Punta Telegrafo Est, Sent. 657 - 660

Favoloso giro che raggiunge la più alta vetta del monte Baldo per poi scendere un infinito sentiero di oltre 2000m di dislivello in negativo
Nelle giornate limpide si può godere di un incredibile panorama mozzafiato a 360°.
Si parte dal comodo parcheggio free sulla statale nei pressi di Brentino. Con una serie di sterrate e poco asfalto si raggiunge Caprino Veronese. Si sale a Malga Ime - Malga Valfredda - Cresta di Naole - rifugio fiori del Baldo e rif. chierego - Vetta delle Buse (sentiero molto esposto ma fantastico) ultimi 10 minuti con bici in spalla per raggiungere Punta Telegrafo (2200m slm).
Si scende per il sentiero 657 fino a raggiungere il Rifugio bar Novezzina (orto botanico) e poi il sentiero finale 660 fino a raggiungere il parcheggio di partenza.
ATTENZIONE: E' preferibile percorrere il giro nei giorni feriali per evitare la grande quantità di pedoni lungo il tratto in quota. La discesa richiede una buona tecnica. Al rifugio Chierego fanno delle tagliatelle ai funghi da sballo.
Alcune foto:
http://www.flickr.com/photos/dariognali/sets/72157621607724589/
http://www.flickr.com/photos/23360545@N06/




Come arrivare al punto di partenza

Provenendo da Sud, autostrada A22, uscita Affi, strada per Brentino/Belluno Veronese.
Provenendo da nord, A22 uscita Ala/Avio.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

dario88

20.07.2009 12:18

itinerario incredibilmente bello, dopo varie esplo tra 2008 e 2009.

Lunghissima salita, e altrettanto lunga la discesa....che spettacolo!
link
edit/delete

marco

20.07.2009 12:30

milzo grande itinerario!!! Mi sa che appena sono da quelle parti me lo faccio!
link
edit/delete

Diego-bs

20.07.2009 14:15

Magnifico giro.
tanto bello quanto duro!
link
edit/delete

Arno

20.07.2009 20:43

milzo, grazie ancora per questa fantastica giornata!
link
edit/delete

Gingig

22.07.2009 09:52

Bello, bellissimo.
Lo metto nella lista !!! Grazie.
link
edit/delete

marco

12.08.2009 16:02

Bellissimo giro! Fatto ieri e oggi con pernotto
link
edit/delete

muldox

13.08.2009 16:20

Discesa infinita! Complimenti per l'itinerario e tanto di cappello a chi se l'è fatto pedalandosi tutta la salita.
link
edit/delete

scratera

04.09.2009 20:10

fatta oggi assieme ad una persona eccezzionale che mi ha sopportato........ZioTeddy ....eccome ci siamo divertiti............una salita interminabile ma ottima da fare tutta in sella....................un panorama mozzafiato.........una traversata fin sotto al telgrafo che mi rimarra impressa per un bel po di tempo.........la solita nuvoletta di fantozzi che ci ha dato 2 goccie d'acqua proprio sotto il telgrafo e ci ha fatto desistire la salita terminale degli ultimissimi 100m....................un sentiero il 657 che nella sua parte iniziale e in mezzo per me è impossibile da scendere in sella ma mi piacerebbe proprio vedere chi ci riesce..............un 660 che è stato una favola..............stupendo......e a parte quelle due goccie d'acqua tutto è filato liscio................63km per un totale di 2374m di dislivello.....e che goduria............
link
edit/delete

muldox

05.09.2009 17:53

@Scratera: l'unico tratto impercorribile che ricordo è a circa due terzi (?) del 657, quando si entra in una valletta. Si tratta di pochi metri ed alcuni passaggi sarebbero forse fattibili, ma senza qualcuno che pari un'eventuale caduta il rischio di farsi male non è da sottovalutare e personalmente ho trovato saggio lasciar perdere.
Per il resto il sentiero è tutto percorribile in sella, anche se alcune sezioni non sono semplici e richiedono l'abitudine al tecnico.
link
edit/delete

scratera

05.09.2009 18:28

muldox tengo famiglia e il primo pezzo ho evitato di farlo per via del mosso e della pendenza a lato (intendo i primi 100m)......il pezzo a 2/3 adesso è veramente scavato dall'acqua e a mio giudizio è veramente impraticabile a meno che non ti chiami brumotti.......ma ritornerei oggi stesso a rifarlo per come mi sono divertito..........
link
edit/delete

milzo

05.09.2009 19:16

@scratera: guarda questo video dal minuto 6:06. Si vede Dario88 che fa dei bei numeri sul 657. lui e pochi altri (tre) l'hanno fatto TUTTO in sella ;-)
http://www.mtb-forum.it/community/forum/showpost.php?p=3158612&postcount=2710
link
edit/delete

muldox

05.09.2009 20:44

@Milzo: il tratto di cui parlo io però non è quello che si vede nel video. Ricordo che si entrava in una valletta (mi pare che il passaggio peggiore fosse lì) dopodichè se ne usciva e se non ricordo male poco dopo cominciava una parte con dei gradoni che potrebbero essere quelli nel video.
link
edit/delete

marco

06.09.2009 08:54

era poco sopra la strada che porta al novezza
link
edit/delete

muldox

06.09.2009 09:26

Allora ricordavo bene: valletta malefica - tratto con gradini in legno - tratto nei prati - strada
link
edit/delete

dario88

09.09.2009 13:03

confermo muldox. tutto in sella tranne un passaggio di qualche metro, forse fattibile ma senza vie di fuga. ciao
link
edit/delete

ZioTeddy

05.06.2011 20:02

Quanto vorrei rifarlo.....
link
edit/delete

ruttok

07.07.2011 21:16

è un pò che lo volevo fare e finalmente lunedì 11 andrò a provarlo con Alpiko e Maxopen, spero di portarlo a termine.
Non sto più nella pelle.....
link
edit/delete

ruttok

12.07.2011 11:54

Che figata di giro, siamo arrivati alla macchina in condizioni pietose ma il giro vale veramente tutta questa fatica.
Poi fatto tra la settimana lo si gode ancor di più, eravamo solo noi al rifugio telegrafo e si godeva di un silenzio e una tranquillità ormai rare da trovare.
Beh il 660 è una favola...
link
edit/delete

One_1

10.08.2011 10:49

Wow... bel giro in salita fino al telegrafo, spettacolare nei 2000m di discesa praticamente ininterrotta, sicuramente da rifare.

Itinerario di salita lungo ma sempre pedalabile, sebbene per buona parte su fondo parecchio faticoso. I pochi tratti da fare in spalla prima della vetta si trovano in ambiente da sogno e comunque dopo essersi macinati tanto dislivello, camminare è anche piacevole.
In discesa ce n'è per tutti i gusti! Dai tratti più sporchi ed esposti all'inizio, fino ai singletrack fluidissimi nel bosco, senza dimenticare alcuni passaggi tosti. Proprio bella!

Visto il mio scarso allenamento da Zuane a Braghizzola ho preferito salire mantenendomi sulla strada asfaltata, senza passare dalle colline di Caprino, risparmiando così un po' di energia e qualche metro di dislivello. La prossima volta proverò a salire da Malga Valfredda sul sentiero 656 (visibile dal rifugio Chierego), spallando per 300m, ma tagliando buona parte della salita.

Giro consigliatissimo :D
link
edit/delete

Mirco_83

11.08.2011 15:20

Che dite? Riesco a fare la discesa con la mia Epic?
link
edit/delete

One_1

11.08.2011 16:18

Guarda... l'inizio è parecchio scassato e con tornantini, poi il tutto diventa più facile e scorrevole, ma sempre condito da alcuni passaggi tecnici... insomma, non ho mai avuto una bici da xc, non credo sia il suo territorio preferenziale, ma mettendo in conto qualche pezzo a piedi, si fa. Una volta incrociata la strada, a quota 1250, diventa tutto molto fluido e veloce.... divertentissimo.

Piuttosto... ho fatto il giro di martedì e c'era comunque molta gente in cresta. Tanti sorrisi e complimenti, ma anche persone che mi 
80.104.218.27C
link
edit/delete

Attilio Ciclo delta

28.08.2011 15:04

ciao milzo, mi rivolgo a te come autore di questo giro che è il piu quotato del forumper quanto riguarda il veneto.
Senti: ti chiedo se ce la possibilità di risalire dal paese di brentino fino in particolare da Valdadige nel paese di Brentino sotto il grande ippocastano, percorrendo circa 600 metri di salita, con molti scalini, sull'antico sentiero del pellegrino fino a raggiungere prima il Santuario della Madonna della Corona e poi successivamente il paese di Spiazzi che è molto vicino alla traccia che hai inserito tu, in particolare vicino al 1 ristoro. Ti scrivo questo perchè ho notato molto asfalto nella prima parte del tracciato costeggiando l'autostrada, magari se tu mi dici che è possibile possiamo partire con il percorsodi cui ti sto chiedendo. Ciao, fammi sapere e grazie moltissimo. Attilio.
link
edit/delete

One_1

30.08.2011 10:07

sentiero 660 da orgasmo
link
edit/delete

radiohead74

02.09.2011 14:32

Con una bici da XC me lo sogno e basta?
link
edit/delete

Balo

04.09.2011 16:52

Fatto ieri. Giro splendido ma parecchio severo per impegno fisico e tecnico assolutamente da non sottovalutare. seguita pari pari la traccia che è impeccabile. Da Cima Mandra al rif. Fiori del Baldo salita molto faticosa visto il fondo irregolare e l'interminabile traverso verso la seggiovia psicologicamente è pesante. Dal Rif. Fiori del Baldo praticamente l'abbiamo fatta per la maggior parte a piedi visto il fondo molto smosso che alla fine si fa meno fatica a camminare che a tentare di pedalare. Tratto in quota spettacolare i pochi momenti in cui si aprivano le nuvole. Noi non abbiamo avuto problemi di incrocio con pedoni, visto anche che i tratti che si riescono a fare in sella in cui può essere disagevole l'incrocio son veramente pochi, credo basti solo un pò di buon senso.
Io non ho notato segnali di divieto, ma ufficialmente è vietato?
Discesa molto tecnica e da affrontare con la dovuta cautela visto che non si è molto lucidi dopo una salita così, prima parte con sassi molto smossi e tornantini stretti, qualche passaggio a piedi. La parte dei gradoni prima della strada fatta assolutamente tutta a piedi. Poi tratto veloce per rilassarsi un pò fino al passo del Casello e sotto single track spettacolare con tanto flow e pochi passaggi tecnici fino alla macchina
link
edit/delete

max6567

04.09.2011 17:18

Fatto ieri con sei amici.Un bel giro per merito dei panorami,se fatto in una bella giornata limpida.Il 657 però secondo noi(5 con la full e 2 con la front) è stato troppo poco ciclabile,divertente nella parte centrale ma impraticabile in quella a tre quarti.Qualcuno sa dirmi se il 652 è più praticabile in sella?Se sì,potrebbe diventare una buona variante per chi non ha il mezzo o buone doti da discesista,oppure in caso di terreno bagnato.
link
edit/delete

dario88

04.09.2011 17:41

ho provato 3 discese che scendono dal telegrafo.
il 657 è la più facile, quello che scende dal versante del lago è ben più difficile (perlomeno i primi 700 mt disl, che comunque con ottima tecnica si riescono fare in bici a parte brevissimi tratti).
E poi quest'anno (con seby13) ho provato la Valdritta, che parte ancora più a nord del Telegrafo, a tratti impraticabile, a tratti molto/troppo difficile (anche se ambiente incredibilmente bello)

detto questo, chiaro che l'itinerario non è da sottovalutare, c'è ben scritto "condizione fisica molto impegnativo" e "difficoltà tecnica difficile", che mi pare basti come valutazione. ;)

Ufficialmente il sentiero è vietato, come tutti i sentieri CAI del Veneto (vietati a "mezzi meccanici"). Il divieto non è rigoroso come in altre parti d'Italia, ma meglio esserne consci.

Per quanto riguarda la salita, a mio avviso dal Chierego comincia il bello, strade e sentieri da favola che volendo con un po' di impegno si riescono a fare tutti in sella ;) (a parte i 10 minuti finali giustamente specificati

è uno dei miei giri preferiti !

Complimenti per aver fatto il giro :)
link
edit/delete

Biker virtuoso

03.10.2011 18:16

Quindi con una front, ce la si fa? Cioè conviene fare questo itinerario con una front, oppure si rischia di fare a piedi più di metà discesa?
link
edit/delete

Attilio Ciclo delta

06.10.2011 15:17

voglio scrivere due righe su questo itinerario prima, finchè ho tutto chiaro in mente, dopodiche cancellero totalmente anche il ricordo. Cominciamo con l'asfalto, tratto iniziale, odiato da tutti i biker, qui ce ne per almeno 25 km con qualche brevissimo sterrato, lo stesso dicasi anche per il primo tratto di salita fin oltre al primo ristoro. Sembra poi che il giro si aggiusti e tra il fondo che finalmente è degno di dirsi sterrato e i paesaggi che sono Veramente mozzafiato, (unico punto a favore di questa traccia), il tutto diventa poi tragico e maledettamente odioso, tratti che si devono fare a piedi in salita, (non per incapacità, siamo biker da oltre 20 anni, ognuno di noi partecipa e a partecipato a gare di granfondo, marathon, cross country, ha girato le dolomiti venete e trentine e buona parte di tutti i rilievi del veneto sempre in mtb),( questo giro lo abbiamo concluso in 7 ore contro le quasi 11 della traccia originale) fino al famigerato telegrafo, ma il bruttissimo si fa in discesa prevalentemente a piedi sfido chiunque al mondo a percorrere questi tratti in bike, cosa che mi e costata il rovinarsi di un paio di scarpe da 290 euro per le pietre taglienti che hanno inciso la suola in carbonio e la tomaia laterale, denti della corona grande che battono sulle pietre storcendosi e nei tratti che si fanno in sella pericolo, molto pericolo, mai un attimo di vero divertimento.
Io mi comprai la mtb per farmi portare in giro da lei, non io che porto la mtb..
in definitiva sconsiglio vivamente questo giro a chiunque abbia il sangue del biker, troppo asfalto, troppo pericoloso, dannoso a materiali ed equipaggiamento, per niente sano e vero divertimento di dure salite sui pedali e veloci e adrenaliche e tecniche discese.
link
edit/delete

dario88

06.10.2011 16:11

ciao Attilio, scusa ma davvero non capisco il tuo tono aggressivo.
Io pedalo in montagna da 4 anni, non faccio granfondo, e la salita l'ho fatta tutta pedalata.
E la discesa la faccio tutta in sella. (e come me altri del mio gruppo e fuori dal gruppo)
Non voglio fare la gara, ho solo voluto rispondere allo stesso modo di come tu provochi.

ora, mi quoto nel messaggio scritto sopra: "chiaro che l'itinerario non è da sottovalutare, c'è ben scritto "condizione fisica molto impegnativo" e "difficoltà tecnica difficile", che mi pare basti come valutazione. ;)"

E il giro del Telegrafo, in tutte le sue varianti, è un giro che non mi faccio mancare ogni anno.

Capisco che probabilmente tu e il tuo gruppo avete un modo di andare in bici definibile "cross country" mentre questo itinerario è prettamente "AM" (non amo le sigle...).

Però da qui a dire quello che hai scritto, ce ne passa.

Saluti, e buoni giri.
Dario
link
edit/delete

scratera

06.10.2011 16:58

...non posso che condividere dario88...è un giro veramente tecnico da tutti i punti di vista e per quanto riguarda la salita ti posso assicurare che è fattibile tutta in sella...per la discesa a parte un brevissimo tratto anche....per come la vedo io ....
link
edit/delete

ruttok

06.10.2011 17:12

Come non straquotare Dario88
prima di affrontare certi giri bisognerebbe informarsi su come sono, io per fare questo giro avevo ai piedi un paio di scarpe adatte anche alla spinta perchè sapevo che ci sarebbe stato da spingere (a dire il vero anche poco).
Per me rimane un super giro, ci avrò messo 12 ore ma sono state 12 ore di pace, tranquillità e divertimento.
Per affrontare questi giri ci vuole la testa giusta, non ci vuole spirito di competizione, per quello ci sono le marathon o le gare di xc.
link
edit/delete

Attilio Ciclo delta

06.10.2011 17:17

probabilmente Voi siete ad un livello superiore, molto superiore, ma vi assicuro che neanche alle gare di coppa del mondo di downhill esistono passaggi del genere, oppure o io o voi abbiamo fatto 2 giri completamente diversi. Scusa il tono che sembrava agressivo, ma certamente non posso dire che ne sono stato contento.
grazie comunque per la traccia e per le risposte. ciao.
link
edit/delete

One_1

06.10.2011 17:30

Attilio, evidentemente hai una concezione di mtb diversa, non per forza più giusta o sbagliata, ma non la stessa. E' vero che le definizioni lasciano il tempo che trovano, ma sicuramente tra i biker c'è chi predelige la salita, le prestazioni offroad e guarda male ogni metro di asfalto e chi, invece, trova il massimo divertimento nel portare la bici in discesa... e non farsi portare dalla bici, come scrivi. Chi ama l'AM si attrezzerà con mezzi adatti, scarpe robuste e tutto il necessario per affrontare al meglio tutti gli itinerari. Capita di fare pezzi a piedi, sia in salita che discesa, o tratti esposti da brivido, ma non sono una sconfitta, fanno parte dell'escursione... un modo di intendere la mtb che non è solo andare in bici, ma vivere la montagna, a metà tra il ciclismo e l'escursionismo, senza pretese di chiudere il giro in 7 ore ne di cronometrarsi in discesa. Purtroppo le indicazioni facile, difficile, non sono molto rappresentative, perchè ognuno di noi ha limiti e idee diverse, molto meglio usare la scala di difficoltà S1,S2,S3..., anche sei spesso è difficile decidere che livello assegnare ad un tracciato.

Detto questo, tra i giri che ho fatto, alcuni si sono svolti in ambienti da sogno, ma questo si posiziona tra i migliori a livello di soddifazione ciclistica, soprattutto per la discesa infinita. Monte Baldo... ci vediamo il prossimo anno.
link
edit/delete

dariuz

24.10.2011 19:11

Fatto ieri con Nomad42, Jag, Herman65 e Geno
abbiamo sfruttato l'idea di One_1 di salire direttamente da Malga Valfredda sul sentiero 656 spallando per 300m per ridurre il tempo di percorrenza (visto il periodo) poi come da traccia by Milzo che ringrazio.
Discesa molto bella tutta in sella. (fa rima!)
da rifare in una giornata limpida.
Ciao
Dariuz
link
edit/delete

One_1

24.10.2011 19:31

Com'è la salita dal 656? L'avevo messa in programma ma poi non l'ho più fatta. Vale la pena o meglio pedalare?
link
edit/delete

gi_andro

01.11.2011 10:08

Fatto ieri, da solo, nella seconda giornata di ora solare (che palle..). Partenza ore 5e50 da casa, in sella alle 8. Arrivo al telegrafo alle ore 13e30. Comincio la discesa alle ore 14 col cuore in gola per paura di trovarmi fuori col buio. Risultato:

FIGATA PAZZESCA!!!

Sentiero 657 molto difficile, fatto quasi tutto in sella tranne un paio di passaggi nella parte alta e buona parte del tratto a 2/3 (dopo il tavolo da pic-nic e il cartello con la cartina della zona) quando si entra nella valletta in un passaggio invisibile se uno non conosce il posto o non ha la traccia.

Sentiero 660 godurioso, che non si risparmia nella parte finale. Domanda: qualcuno è riuscito a fare l'ultima scalinata, proprio prima della fine con il tornante a sx in successione? Io ho provato, la ruota mi sfregava il sedere, ma lo stesso mi ritrovavo a capottarmi in avanti..

Un saluto.
link
edit/delete

angbax

28.06.2012 18:30

Percorso MAGNIFICO! fatto ieri in solitaria, credo uno dei giri più gratificanti mai fatti, da percorrere con la necessaria calma e godendosi il panorama e il silenzio (ieri, mercoledì, c' era pochissima gente, 0 bikers incrociati e la cima avvolta dalle nubi in un silenzio totale )
Complimenti e grazie a chi l' ha tracciato!!!

Io l' ho fatto con una gt sensor da 120 mm e scarponcini da trekking con pedali flat; sconsiglio di farlo con scarpini da xc perchè il fondo è veramente smosso e il sentiero esposto.

Da rifare sicuramente, magari col cielo limpido!!!
ciao
link
edit/delete

mark75

11.07.2012 11:06

Ciao ho letto i vari commenti positivi pero' io do' un po ragione ad attilio...
dunque la salita la si fa' in sella con panorami mozzafiato ma per quanto riguarda la discesa spendo qualche parola negativa...troppi i pezzi da fare a piedi in condizioni pietose avendo la bici in spalla...
bravi quelli che la fanno in sella anche se vorrei vederli con i miei occhi...
questa e' solo una mia personale opinione ma comunque doveva essere specificato il grado e le caratteristiche della discesa perche non tutti sono dei superman...
link
edit/delete

MX5700

21.07.2012 17:04

Per esser un itinerario tra i 100 più belli a mio avviso non merita... molto asfalto e concordo con quello che ha scritto mark75 e Attilio Ciclo Delta.
Questo è un mio personale parere, ma anche chi era con me la pensa allo stesso modo!
Ringrazio tutti ugualmente.
link
edit/delete

Nomad 42

02.08.2012 00:54

mark e MX, questo è un percorso AM e non XC ed è uno dei miei preferiti in assoluto!...mi spiace molto quando leggo che ad alcuni non è piaciuto ma ciò non fa che rafforzare il desiderio di provarlo per chi pensa da endurista, più si dice che è duro ed impossibile in discesa e più trova estimatori!!!
link
edit/delete

tomicko

20.08.2012 15:18

OK,.....pensiamo di andare in tre il 22.8. Condizine fisica abastanza buona, tecnica discesa anche OK. In quanto tempo (lo so, domanda difficile) dovremmo fare il giro?

Visto che si e fatto dalle 8 a 12ore? In 10ore ce la facciamo?? Chiedo, perche ci servono 3h di macchina....
link
edit/delete

gi_andro

20.08.2012 15:50

Ciao tomicko.
Se stai sui 350 metri di vam orari, che è un andatura tranquilla, in 7 ore sei su, ma anche meno probabilmente. Per la discesa credo che 2-3 ore siano sufficienti, per cui alla fine siamo sulle 10 ore, 11 prendendosela comoda.

Se vuoi consiglio, la prima parte della traccia è un escursionistico tour di Brentino, non male per carità, ma che poco centra con la traccia vera e propria. Diciamo che è un tracciato collinare al quale nessuno dedicherebbe 3 ore di macchina per poterlo fare.

Saltandolo e seguendo la strada principale del paese risparmi tempo (1 ora come minimo) e dislivello (mi sembra quasi 200 metri).
Questo è il mio consiglio, poi la scelta è tua.

Ultima cosa:
Lascia a casa le scarpette da XC in carbonio, mi raccomando!! ihihihihih
(ogni riferimento a fatti e persone è puramente caUSale).
Vai che è un gran bel giro!!
Ciao!
link
edit/delete

tomicko

20.08.2012 16:16

Grazie x il consiglio.

:) le scarpe usate saranno le FIVE TEN IMPACT HIGH ;)
link
edit/delete

tomicko

26.08.2012 10:55

Fatto! Bellissimo! Prendendo la molto con comodo (birra X riffugio :) ) l'abbiamo fatta in 10ore. Causa umidita il panorama era un po scarso....pero gita fenomenale!!!!

link
edit/delete

Antuan

10.11.2012 16:44

Ciao Milzo, mi potresti inviare via email la traccia del giro ho provato a scaricarla , mi
da un errore ... è un giro che vorrei mettere in tabella il prima possibile , mi sembra veramente bello.
antonio.teggi@virgilio.it
grazie 1000
link
edit/delete

simon72

11.11.2012 10:24

il giro sembra veramente spettacolare e lo vorrei fare solo che nn riesco a scaricare la traccia dal sito riesci per favore a mandarmela via mail se nn ti rompe grazie simonebertolini99@gmail.com
link
edit/delete

scratera

11.11.2012 13:04

@Antuan...@simin72...scaricate la traccia...caricatela qua http://www.gpsvisualizer.com/
...chiedete poi che venga convertita in un file.gpx e scaricatela...torna a funzionare....
link
edit/delete

Antuan

11.11.2012 18:43

i massimi ringraziamenti da parte mia e di Simon 72 a Scratera per averci risolto il problema.
link
edit/delete

ADMARC2

20.06.2013 08:22

Nel complesso uno dei giri più belli che abbia mai fatto: lungo, impegnativo, con la vetta; e soprattutto con 2000m di discesa che sono una autentica goduria!! Quest'anno ci torno sicuramente, magari verso l'autunno.
Milzo, forse nelle note è il caso di scrivere che i forni a microonde non sono adatti ad asciugare i gatti....

link
edit/delete

giannig

02.08.2013 17:55

Giro davvero FANTASTICO. La salita la conoscevo già, è davvero completa, impegnativa, con panorami da urlo. Il rifugio Telegrafo è accogliente e si mangia bene. La discesa l'ho affrontata per la prima volta: infinita, a tratti davvero tosta, soprattutto nella prima metà, ma superlativa. E' sicuramente un giro per allenati e amanti delle discese dure ed adrenaliniche, da affrontare con una buona full da AM/Enduro. Un giro da goderselo senza fretta: basta arrivare giù prima che sia buio.
link
edit/delete

all3rz

12.08.2013 09:24

fatto ieri... ragazzi.. tanta roba!!!

prima cosa, noi siamo partiti direttamente da caprino veronese (Platano a dir la verità) così:
1. il fondovalle lo si fa alla sera che anche se è buio non è un problema e sai quanto "ti resta" di margine e decidi l'andatura senza risparmiarti per la salita
2. a platano c'è una piazzetta con comodo parcheggio e una pizzeria (ottima) che arrivando lì dopo 11 ore di giro è perfetta ;-)

per il resto.. salita pedalabilissima e neanche troppo lunga in quanto varia (parlando un po' in gruppo il tempo passa).. spinto la rampa dopo il rifugio fiori del baldo, e un altro pezzettino dopo giusto per evitare sforzi inutili.. ma si pedalerebbe quasi tutta..
traverso con un po' di traffico ieri.. nessun problema particolare se non le parole di stima e incoraggiamento (di alcuni) o gufate clamorose (di molti): della serie "ma è pericoloso" "ma non si fa in discesa" "ma vi fate male" ecc ecc.. vabbè..
spallata per arrivare alla cima.. ma è poco e niente..

discesa: tantissima roba.. vero, il primo pezzo è un po' smosso e espostino e si fa un po' sulle uova.. ma si fa... poi molla e diventa decisamente godereccio anche se resta difficile.. passaggio infame sui gradoni fatto a piedi e pratoni.. segue il superflow del 660 (all' inizio) che poi diventa un po' più scassato (ma di pietra fissa) e ancora più divertente fino alla fine..
veramente più di 2000m di discesa tutti super...

questo è mountain biking! giro da 10 e lode!
link
edit/delete

VigBuck

24.08.2013 16:08

giro fatto ieri con l'amico SID65, a dir poco spettacolare, lo temevo parecchio sopratutto per la discesa, che in verità è difficile ma non così "cattiva" come pensavo, guardia sempre alta, paesaggio stupendo, salita pedalabilissima e discesa con più di 2000 m a dir poco stupenda, questo è il vero All-mountain, poi arrivati alla macchina caricate le bici è arrivato il temporale, meglio di così non si poteva.

GRANDISSIMO GIRO DI GRANDE SODDISFAZIONE.
link
edit/delete

SID65

24.08.2013 18:19

Veramente un gran bel giro da veri amanti del Am/Enduro in compagnia del mitico Marco (VigBuck) della Vigolana.
Dislivello importante con tratti in salita duri causa il fondo (circa 50 metri fra il rifugio Fiori del Baldo e il rifugio Chierego e alcuni tratti fra la Bocchetta del Coal Santo e del Passo del Camino).
Discesa infinita prima nel Vallone Osanna, con tratto dei gradini in legno difficili da fare, e poi sul sentiero n°660 molto bello da fare e sempre con la guardia alta.
Grazie a Milzo per la traccia, davvero fondamentale.
link
edit/delete

ale.dolomiti

09.09.2013 08:59

Fatto SA 07-09-2013 assieme a Cuccuriddu, Goldrake e 803.116.
Giro spettacolare e di grande soddisfazione.
Impegnativo e completo.
Complimenti a Milzo per la traccia.
link
edit/delete

Cuccuriddu

09.09.2013 19:54

Giro Superbo! la compagnia degli amici Ale, Enrico e Mirco è stata altrettanto super, come lo sono state le tantissime risate per scacciare la fatica e la "tristezza" , di qualche volo tra i mughi in discesa! Almeno ci ho provato!!!
link
edit/delete

IL BALLA

27.10.2013 18:26

finalmente oggi, dopo anni che "inseguo" questo giro nonostante abiti alle pendici del Baldo, sono riuscito insieme al mio amico Vale ad arrivare a cima Telegrafo in bici.
Peccato che le condizioni meteo pietose (un vento freddo e fortissimo condito con una fittissima nebbia in quota), ci abbiano negato ogni possibile panorama da lassù.
Ma una volta arrivati sulla cima l'emozione è stata veramente tanta

La discesa fino a Novezzina, nonostante la conoscessi già avendola fatta a piedi, si è confermata essere una vera libidine.
link
edit/delete

Il Fotografo

14.02.2014 22:14

Se trovo qualcun altro di Vicenza che vuol fare questo giro mi aggrego volentieri :-)
link
edit/delete

all3rz

14.02.2014 22:21

mi sa che devi aspettare un po'... :-)
adesso c'è su giusto "un po'" di neve... ;-)
link
edit/delete

CLAUDIO15

03.05.2014 14:34

Ciao sono Claudio15 di Melzo Milano, a Maggio qualcuno fa questo giro ?
mi piacerebbe farlo .
Ho letto i commenti e vedo che ci sono alcune opinioni davvero discordi , ma la discesa mi affascina e la salita non mi tormenta e poi con una VAM di 350 mt ( mi pare poco ) sarebbe una vera gita. srivetemi a : appianiclaudio@gmail.com
o rispondete sul forum .
grazie e ciaio .
link
edit/delete

passatore73

02.07.2014 09:45

Fatto ieri con l'amico @crisanti
Per risparmiarci un po' di dislivello (circa 800m) abbiamo optato per una variante: da Garda siamo saliti "meccanizzando" fino a Prada con l'autobus Bus Walk&Bike, poi da qui abbiamo pedalato fino a Cima Mandra per andare a riprendere l'itinerario originale.
Salita veramente bella e panoramica, tratto dal Passo del Camino al Telegrafo altrettanto bello, peccato per la visibilità pessima dovuta alle nuvole.
Il primissimo tratto del 657 l'abbiamo fatto prevalentemente a piedi per il timore dell'esposizione, poi si fa praticamente tutto fino alla valletta e qui confermo ci sono tratti davvero davvero impegnativi. Poi il 660 è vera una goduria interminabile. Per finire una ventina di km di ciclabile fondovalle per tornare alle auto a Garda.
link
edit/delete

Guidopiano

20.07.2014 07:41

Fatto ieri in solitaria,bel giro bei posti , ma probabilmente i temporali dei giorni scorsi hanno rovinato molto la discesa che per le mie possibilità risulta per molti pezzi impraticabile .

link
edit/delete

Antuan

20.07.2014 10:39

Fatto anche io ieri con altri 4 amici ....... regala panorami stupendi in salita ... poi al passo del Camino si apre l'universo spettacolo puro, anche se scendendo poi la vegetazione ha praticamente invaso il sentiero e costringe ad andare ad un ritmo molto lento che rende molto difficoltoso sorpassare i pietroni in mezzo al sentiero peccato ......... tornerò a rifarlo.
( A me è piaciuto comunque un sacco anche se fatto con il coltello in mezzo ai denti ) agli altri che erano con me non tanto per la difficoltà di galleggiamento sui sassi fondo sconnesso e troppa vegetazione ma si sa nn tutti abbiamo gli stessi gusti.
E si secondo me il meteo ha fatto il suo porco lavoro in alcuni punti .
Peccato la troppa foschia al mattino a salire.
Comunque rimane un gran bel giro !!!
link
edit/delete

Guidopiano

20.07.2014 16:08

Antuan,
peccato non esserci incontrati,ero al paso del camino alle 11, dove ho incontrato 2 bresciani(gli unici ciclisti in tutto il giro) che tornavano indietro xche' giudicavano troppo pericoloso il 657.
link
edit/delete

Antuan

22.07.2014 18:51

Cavoli.... Guidopiano ci siamo mancati per un paio di ore noi siamo passati verso le 13, .....( pericoloso nn credo che sia poi così pericoloso , poi ognuno ha giustamente il suo metro di giudizio).... scassato però si , ma tutto sommato se nn fosse per la troppa vegetazione che invade il sentiero sarebbe stato veramente godoso !!!!
link
edit/delete

steinbok

02.08.2014 13:44

31/07/2014 Punta Telegrafo fatta!!!!!
Pedalata quasi tutta la salita e che salita, fatto portage il tratto tra il rifiugio "Fiori del Baldo" e incrocio rifugio "Chierigo" la sailta che porta al passo del Camino e dove incomincia la scalinata sotto il Telegrafo fino alla croce. Che dire salita lunga che mette a dura prova la tenuta fisica e panorama mozzafiato sul versante gardesano e quando valico il passo del Camino cambio scenario e anche tipo di fondo.
Discesa wunderbar passaggi fatti al 90-95%,ed x me uno impossibile https://scontent-a-ams.xx.fbcdn.net/hphotos-xap1/t31.0-8/10504931_336194169870749_302153262247204779_o.jpg e l'altro abbastanza fattibile ma francamente in solitaria nemmeno tentato, vado per passione non per competizione, altri dovuti a braccia e gambe stanche e dopo aver fatto una fila di passaggi capitava di fare due stupidi gradini a mano, arrivato alla Novezzana pensavo che il frullatore fosse finito invece era solo una tratta per riprendere le energie, arrivati a un campo estivo inizia un splendido flow che poi i trasforma in trail tecnico veloce ancora una tratta ristoratrice e vai con l'ultima tranche gradoni e rocce e un torrente che si insinua nel trail, finalmente intravedo la luce alla fine del bosco, sbuco in un vigneto. MI guardo sono integro stanco morto ma felicissimo sia io che la scimmia interna e il cingialotto. Telegrafo ink...t.
Vedremo di replicare ma stavolta in compagnia e forma fisica migliore per effettuare la discesa come garba a me. Milzo grande
link
edit/delete

ADMARC2

04.08.2014 12:34

Rifatto sabato! :-) E senza prendere una goccia d'acqua, nonostante i nuvoloni.
Perfetta la foto di steinbok del pezzetto "gnucco"; è l'unico tratto della discesa che non siamo riusciti a fare in bici: io ne ho fatto un terzo, Ermes ha provato a farlo tutto, ma sarà riuscito a farne circa metà o poco più.. Dalla foto poi non sembra, ma è anche piuttosto ripido, per essere così pietroso.
Giro sempre zupèr!
link
edit/delete

empire983

08.08.2014 01:10

Fatto oggi :-(
siamo partiti in due ma ragazzi sarò una schiappa io ma dovete proprio spigarmi alcuni passaggi:
dal rifugio fiori del baldo al chierego siete saliti in sella? per me era impossibile.
dal chierego a punta telegrafo siete saliti e scesi sempre in sella? anche qui una sventura misto sella e a piedi.
poi dovete spiegarmi come avete fatto a scendere in sella il 657 fino al pezzo che ha messo in foto steinbok (gnucco), se avete dei video postateli perché sono curioso di vedere la vostra tecnica dato che io sono prevalentemente sceso a piedi fino alla strada che porta al novezzina(magari anche del tratto subito dopo il tavolo di legno).
La ciclabilità è tutta nella salita ma nella discesa da 2200m a 1200 c'è ben poco di ciclabile e forse anche qualche tratto dopo aver svoltato per il campo scuola.
Rimane un bel giro con dei bellissimi panorami ma secondo me la bici si potrebbe lasciare a chierego il resto è da fare tutto a piedi :-(.
link
edit/delete

IL BALLA

08.08.2014 07:29

Ciao empire983, mi dispiace che questo fantastico giro non ti sia piaciuto.
Il (lungo) tratto che dal rifugio Fiori del Baldo porta al Telegrafo per forza si percorre tra tratti pedalati e tratti a spinta. Ovvio che quanto si pedala e quanto si spinge dipende dall'allenamento del singolo.
Lo stesso grossomodo vale anche per la discesa, anche se sinceramente salvo un paio di tratti molto particolari, per come scendo io non mi ė sembrata esageratamente difficile (parlo del tratto dal telegrafo a novezzina).
A volte un po' di autocritica non guasterebbe, senza offesa eh!
Buone pedalate
link
edit/delete

ADMARC2

08.08.2014 08:27

Ciao Empire! Anch'io ho fatto dei bei pezzi a spinta in salita, anche se qualche amico riesce a pedalarsela quasi tutta. Inoltre noi, per accorciare la salita, al tornante della malga (non ricordo il nome..) abbiamo preso bici in spalla fino sulla cresta; credo si taglino almeno una decina di km, oltre a far riposare le chiappe.. In compenso in discesa sono sceso dalla bici praticamente solo nel pezzo della foto di steinbok: il resto ce lo siamo goduto tutto! Non abbiamo fatto filmati, ma il Milzo più sopra ha linkato quello dell'uscita dei BdB, nel quale ci sono anche un paio dei miei soci. Inoltre i BikersDiBrescia hanno pubblicato diversi video sul tubo; anche uno dei miei compari (lo trovi come Lorenzo19710) sul suo canale youtube ha postato qualcosa tempo fa'.. Direi che di filmati di questo tipo di giri all-mountain se ne trovano, e possono essere utili per capire il metro di giudizio di chi posta gli itinerari. Io, ad esempio, dei report di Milzo, Orma, ma anche di Dario88, Perse, Seby, Lisabike, Cascio, ecc. mi fido ad occhi chiusi! :-)
link
edit/delete

empire983

08.08.2014 13:07

il giro lo reputo bellissimo, sicuramente molto al di sopra delle mie capacità nei tratti in discesa (657) la salita non è mai stato un problema.
:-( devo dire che ora conosco i metodi di giudizio tipo ciclabilità 90%.
comunque il giro lo rifarò sicuramente perché mi è piaciuto, i tratti a piedi non sono un problema.
spero la prossima volta vedrò di essere più preparato in discesa.
Grazie a tutti.
link
edit/delete

steinbok

12.08.2014 22:36

Empire, io ho sottovalutato la salita fino alle due pozze, quei cinque (se non erro) strappi in cementone e subito dopo il brecciolino che si "mangiava" le ruote mi hanno tagliato le gambe, metti che poi ho dormito pochissimo, il pezzo tra "il fiori del Baldo e Chierico e la salita che porta al passo Camino l'ho fatta a portage, per risparmiare le forze. Al telegrafo grazie ad una bella giornata ho sostato per oltre 30 min.e mangiato, ripartito dalla croce e fino al punto dove ho fotografato tutto in sella, ho portato la bici anche dove c'era una serie di gradoni abbastanza lunga, ma non per incapacità ma per stanchezza ed ero solo, visto che il mese prima appena dopo il primo tornante del 657 un mio amico si è lussato il gomito a causa della scarsa condizione fisica e quindi stanco. Per cui bisogna essere veramente preparati e affrontare la discesa possibilmente freschi e almeno in due persone che nei passaggi difficili uno faccia a mo' di sponda-soccorso. Percorso da rifare per tentare di fare quello che ho saltato
link
edit/delete

albertmails

15.09.2014 12:32

Grazie ragazzi, questo è uno di quei giri che non si dimenticano!
Fatto sabato 13-9-14 in 10 persone, indubbiamente faticoso ma tanta soddisfazione.
Sicuramente non è un giro per tutti e bisogna alimentarsi bene perchè la discesa richiede ancora molte energie e arrivarci troppo stanchi può essere pericoloso.
link
edit/delete

Cico.

25.09.2014 09:04

se posso aggiungere la mia opinione: purtroppo fatto con la nebbia (stendiamo un pietoso velo) e in queste condizioni la salita diventa doppiamente faticosa in quanto non godi neppure del panorama....arrivato a 1300 ho fatto giro largo sulla strada....si allunga parecchio e un po noioso come sentiero....se dovessi tornare farei lo spingismo con crinalino per arrivare al rifugio dei Fiori, magari è più accattivante....però capisco che lo spingismo non a tutti piace.

Passiamo alla discesa....dopo 2 tornanti ho rotto il freno anteriore....ho subito pensato: "finito il divertimento"....invece alla fine mi sono dovuto ricredere...divertito molto anche solo col freno posteriore...(mi sono dovuto inventare un tipo di guida nuova così...su due piedi)....primi 2 tornanti un pò esposti...poi il sentiero si stende e non è pericoloso....solo il tratto centrale dopo la panchina di legno è un pò impiccato...fatto tratti a piedi, che probabilmente avrei fatto a piedi anche con i freni a posto (era oltremodo baganto)....poi dopo il tratto in asfalto l'ultimo sentiero fino a Rivalta (660??)è davvero godurioso....in mezzo al bosco ho fatto 3-4 tratti a piedi e poi tutto in sella....è un giro AM....non lo consiglierei a chi fa XC

vorrei tornare a fare la discesa sul lato ovest....magari col bel tempo...così da dare un giudizio più obiettivo della salita....parecchio lunga e noiosa....

ps: simpatico il gestore dei Fiori del Baldo!!!....
link
edit/delete

:Marchino:

05.11.2014 12:59

fatto sabato: itinerario spettacolare in una giornata limpidissima
discesa interminabile e molto bella!
grazie Milzo Dario & c.
link
edit/delete

Alca188

18.05.2015 09:27

Superrrrrr !!!
Fatto sabato con Ronzino e Jag.
grazie Milzo x la traccia.
link
edit/delete

neobios

30.06.2015 14:53

Gran bel giro veramente! Salita xc, discesa AM infinita con tratti molto tecnici e diversi passaggi a piedi. Attenzione ai rami dei pini mughi nella parte alta che si impigliano sul manubrio e ai rovi nella parte bassa!
Fatto in versione con tagli proposti e con partenza da Platano con Capoccia e Matteo.
Giornata fantastica, grazie della traccia e dei consigli vari!
Qui report foto e traccia: http://www.fabio-bike.blogspot.it/2015/06/punta-telegrafo.html
link
edit/delete

rerobot

30.06.2015 17:11

Fatto sabato 27-06-2015: giro fantastico, anche se si cammina un pochino alla fine si dimentica il tratto a piedi e ci si ricorda di tutto quello fatto in sella, sia in salita che in discesa. Spettacolare l'ultima parte di discesa in mezzo al bosco dopo aver lasciato Novezzina.
link
edit/delete

MaurizioA

31.08.2015 23:20

Fatto sabato assieme a max6567. Giornata stupenda ascesa molto lunga ma a,parte qualche piccolo tratto dopo i fiori del baldo e per raggiungere la cima tutto fattibile in bici. Discesa lunga anche troppo per la mia front da xc paragonabile al 601 alla fine gli avambracci erano dolenti come la zona lombare ma il sorriso dei nostri visi era a 32 denti. In compenso essendo partiti da rivoli verone alla fine ci siamo pepati la ciclabile da brentino con 36gradi sotto il sole delle 14:00.
link
edit/delete

bobone66

06.09.2015 23:46

Ma fare la discesa sullo stesso tracciato della salita,sarebbe un peccato imperdonabile per chi adora panorami mozzafiato, ma non è avvezzo a discese impegnative come quelle descritte? :-)
link
edit/delete

bobone66

12.09.2015 23:08

Fatta oggi con amico, che dire....lunga salita ma interminabile discesa. Ero timoroso per la discesa, ma tirando le somme ho fatto a piedi più salita che discesa. Spettacolare mi sono divertito come un bambino.
link
edit/delete

fabiotofy

16.09.2015 13:50

Fatto a fine agosto. La salità è bellissima anche se dopo il rifugio fiori del Baldo ho spinto parecchio. La discesa bella ma per la mia 29 Front con escursione da 100 mm direi esagerata. Fino all'orto botanico ricordo più i tratti che ho fatto a piedi che quelli che ho fatto in bici. Da lì in poi un pò meglio ma oramai ero troppo stanco e ho abbandonato il single track che comunque per me non partiva mai, nel senso che ero sempre continuamente a piedi e preso uno sterrato / asfalto che mi ha portato giù a Brentino. Da quì ho preso la nuova pista ciclabile fino a Rivoli Veronese e quindi tutto asfalto o quasi fino a Caprino Veronese dove avevo lasciato la macchina. Bello ma non lo rifarò mai più. Troppo tecnico e difficile per me. Forse un giorno se cambierò bici!
link
edit/delete

bobone66

19.09.2015 08:27

Be direi che non è un percorso adatto alle front, poi magari qualche manico se ne è fatta buona parte, ma ti assicuro che con una full da 150 mm è una goduria.Mettiti un appunto se passerai alla biamolleggiata ;-)
link
edit/delete

namaste_10

03.12.2015 12:29

Ciao a tutti, vorremmo fare questo giro nei prossimi giorni, durante il ponte dell'Immacolata; secondo voi, viste le quote ma considerando che di neve per il momento non sembra ce ne sia, è fattibile? Venendo poi da Milano e considerando che le giornate sono corte vorremmo dividerlo in due giorni, in quale rifugio ci suggerite di fermarci?
Grazie a tutti
Marcello
link
edit/delete

massimo pisani

23.07.2016 12:19

ciao era un pò di tempo che volevo salire sul telegrafo , ma ho provato prima a piedi qualche giorno fa dal sentiero 657 ...FANTASTICO...Con la mtb ho visto che si sale da malga ime e x la discesa sul sentiero 657 lo vedo fattibile ma molto difficoltoso.
io parto da caprino veronese, qualcuno mi sa indicare se cè un'altro sentiero di ritorno???
grazie a tutti
Massimo

link
edit/delete

ermacora.marco

04.09.2016 09:47

Itinerario stupendo fatto ieri... si che da dopo rifugio baldo per me è stato praticamente impossibile pedalare in salita..pendenze e fondo veramente strong...ma un po di portage dopo 40km ci è stato alla grande. Discesa fenomenale ed interminabile fatta tutta in sella , con certi passaggi trialistici tossici (2 passaggi veramente li ho saltati ma con un po di pazienza probabilmente fattibili anche essi) .. woooow..da segnalare vendemmie in corso, quindi un profumo di uva appena raccolta stupendo nei primi 12 km
link
edit/delete

IL BALLA

17.10.2016 16:07

fatto ieri per la terza volta in due anni. Sempre una grande soddisfazione, sempre un bel giro!
link
edit/delete

MaurizioA

17.10.2016 16:17

c'era neve in vetta?
link
edit/delete

IL BALLA

17.10.2016 16:29

@MaurizioA no nella maniera più assoluta
link
edit/delete

pozzoligio

31.12.2016 22:50

fatto oggi , per me è un bel giro rovinato da una discesa troppo sassosa e per niente divertente .
Trovo molto più bello il giro del tremalzo o del monte altissimo , per rimanere in zona
link
edit/delete

LucaEffe

17.04.2017 11:49

Ciao, vorrei seguire la traccia nel prossimo weekend del 25 Aprile, volevo chiederti se sai com'è la situazione neve e se i sentieri sono percorribili. Grazie mille, Luca
link
edit/delete

IL BALLA

18.04.2017 09:57

@LucaEffe ciao sul Monte Baldo quest'inverno di neve ne ha fatta molto poca.
Attualmente c'è qualcosa ma solo in vetta (e più che altro sul versante ovest).
Non dovresti trovare grosse difficoltà, occhio però perché se il tempo sarà bello troverai molti escursionisti che salgono dal 657.
link
edit/delete

Geep

18.04.2017 10:47

Ciao LucaEffe, l'abbiamo fatto due settimane fa, non senza difficoltà. Tutto ok fino al rifugio Chierego, ma poi qualche problema comincia ad esserci, soprattutto nel traverso prima di prendere il 657. Abbiamo dovuto tagliate giù per la scarpata perché non si passava a causa della neve caduta dalla parete sovrastante. Niente di impossibile, si può fare, ma io aspetterei se dovessi rifarlo.
Ciao
link
edit/delete

FNC

23.04.2017 21:56

e finalmente fu Punta Telegrafo ! Dopo 3 anni che il tarlo mi rodeva il cervello ieri io e altri 2 amici Enrico e Giulio ci siamo decisi che era giunta l' ora . Che giro spettacolare ! in più con la chicca di goderci il tramonto sul telegrafo , cenare e "dormire" in rifugio e poi dopo aver visto sorgere l' alba e una sostanziosa colazione ... giù a bomba ! traccia perfetta ! un ringraziamento speciale al 1° autore del giro . Come detto in precedenza , ci sono 3-4 punti in discesa da tenere all' occhio , per tutto il resto per chi fa un sano all mountain / enduro non avrà problemi ! Buon divertimento !
link
edit/delete

LucaEffe

23.04.2017 22:34

@Geep: grazie mille per i dettagli!
link
edit/delete

profe$or

30.04.2017 20:08

Strabiliante giro!
Fatto in solitaria e dosando le forze in salita, per godermi alla grande la discesa.
Purtroppo ho trovato neve da 1800 in sú, con traversi ghiacciati abbastanza pericolosi. Ma questo è un giro avventura, quindi bello in qualsiasi condizione secondo me.
Discesa magnifica, ancora di più la seconda parte.
Consiglio personale: affrontarlo con filosofia, senza fretta di arrivare perché è una maratona. Alimentarsi costantemente con barrette o altro. La discesa è troppo bella (e impegnativa) per farla scarichi.
Complimenti a chi ha tracciato
link
edit/delete

specialr

21.05.2017 20:12

fatto ieri col fido cugino
sicuramente top 5 mai fatta

Non è niente di trascendentale come difficoltà ma va affrontato SOLO da chi è abituato a fare ALL MOUNTAIN/ENDURO/VERT RIDING/TRAIL o come cavolo volete chiamarlo. Pena scendere spesso a piedi. (Io lo fare anche se fossi poco capace ma poi non mi lamenterei....)


consigli: RISPARMIATEVI in salita perché la discesa non è certo impossibile ma è infinita e dopo 2200mt di disl si rischia di essere poco lucidi, quindi non insistete sempre a pedalare a tutti i costi ogni rampa ;)
link
edit/delete

aledabomb

02.06.2017 16:36

domanda banale ma importante:
vado domani e mi è venuto un dubbio, non avendo letto niente in merito, c'è modo di rifornirsi di acqua durante il giro?
grazie
link
edit/delete

SID65

02.06.2017 17:43

Dopo circa 1000 metri di dislivello a Malga Ime e più su al Rifugio Chierego puoi anche mangiare..si è fermato anche l'amico @cer-mtb la scorsa settimana..buon giro.
link
edit/delete

aledabomb

02.06.2017 20:12

grazie
link
edit/delete

grande cotto

20.06.2017 22:37

Preparazione fisica e soprattutto tecnica. Sicuramente vario e con panorami spettacolari. Se ne avete molta, appena scesi da Punta Telegrafo potete seguire il 650 verso Forcella Valdritta: il panorama è unico. La discesa è tanta molto tecnica e difficile. Alcuni passaggi sono contro le leggi della fisica. Diciamo che gli scarponi spesso (molto spesso) erano a terra ma che soddisfazione riuscire a infilare più di 2 tornanti di fila. Stanco, soddisfatto e pronto per il prossimo!
link
edit/delete

miciolo

30.09.2018 18:23

fatto il 29 settembre 2018
un breve fotoreport
https://www.mtb-mag.com/forum/threads/non-solo-piacenza.311900/page-149#post-8483306

Infos

Inserito da
milzo
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
20.07.2009
Regione
Veneto
Tempo Percorrenza
Tutta la giornata
Distanza
63
Dislivello
2450
Difficoltà tecnica
difficile
Condizione fisica
molto impegnativo
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
13622
Downloads
2330
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors