
51,8km.
Dislivello
90m.
Difficoltà tecnica
3 / 5
Condizione fisica
3 / 5
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
745
Downloads
211
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors