Triei – Mamutorco – Triei

È un anello da percorrere soltanto nel senso nel senso indicato, per via di una discesa molto ripida e sconnessa che in salita vi imporrebbe di scendere dalla bici.

Dopo circa 2,5 km. la strada asfaltata, molto ripida, finisce, si entra nella zona di riforestazione, e dopo un breve rettilineo inizia la salita per Genna Argei, lunga circa 2 km. ma molto tecnica e ripida, con un lungo tratto selciato fino al valico.

Ora c’è la discesa che porta nella gola di Mamutorco, ripidissima e dal fondo molto rovinato. Grandi solchi scavati dall’acqua attraversano tutta la larghezza della strada, ostruita anche da grandi pietre che è necessario scansare. Il lato a valle è quasi sempre a strapiombo. Potranno percorrerla tutta in sella soltanto i ciclisti più esperti, in ogni caso con la massima prudenza e senza prendere mai troppa velocità. Da qui in non sarete più raggiungibili in macchina, neanche in fuoristrada, e il cellulare non risulta avere campo.

Arrivati in fondo alla gola inizia la risalita (il fondo continua a essere rovinato, ma migliora dopo poco) fin quasi alla chiesa di San Giovanni Eltili, poco sotto il km. 167 della S.S. 125. Da Genna Argei fino a questo punto avete percorso circa 10 km. Questo è il punto più lontano dalla partenza e, se siete stanche/i, potrete arrivare con alcuni tornanti alla 125 stessa e tornare dall’asfalto.

Altrimenti, la traccia continua proponendovi il ritorno sul versante est di Mamutorco, a una discreta altezza rispetto al fondo della gola, passando al di sotto della località Orgosio, alla quale è possibile accedere anche dalla 125, da un cancello verde dell’Ente Foreste. Su questo versante il fondo è migliore, ma in corrispondenza dei canaloni la discesa dell’acqua ha fatto franare la strada e si è nuovamente isolati, non raggiungibili dai fuoristrada. I cambi di pendenza sono frequenti e anche questo tratto vi impegnerà molto e a lungo.

Potrete rilassarvi arrivati alla Serra Osono, in corrispondenza della striscia tagliafuoco, e con una veloce discesa, con una magnifica vista sulla valle e sul mare compresi tra Baunei e Tortolì, arriverete alla base della salita di Genna Argei che avete già percorso.
Tornate al campo sportivo attraverso una strada alternativa, all’inizio della quale, 500 m. dopo essere usciti dalla zona di riforestazione, potrete visitare una bella tomba dei giganti in ottime condizioni, in una traversa a destra indicata dai cartelli.

Il percorso non è eccessivamente lungo, ma il dislivello e il fondo difficile per lunghi tratti lo rendono molto tecnico e saranno necessarie almeno 4 ore. Da 1 a 5, livello 4, per ciclisti esperti.
Se da San Giovanni Eltili si ritorna dalla 125, livello 3. Stesso livello se, una volta successiva, arrivate a San Giovanni Eltili dalla 125 per poi percorrere il versante est già descritto.

A Lotzorai, che dista dal campo sportivo di Triei circa 8 km, Peter Herold è disponibile per ulteriori informazioni (peter@peteranne.it). Potranno accompagnarvi anche Amos Cardia (amoscardia@tiscali.it) e Davide Deidda (davideidda@hotmail.com).

Sollecitiamo chi proverà questo percorso a scrivere i propri commenti, affinché ne derivi una descrizione sempre più chiara.


Come arrivare al punto di partenza

Parte dalla periferia di Triei, da una strada di campagna asfaltata in corrispondenza del campo sportivo.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

PeterH

17.05.2010 19:02

Ecco la descrizione in inglese, Peter
This is a circular route to ride only in the direction described, since there’s a very steep and loose descent which you couldn’t ride up.

After about 2,5 km the very steep tarmaced road finishes and you enter a forestry area, and after a short straight section you start the climb to Genna Argei, about 2km long, but very technical and steep, with a long roughly-paved section up to the col.

Now there’s the very steep and very washed-out descent which leads down into the Mamutorco gorge. Big ruts gouged by the water cross the whole width of the trail, obstructed as well by big stones which you have to avoid. The drop to the side is nearly always steep. Only the most expert cyclists will be able to ride the whole of the descent, and even for them it’s necessary to proceed with caution and never too fast. Here no vehicles can come and get you, not even a 4WD, and there is no cellphone coverage.

Once you reach the valley bottom, you start the climb up to the head of the valley (the surface is still bad, but soon gets better) until you almost arrive at the church of San Giovanni Eltili, just under the km. 167 point of the S.S. 125. From Genna Argei to this point, you have ridden about 10 km. This is the furthest point from where you set off, and if you’re tired, you can climb a couple of hairpins to the 125 and return to the starting point on the main road.

Otherwise, the route continues with the return leg on the east side of the Mamutorco valley, well above the valley floor, passing under the place known as Orgosio, where you can also get back onto the 125, through a green Ente Foreste (Forestry Commission) gate. On this return leg, the surface is better, but where the streams come down, the water has cut channels/caused small landslides and so once again the trail can’t be reached by 4WD. There are lots of ups and downs and this section takes quite a long time.

You can relax when you arrive at Serra Osono, at the firebreak, and a rapid descent, with a magnificent view over the valley and towards the sea and Baunei and Tortolì, which brings you back to the foot of the Genna Argei climb.
You return on a different route to the football field, and, 500 m after leaving the Forestry Commission area, you can visit a very nice and well-preserved ”tomba dei giganti” (Bronze Age burial site), following signs off to the right.

The route isn’t excessively long, but the height gains and difficult surface for long sections makes it very technical, allow at least 4 hours. On a scale from 1 to 5, it’s 4, for expert bikers.
If from San Giovanni Eltili you come back on the 125, level 3. Level 3 as well if you take the SS 125 to San Giovanni Eltili and just ride the return leg on the east side of the valley.

In Lotzorai, 8 km from Triei, contact Peter Herold for further information (peter@peteranne.it ). Amos Cardia (amoscardia@tiscali.it) and Davide Deidda (davideidda@hotmail.com) can also accompany you.

Please let us have your comments if you ride this route, so as we can improve the description.
How to get to the starting point
You start at the outskirts of Triei, from a small country road by the football pitch.

Infos

Inserito da
Amos Cardia
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
06.05.2010
Località
Strada Provinciale Numero 55, 08040 Triei Ogliastr
Regione
Sardegna
Distanza
35.0 km
Dislivello
Difficoltà tecnica
difficile
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
391
Downloads
100
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2020 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors