La "Serra di Ivrea" con annessi e connessi...

Oggi sono a proporvi (e a proporre ai compagni di RaggioXRaggio di cui da un po' faccio parte anch'io) un bel giro che tocca i due versanti della Serra di Ivrea (quello biellese e quello torinese), facendovi conoscere le principali attrazioni che si possono scoprire in questo particolare territorio.

Come ben sapete "La Serra" è quella cresta dritta-dritta e riconoscibilissima che parte dalle pendici del Mombarone (nei pressi di Andrate) e che dopo circa 20 km. termina sulle alture del Lago di Viverone ed è il confine naturale tra le province di Biella e Torino, dividendo col Mombarone questa parte di Piemonte dalla vicina Val d'Aosta.

I luoghi più caratteristici che toccheremo oggi sono:

- il Lago di Bertignano;
- la Riserva Naturale della Bessa (luogo unico e inimitabile), una delle più grandi miniere d'oro a cielo aperto del mondo di oltre duemila anni fa. Un aspetto lunare, con cumuli di grandi dimensioni accostati come dune di un deserto, costituiti di sassi di varia grandezza (quasi dieci chilometri quadrati).
- l'Arena dei cercatori d'oro (Vermogno);
- lo Stagno di Prè;
- Castello Rubino;
- la Torre medievale della Bastia. Punto di osservazione privilegiato per fotografi, escursionisti e appassionati di visite sulla Serra. La Bastia è ciò che resta dell'antica torre fortificata adibita anche a prigione (1296). Alta circa 15 metri, permetteva di controllare il territorio fino a Ivrea e dei suoi resti non rimane che qualche pietra.
- Torre di San Martino (o Ciucarun). E' tutto ciò che resta dell'antico abitato di Paerno, fatto spopolare nel 1250 obbligando i suoi abitanti a trasferirsi all'interno del borgo fortificato di Bollengo. La chiesa fu demolita nel 1731 e ne rimase, appunto, solo il campanile che spicca ancora oggi desolato sull'ampia prateria. Ricorda vagamente il ben più noto Campanile nel Lago di Resia.
- la Torre Campanaria di Piverone e il Gesiùn;
- le sponde del Lago di Viverone.

Un suggerimento: se avete ancora gamba ed energie fate una deviazione al Monastero di Bose passando da Magnano, la chiesa di S. Giovanni Battista, l'S30a e San Secondo. Dal Monastero risalire sulla dorsale e scendere verso Piverone riprendendo la traccia originale.

Il tutto con passaggi lungo la "Gran Traversata del Biellese", sul finale un tratto della ben nota "Via Francigena", tratti in asfalto, sterrate e single-trail: insomma in questo tour c'è di tutto un po' con "Annessi e Connessi" appunto...

---------------------------------------

Qui il video-racconto della pedalata di oggi: https://youtu.be/2euig-fk9bk

Qui la traccia in 3D: http://doarama.com/view/1879443

Ricordate se guardate i video di selezionare nelle impostazioni di visione: "Qualità" a 720p per avere una visione in HD.

Puoi vedere tutti i miei video sul nuovo canale Youtube "I Sentieri di Black": https://www.youtube.com/channel/UCLJMJ9qSHQhs1YP_yVnkWhw

-------------------------------------------

CHI DECIDE DI AFFRONTARE L'ITINERARIO QUI PROPOSTO, SI ASSUME TUTTE LE RESPONSABILITA’ PER I RISCHI ED I PERICOLI A CUI PUO’ ANDARE INCONTRO E, UTILIZZANDOLO, DICHIARA DI AVER COMPRESO IL GRADO DI DIFFICOLTA’ DELLO STESSO. NON SI ASSUMONO RESPONSABILITA' DI ORDINE GIURIDICO PER EVENTUALI DANNI O INCIDENTI CHE POSSANO VERIFICARSI SUL PERCORSO.


Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

Matteo Gioioso

05.02.2018 22:23

Ciao black.... direi giro mooooolto interessante... lo proverò il prima possibile!!!!
link
edit/delete

Black Devil

05.02.2018 22:34

Ciao Matteo!
Prettamente XC, tutto pedalato e adatto sicuramente alle tue caratteristiche. Qualche tratto un po' più tecnico solo da Croce Serra (Castello Rubino) a Passo dell'Oca/Roc Basariund.
Il meglio che si possa trovare alla "Serra".
Se hai gamba (e energie), ti consiglio anche una deviazione al Monastero di Bose passando da Magnano, la chiesa di S. Giovanni Battista, l'S30a e San Secondo. Dal Monastero risalire sulla dorsale e scendere verso Piverone.
link
edit/delete

Matteo Gioioso

05.02.2018 23:04

Grazie dei consigli... sono in preparazione gare 2018 quindi cerco giri marathon e questo mi sembra perfetto.
link
edit/delete

Matteo Gioioso

05.02.2018 23:04

Grazie dei consigli... sono in preparazione gare 2018 quindi cerco giri marathon e questo mi sembra perfetto.
link
edit/delete

sahara

12.02.2018 09:52

Ciao Black, volendola accorciare un poco in dislivelli ( per stare intorno ai mille metri) dove mi consigli di tagliare ( magari riuscendo a fare la riserva della Bessa).
Grazie mille!
link
edit/delete

Black Devil

12.02.2018 16:53

Ciao Sahara!
Allora... Dopo esserti arrampicato per pochi metri sul versantino di dx del Passo dell'Oca, continua sull'esile trail in falsopiano come da traccia, ma una volta arrivato all'asfalto (SP73) tieni quello fino a Castello Rubino e non continuare sul trail della traccia. Eviti così di perdere un pò di dislivello e spingere poi la bici sulla diagonale che vedi alla fine della Serra per Castello Rubino (anche se questo trail è molto bello e flow in bosco fantastico ti rimane appunto la diagonale a spinta (qui decidi tu). Su asfalto la pedali tutta con pendenza decisamente più accettabile.
Durante la discesa continua a rimanere in cresta e non scendere alla Torre di San Martino (Ciucarùn), eviti così di risalire sulla cresta che stavi appunto già percorrendo prima e togli 200 di D+.
Alla fine del giro puoi evitare di scendere al Lago di Viverone e affrontare poi l'ultimo tratto di salita prima del parcheggio (però anche una pedalata sul lago con pausa birretta ha il suo perchè).

In alternativa ti suggerisco il giro di Salitomania e Itinerari-MTB che è lo stesso:
- Salitomania: http://www.salitomania.it/index.php?option=com_content&view=article&id=543:mtb-serra-bike&catid=55:itinerari-mtb&Itemid=508
- Itinerari-MTB: http://www.itinerari-mtb.it/serra-divrea-viverone-andrate/

E' un giro con circa 1.000 mt. di D+ e NON passa per il sentiero dei "Ciapei Farfundà" (nel mio video dove ci sono le passerelle in legno, ma che puoi benissimo trovare poco prima del centro visite di Vermogno - si stacca a dx su pista ciclabile cementata, vai fino in fondo, prendi poi la passarella a sx e seguila fino alla fine. Ritorni così al punto di partenza dell'anello. Tassativa precedenza ai pedoni però!).
Ti fai però il tratto finale a spinta per uscire a Castello Rubino, che puoi evitare restando sulla strada.
Non scendi al Ciucarùn come ti ho detto già io sulla mia traccia e non scendi al Lago di Viverone.

Questi sono i giri più completi per conoscere "La Serra".

Sempre a disposizione :-)

Ciao!
link
edit/delete

sahara

12.02.2018 17:07

Azz... veloce e super preciso!
Non posso che ringraziarti una volta ancora!
Speriamo a breve termine di fare finalmente qualcosa insieme...
link
edit/delete

Black Devil

12.02.2018 17:25

Più che volentieri ;-)
link
edit/delete

ilfufino

02.05.2018 11:59

Ciao a tutti , fatto il 30-04-2018 . Bellissimo e vario , si scoprono molti scenari diversi in un unico giro . Salita graduale , pochi strappi . Discesa divertentissima , pulita , perfetta anche per una front . Grazie Black Devil per la traccia , perfetta come sempre
link
edit/delete

Black Devil

02.05.2018 15:15

Grazie fufino per averla condivisa e grazie per il positivo commento che fa sempre piacere.
A presto ;-)

Infos

Inserito da
Black Devil
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
05.02.2018
Località
Viverone (BI)
Regione
Piemonte
Tempo Percorrenza
5 ore 15 min. circa
Distanza
54 km.
Dislivello
1.428 mt.
Difficoltà tecnica
MEDIO
Condizione fisica
DIFFICILE+
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
267
Downloads
35
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors