Pizzo tre signori

Cosa facciamo sabato? Andiamo al tre signori... ma sei matto al tre signori in bici? eccome nò, fidati che faremo un gran giro. E così è stato.
Tornando indietro un pezzo, il giro è stato costruito incollando e modificando qualche traccia di giri nella zona; sia la salita che la discesa sono diversi rispetto a tracce trovate qui sul forum o su altri siti.
Partiamo da Gerola alta, direzione rifugio Trono soliva (m1908) su ampia gippabile. Da qui in poi inizia il divertimento per noi cicloalpinisti; si pedalerà ben poco.
La salita prevedeva inizialmente una traccia fino la bocchetta di trona per poi prendere il sentiero per il rifugio falk, una volta valutato l'esposizione e la difficoltà oggettiva del sentiero, abbiamo deciso di tenere il sentiero bordo lago fino al rifugio. Ci saranno solo pochissimi passaggi esposti, forse uno nel quale prestare massima attenzione. Niente di complicato per chi si appresta a salire al Pizzo tre Signori.
Bevuto un buon caffè dalle simpatiche rifugiste del Falk, ci rimettiamo la bici in spalla direzione bocchetta di piazzocco su di un sentiero molto panoramico con lago a sinistra e pizzo di fronte. La meta sembra lontana, ma seguendo lentamente le placche di roccia arriviamo, con non poca fatica, in cima ai 2553 metri di altitudine. Gli ultimi 40-50 metri di salita sono i più impegnativi, c'è una fune per procedere sulle lisce placche di roccia. Potrebbe essere saggio lasciare la bici appena sotto, tanto la discesa non sarebbe comunque ciclabile.
Dopo aver ammirato un panorama da urlo, ci si prepara per la discesa, in gran parte sulla strada di andata. La ciclabilità fino alla bocchetta di piazzocco sarà del 65-70%, dalla bocchetta in poi sarà quasi completa (mi riferisco a biker con ottime capacità tecniche).
Arrivati alla diga dell'inferno si potrebbe attraversarla e tagliare verso il lato destro, noi invece non sazi del giro fino a qui fatto, scendiamo ancora; risaliamo poi leggermente verso la diga del lago di trona e poi proseguima sempre in salita per altri 100 metri, non ciclabili.
Tutto questo sforzo per prendere un sentiero ripido, pieno di radici e tornantini stretti proprio come piace a noi.
Da fenile poi, con il sorriso di un bambino a santa Lucia, ci siamo diretti verso la macchina su strada asfaltata. C'era anche una mulattiera che taglia la strada, ma l'orario ci ha suggerito di proseguire sul bitume
Voto al Giro 9/10
Difficiolta: molto impegnativo sia per il portage che per le discese
Se volete farvi un'idea vi suggerisco di guardare questo video https://youtu.be/zmDNWctYVxw

ATTENZIONE: chi segue la mia traccia lo fa a proprio rischio e pericolo; nel percorso indicato ci sono dei tratti esposti molto pericolosi, le discese presentano tratti molto tecnici con bici a mano.
Declino ogni responsabilità.
Non criticate se non avete percorso l'itinerario.


Come arrivare al punto di partenza

parcheggio vicino alla chiesa

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

lazzadielle

26.03.2020 13:34

Grande Emilio!! bello cattivo il sentiero
link
edit/delete

elsoin

30.03.2020 18:12

Da Fenile invece di attraversare il ponte se vai a sx prendi una sterrata e poi mulattiera che ti porta alla centrale di Gerola

Infos

Inserito da
motopisolo
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
25.03.2020
Località
Gerola Alta
Regione
Lombardia
Tempo Percorrenza
7 ore con pause
Distanza
27
Dislivello
1680
Difficoltà tecnica
difficile
Condizione fisica
difficile
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
36
Downloads
2
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2020 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors