cornizzolo. bocc. s. miro. sentiero 1

partenza da Civate e salita al Cornizzolo passando da strade secondarie fino ad Eupilio, classica salita poi.

Discesa partendo dalla bocchetta di S. Miro, dal rifugio proseguire per il ripetitore ma poco prima si trova la paletta indicatoria, prendere a destra nel bosco, 5' e si è alla bocchetta, da li tutta in giù fino a S.Tommaso e poi S. Martino, discesa .. a tratti.tecnica


Come arrivare al punto di partenza

uscita superstrada 36, direzione civate valmadrera

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

giuzzo

09.03.2011 18:52

è FATTIBILE CON UNA FRONT O BISOGNA AVERE UNA FULL?
link
edit/delete

aledabomb

10.03.2011 01:10

dipende sempre dal manico..... secondo mè non è cosi difficile, non ha grossi passaggi tecnici, forse un pò all'inizio ma poi diventa , più scorrevole, se hai già fatto qualcosa sul cornizzolo a mio parere questa resta il più facile
link
edit/delete

giuzzo

10.03.2011 18:47

ok grazie...sarà uno dei miei prossimi itinerari
link
edit/delete

ronzinante

24.10.2011 09:59

Bel giro autunnale, dopo aver provato il sentiero nr 7 verso Canzo e l'ottimo spaccasassi dalla zona dei corni, un altro piacevole sabato mattina grazie alle tracce del forum. Ho allungato di 10 minuti giusto per salire sul monte rai, tra l'altro metà salita si pedala. Non essendo un manico, bensì un discreto fifone, la discesa la classificherei difficile più che media, anche se presenta dei bei tratti semplici, ma non mi è sembrata meno incazzata del nr.7 che va giù a canzo (mi era piaciuto pure lui).
link
edit/delete

TEX 30

14.11.2011 23:03

Noi l'abbiamo fatta in novembre dopo 5 giorni di pioggia....
traccia molto sporca e con una front molto tecnica.....
per la cronaca altri 2 erano con delle full ed hanno fatto
parecchi pezzi a piedi......
link
edit/delete

aledabomb

14.11.2011 23:11

non so cosa dirvi, ho modificato con discesa tecnica...
non voglio fare lo sborone ma l'ho fatta diverse volte con una front, qualche passaggio difficile dopo il rudere c'è ma poi il livello tecnico diventa soggettivo, mi spiace se non vi siete divertiti
link
edit/delete

TEX 30

14.11.2011 23:24

nessun problema......era bagnata e piena di foglie umide.....
molto scivolosa....ho fatto percorsi anche più tecnici
ma in questo periodo è difficile.....almeno per me/noi!!!!

link
edit/delete

lagheè doc

15.11.2011 00:09

ti spiace?? ma scherzi? sei il mio mentore per tutti gli itinerari seguiti nel triangolo e non solo! evidentemente il problema è nostro...ma IMPAREREMO!!! ...almeno spero, sigh...Grazie ancora!
link
edit/delete

aledabomb

16.11.2011 16:38

[VIDEO=456]cornizzolo bocc s miro wmv[/VIDEO]
potrebbe essere d'aiuto, mancano i passaggi più tecnici in alto però..
link
edit/delete

hawker

04.01.2012 15:02

secondo te è fattibile domani?
link
edit/delete

aledabomb

04.01.2012 15:10

oggi sono stato ai corni, c'è un pò di neve a nord, forse farai qualche tratto a piedi per arrivare alla bocchetta, forse qualche pezzo gelato dopo il rudere, tuttosommato credo non ci siano problemi,
link
edit/delete

specialr

16.03.2012 18:05

Salita dolce e piacievole, la discesa sinceramente l'ho trovata piuttosto difficile nella prima parte. Il resto ha un bel flow godereccio, ma all'inizio sono dovuto scendere spesso :(

diciamo che lo prendo come una buona scusa per cambiare bici con una escursione più consistente ;)
link
edit/delete

TEO 79

27.04.2012 17:13

fatta oggi ....che dire veramente molto bella....mi son divertito !!!
link
edit/delete

silbo

28.12.2012 16:00

bel giro unico neo un po' di vento che ha reso le salita ancora più tosta... discesa divertente.
link
edit/delete

utentenonregistrato

19.11.2014 14:28

Ciao Ale, secondo te quale dei due itinerari è piu complicato tra questo e questo:
http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/1603 ?
Bellissime le foto
link
edit/delete

aledabomb

19.11.2014 18:37

forse leggermente meno tecnico questa di s. miro, la discesa del pozzo ha dei pezzi davvero tosti
link
edit/delete

utentenonregistrato

19.11.2014 19:38

Grazie Ale, dici che è fattibile con una front e con la dovuta velocità? Per interderci, rispetto alla discesa del San primo (verso la colma di sormano) è molto più complicato?
link
edit/delete

aledabomb

20.11.2014 16:30

dal s. primo alla colma è una sterrata, dalla bocchetta fino a Valmadrera c'è poco di sterrato, nel senso che è un sentiero con sassi, radici, smosso ecc, Io lo feci con una front ma era da AM con 160mm di anteriore... la differenza la fa il manico, in conclusione direi che è molto più complicato, ma provala e se ci sono pezzi in cui non ti fidi la fai a piedi, non perdi l'onore...
link
edit/delete

supersupremo

27.07.2015 08:14

Fatta ieri 26 luglio 2015.
Puoi avere tutto il manico che vuoi ma in alcuni punti te la devi fare bici in spalla , facile mettere i video coi pezzi meno tecnici ed impegnativi, ho seguito diverse tue tracce e nessuna la definirei media o facile,scendere dal cornizzolo sono tutte tecniche e difficili.
Ho fatto un'analisi della traccia confrontandola con la mia: ci abbiamo messo meno tempo io con una full da 100 da xc e il mio socio con una front 29" che tu con una AM ! Noi ci siamo fermati a fare foto,video,bere ,mangiare qualcosa e a prenderci per il sedere perchè non riuscivamo a fare alcuni passaggi .
C'erano alcuni free rider che sono partiti poco dopo di noi,arrivati a San Tomaso abbiamo aspettato un po' ma non sono mai arrivati, o sono ancora persi nel bosco o nello zaino avevano anche un parapendio (consigliato come equipaggiamento per le tue tracce ).
Alcuni dei passaggi "più semplici" in alcuni punti sono esposti con un fondo cedevole e mai ben saldo.
Prometto che se mi fai un video senza tagli di scena che parte dalle bocchette fino giu, ti porto a cena fuori , scegli il posto purchè non sia il cornizzolo!

Indicare la vera difficoltà di un percorso è buon senso nei confronti degli altri utenti del forum, non è una questione di manico, potrai anche essere il Danny McAskyl del Cornizzolo, di certo non ti autorizza a dire che le discese sono medio/facili !
Ad esempio potrei dirti che l'impegno fisico del percorso per come vado in giro io è basso, certo però che non tutti quelli del forum sono in grado di fare una salita di 700m di dislivello in meno di 45 minuti.
Penso che non utilizzerò mai più tue tracce.
link
edit/delete

lagheè doc

27.07.2015 09:33

@Supersupremo
premesso che rispetto le idee di tutti permettimi di dissentire fosse anche solo per un motivo:
la traccia è del 2011 e, come avrai notato, lo scorso inverno è stato caratterizzato da precipitazioni decisamente fuori dalla norma che in molti punti hanno praticamente cancellato il sentiero, in particolare nella prima parte tecnica prima di entrare nel bosco; quindi quanto riportato nella descrizione della traccia va riferito alle condizioni che sussistevano allora.
Ho fatto questo sentiero due volte quest'anno (una volta in notturna) e io per primo mi sono stupito di quanti danni avesse fatto il maltempo.
Per quanto riguarda il resto del commento: Io non sono sicuramente un manico ma da quando ho cominciato a pedalare (non da molto) le tracce di Aleda sono una garanzia di giri sicuramente tosti ma belli e completi che spesso sono diventati dei "classici" sul triangolo e non solo.
PS: anche senza video io (ma anche tanti altri) posso garantirti che dalla bocchetta fino a giù l'ho visto stare sempre in sella...quindi attenzione con la cena...visto quanto mangia! :-)
link
edit/delete

pablo77

27.07.2015 11:10

questa traccia sul training camp http://tc.mtb-forum.it/traccia.php?id=241101 l'ho registrata io a marzo 2015.

come vedi si sovrappone a quella dell'aleda, tranne il pezzo di mulattiera subito prima di san tommaso, dove abbiamo sbagliato e ci siamo fatti un sentierino del cavolo, impedalabile a causa di rovi e sterpaglie, al posto che continuare sulla mulattiera fino alla chiesetta.

Per il resto ti assicuro che abbiamo fatto il 99% della discesa in sella.

Per quel che riguarda il concetto di facile/medio/difficile posso solo dire che è sempre molto soggettivo. Forse qui ci poteva stare un medio/difficile, ma non c'è.
Sul Cornizzolo ci sono anche discese ben più difficili di questa, perciò per chi è abituato a fare su e giù da quelle parti, quella può tranquillamente essere una discesa media.
link
edit/delete

supersupremo

27.07.2015 11:22

La traccia era perfetta, nulla da eccepire, il concetto di facile/difficile esula dall'aspetto soggettivo. Se tu sei un manico del dh è ovvio che tutto ti sembrerà facile, se non lo sei allora sarà difficile. Detto questo, per il tipo di percorso e per come di solito vengono classificati secondo il sistema "single trail skala" questo è un s4 o s5, direi ben oltre le possibilità di tanta gente (mi ci metto pure io). Non voglio fare inutili polemiche, semplicemente essere onesti ed obiettivi! Cmq se mi fa il video io sono di parola, cena assicurata. :-D
link
edit/delete

aledabomb

27.07.2015 12:03

supersupremo,
non preoccuparti per le mie tracce, ho smesso di postarle da tempo, ero stanco dei commenti di chi non sa andare in bici in discesa...
fanne una di muldox giusto per capire quanto sono tecniche le mie...
altra cosa sul video, hai mai provato a girarne uno e montarlo??
altra cosa ancora, fai bene a diffidare sui tempi delle mie tracce, sono un baro, ho girato solo in pezzi in sella, il resto tutto a piedi...;-)

con gentilezza e senza offesa si intende:-)
link
edit/delete

Manube

27.07.2015 12:38

Sempre con gentilezza e senza offesa... Ale ieri ti ho maledetto un poco anche io :-) non è che questa cosa di valutare i sentieri tossici come roba facile è un po' un modo sottile per tirarsela ;)
link
edit/delete

specialr

27.07.2015 13:25

Sempre con gentilezza e senza offesa...non è che siete voi a sopravvalutarvi?
(Io sono sceso almeno in un paio di punti
link
edit/delete

Manube

27.07.2015 17:53

Effettivamente non essendomi divertito con la mia frontina carbonio mi fa pensare che dovrei passare a sport piu' tranquilli. Quello che proprio non capisco è come mai vi ostinate a portare su bici da 16kg, protezioni e caschi integrali... la banalità del percorso non mi sembra richiedere certi orpelli ;) poi c'è gente che fa la hero con la fatbike quindi di facchini è pieno il mondo
link
edit/delete

pablo77

27.07.2015 18:10

personalmente ritengo che scendere dalla bici per fare quei 5/10 metri che sembrano "troppo" non rovini assolutamente il gusto di una discesa. E' semplicemente buonsenso.
Se su 5/10km di discesa mi faccio a piedi 50 metri, al limite spallando la bici sai cosa me ne frega.

Ci ostiniamo a portar su bici da 14/16kg perché forse non vogliamo star li a preoccuparci troppo di sfasciare qualcuno di quei costosissimi pezzettini ultraleggeri, quando in discesa ci andiamo giù un po' ruvidi. Comunque è solo questione di gusti, ho visto gente con la bici da xc fare gli stessi sentieri dovendo solo metterci un po' di attenzione in più, ma venendo anche sballottati come una pallina da ping pong. Tanto di cappello, ma a me non piace. Così come non mi piace la teoria di scendere con la sella alta ad ogni costo, ma anche quelli sono gusti.

Per quanto riguarda le protezioni lo scoprirai da solo il giorno che ti serviranno, anche scendendo dalla mulattiera a difficoltà tecnica zero. In dieci anni mi saranno servite davvero non più di 3 o 4 volte, ma se non le avessi avute un bel giro sarebbe diventato un gran brutto giro.
link
edit/delete

Manube

27.07.2015 19:04

Ok raga... era provocatorio il mio post. Il cornizzolo è roba da bici toste, non da frontine. Poi che il maschio alfa la fa tutta in sella gli dico bravo! il concetto è che io posso pure essere Messner, ma sarei fuori dalle righe se ti dicessi che il montebianco in infradito è uno spasso. Ok il manico, ma il soramanico è importante
link
edit/delete

supersupremo

27.07.2015 19:14

penso che il concetto si volesse esprimere era che se fosse facile non avrei bisogno di portarmi dietro l'armatura di Re Artù.Se necessito per la mia sicurezza di portarmi dietro casco integrale e tutto il resto,signifa che il percorso è tale per cui la probabilità di cadere ,e quindi di farsi male, è alta anche per chi ha un manico della madonna ! Per cui non facciamo troppi giri di parole , la discesa seppur una delle più fattibili del Cornizzolo, è difficile.Se mi dite che andate sulla ciclabile dell'Adda con tutto l'armentario...beh votate Nico Cereghini alle prossime elezioni, non so più cosa dirvi !
link
edit/delete

specialr

27.07.2015 19:39

Supersupremo il punto è che come sempre in montagna bisogna integrare le informazioni con l'esperienza. Una certa via che porta in cima al bianco, se pur considerata facile sarà sempre a 4800, allo stesso modo se giri su una xc devi tarare il medio come difficile, esattamente come se giri con una enduro un giro facile diventa ridicolo.
Ad ogni modo non è questo il posto per filosofeggiare: aledabomb è un grande contributore di questa importantissima fonte di ispirazione, si fa lo sbatti a gratis per il piacere di condividere, per questo mi sembra che le osservazioni ci stanno ma devono essere fatte con mooolto garbo. ;)
link
edit/delete

supersupremo

27.07.2015 20:01

io ho detto la mia , e resto sulla mia idea, siccome in questa sezione itinerari non si divide come in altri forum per categorie ( AM XC FR DH ), la scala di difficoltà da usare è una sola , per cui deve comprendere chi in garage non ha una bici in grado di fare determinate discese,indi per cui non puoi classificarla come media, riscrivo quello che ho già scritto: "Indicare la vera difficoltà di un percorso è buon senso nei confronti degli altri utenti del forum, non è una questione di manico" .Lungi da me mettere in dubbio il lavoro fatto da aledabomb, come in tutte le cose ho fatto una critica e sto sostenendo la mia tesi.Al momento non ho ricevuto risposte da parte vostra in grado di confutarla. Io ho fatto pure la battuta sulla cena ( sono uomo di parola ) ma a quanto pare siete troppo impegnati a difendere il vostro mentore.
link
edit/delete

specialr

27.07.2015 21:03

Guarda non ho la minima idea di chi sia, tutto quello che so è che si è sbattuto tanto a condividere tracce.
Io con una full 26 da 120mm sono sceso un paio di volte, ma questo non rende certo un itinerario difficile se poi tutto il resto è palesemente di livello medio.
Mi permetto di dirti che forse la tua esperienza in ambito Am potrebbe essere un po' limitata, dico questo perché credimi ci sono giri enormemente più difficili. Tanto che appunto questo non può essere classificato come difficile.
Senza polemica ;)
link
edit/delete

Manube

27.07.2015 22:06

Super supremo si sopravvaluta troppo! Anche all ultimo contest Redbull mi ha fatto fare una figuraccia... nn lo si può portare in giro!
link
edit/delete

pablo77

28.07.2015 00:03

Sono stato uno degli organizzatori del Miniraduno per non so quanti anni.
Il motivo per cui ho deciso di intervenire, in tutta sincerità è che per decine di volte ho tentato di spiegare nella descrizione degli itinerari quanto fosse difficile una discesa o impegnativa una salita.

Ho preparato descrizioni in cui dicevo chiaramente che partecipare avrebbe voluto dire essere pronti a fare una salita di 25/30km per 1300/1500m di dislivello, con tratti al limite della pedalabilità, e indovina un po' arrivava sempre gente che pensava che essendo in grado di pedalare 50km di ciclabile in pianura a 20km/h poteva fare in scioltezza quella salita.

Ho scritto email ricordando che si sarebbe arrivati oltre i 2000 metri e che a fine ottrobre può fare fottutamente freddo, e arriva il pistola vestito da XC in maglietta e pantalocini con solo una brioche nella tasca della maglietta e un mini antivento nell'altra. Poi il gruppo si ferma per una foratura e questo inizia a lamentarsi che fa freddo, e che lui è abituato a pedalare al 100% fino al rientro e non gli è mai capitato di raffreddarsi.

Ho scritto che chi avesse deciso di fare la discesa AM si sarebbe dovuto preparare a fare tre ore di sentiero molto tecnico, scassato, spaccabraccia e a limite del trialistico, raccomandando l'uso di MTB full con almeno 120mm di escursione e mi trovo nel gruppo un paio di front da XC con 30mm di escursione con i freni v-brakes. Li avviso che sarà quasi impossibile scendere e vengono lo stesso, per poi farne 2/3 a piedi e lamentarsi che il percorso è brutto, che non si può scendere e che non siamo capaci di spiegare i percorsi.

Ho tentato in tutti i modi di metterla giù perfino più brutta di quanto fosse in realtà, ma non è cambiato un granché.

Quello che la mia esperienza mi ha insegnato è che quando io dico "medio" poi ci andrà qualcuno che considererà il percorso banale e qualcun'altro che dirà assolutamente impossibile.

In parole povere, è quasi impossibile identificare un percorso in modo chiaro ed univoco per tutti. Per me un percorso è sicuramente considerabile medio se per il 95% della distanza è solo mediamente complicato e poi ci sono due o tre pezzi impossibili. Scendo, porto giù la bici e poi riprendo. Non è scritto in nessun vangelo che devo rimanere in sella per forza. Mi diverto lo stesso. Un percorso è difficile se la maggior parte del percorso è difficile, non se presenta qualche passaggio incasinato.
link
edit/delete

specialr

28.07.2015 00:12

Da scolpire nella pietra
link
edit/delete

Manube

28.07.2015 08:13

Santo subito
link
edit/delete

ronzinante

28.07.2015 09:30

Purtroppo la sezione itinerari non guida l'autore dell'itinerario nella descrizione del percorso, e capita non di rado di imbattersi in piccole querelle come questa.
La mia impressione è che si potrebbero ridurre le incomprensioni "obbligando", o forse meglio "incoraggiando" l'utilizzo di scale meglio definite, come nell'alpinismo, e come ad esempio illustrato qui:

http://www.singletrail-skala.de/

in questo modo una XC sarà una s0, magari durissima, ma meno equivocabile. La discesa in questione è mediamente una s2 con passaggi s3 e forse uno s4 ... vado a memoria, pure io sono sceso di sella più volte, come faccio sempre del resto ^_^, ma mi è piaciuta perché solitamente le mie discese son tutte così. Ad esempio se leggessi di una lunga discesa s3/s4 rinuncerei in partenza sapendo che non riuscirei a godermela.
link
edit/delete

supersupremo

28.07.2015 11:10

pablo77 concordo pienamente con te, non mi ritengo assolutamente un XC puro anzi, parecchia gente nel forum te lo può confermare. tu nella descrizioni indicavi per filo e per segno il tipo di sentiero , il tipo di bici che è meglio utilizzare ecc... Leggi la descrizione di questo itinerario ,cito : Discesa partendo dalla bocchetta di S. Miro, dal rifugio proseguire per il ripetitore ma poco prima si trova la paletta indicatoria, prendere a destra nel bosco, 5' e si è alla bocchetta, da li tutta in giù fino a S.Tommaso e poi S. Martino, discesa .. a tratti.tecnica" ,tutto qui !!??.
Io di questa discesa un 30% l'ho fatto a piedi, non sarò un manico ? può darsi o forse è lo spirito di sopravvivenza che vince. Come già avevo scritto io e come riportato da Ronzinante utilizzare la singletrail-skala sarebbe abbastanza univoco, per il mio "grado di manico" non andrei a scegliermi difficoltà superiori all' s3, se ci fosse da fare qualche pezzetto a piedi non starei a discutere,semplicemente , come già scritto ,ripetuto, ribadito la discesa in questione rientra nell'AM /FR, per cui in quel senso può essere media, ma se comprendiamo l'universo MTB allora no !!
link
edit/delete

specialr

28.07.2015 11:58

Questa discesa al 95% non supera l'S2. Come detto ci sono pochi e brevi tratti s3 e forse un punto S4 (non ricordo così bene).
Se ne hai fatto il 30% a piedi vuol dire che il livello complessivo del tuo sistema uomo/bici è più sull'S1 ;)
link
edit/delete

Manube

28.07.2015 12:00


16.03.2012 18:05
Avatar
Salita dolce e piacievole, la discesa sinceramente l'ho trovata piuttosto difficile nella prima parte. Il resto ha un bel flow godereccio, ma all'inizio sono dovuto scendere spesso :(
scusa ma questo sei sempre tu?
link
edit/delete

supersupremo

28.07.2015 12:18

Specialr non mi ero accorto di questa fantastica incongruenze, basta non perdo più tempo a rispondere, tanto qualsiasi cosa si dica avete sempre ragione anche quando vi rimangiate le vostre stesse parole! Questo è un s4!!!
link
edit/delete

specialr

28.07.2015 14:13

Ma ce la fai?
L'avrò fatta 10 volte e il commento è della prima discesa. Come detto all'inizio ci sono passaggi più tecnici, solo tre veramente difficili. All'epoca ero abbastanza imbranato e ho comunque detto che la restante discesa (la maggior parte) è flow (traduco che non si sa mai: scorrevole e facile)
link
edit/delete

TEX 30

29.07.2015 16:17

grazie...mi avete ricordato perchè sono anni che non frequento più forum !!!
.....se non conosco il biker non porto più nessuno in giro....servirà pur qualcosa avere la barba grigia !!! amen
link
edit/delete

Manube

29.07.2015 16:23

Quoto 100% tex30... nn so nemmeno perché mi sono messo a scrivere e a perdere tempo. Meglio lavorare!
link
edit/delete

specialr

29.07.2015 21:00

Boh invece trovo molto utile e altruistico condividere, anche se ogni tanto capitano incomprensioni.
Punti di vista.
link
edit/delete

lazzaro54

11.12.2018 18:03

sentiero fatto oggi … a parte un po' di ghiaccio dopo il pratone iniziale, x il resto tutto percorribile …. qualche punto l'ho passato a piedi x sicurezza (ero da solo) … incredibile la parte flow dopo il primo tratto tecnico. sulla ciottolata ho deviato per il ''sentiero naturalistico dei sassi erratici'' carino ma breve e più sotto su uno che indica un agriturismo (bello tosto anche questo).

Infos

Inserito da
aledabomb
Avatar
Tipologia
Itinerario da A a B
Inserito il
05.03.2011
Località
civate
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
4
Distanza
23.0 km
Dislivello
1060
Difficoltà tecnica
media
Condizione fisica
media
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
2195
Downloads
349
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors