Questo sito contribuisce alla audience de

693 Comano-Ponte Arche, Fiavè, Rango, Passo Durone, Monte San Martino.

Referente LUIGI - ( ruotalpina@alice.it ) - Ultima ricognizione: 29/06/2018

SCHEDA TECNICA
Verso Orario - Lunghezza = 35 Km - Dislivello Sal/Disc = +1150 m
Quote min/Max = 405 / 1240 - Tempo Standard ore 3:30 min
Velocità media = 10 Km/ora - Ciclabilità su tempo 95% (a piedi 10 min)
Difficoltà Tecnica = 4/7 MEDIO - GD= 52 Medio/Difficile
Consumo Energia Elettrica =330 Wh

DESCRIZIONE :
Raggiunta la S.S.421 la si lascia poco dopo nel wpt A per una stradina che se ne tiene a lato. Per una 50-ina di m si riprende la S.S. riabbandonandola in B 450. Si prende ora la stradina ad ovest di Campo Lomaso e nel punto C la si lascia per uno sterrato che conduce di fronte a Castel Campo (c1 510). Per strade secondarie, spesso tabellate come "percorso della cooperazione", si raggiunge il paese di Fiavè (lungo la via si trova il "Museo delle palafitte"). Dopo alcuni km si giunge al famoso biotopo/torbiera di Fiavè dove sono stati ritrovati resti di preistoriche palafitte. Una lunga passerella in legno attraversa tutto il biotopo (tratto F - f2) ed è prescritto di passarvi "bici a mano": si procede con prudenza dando assoluta precedenza ai pedoni (fermarsi quando si incrociano!). In g1 665 ci si immette su S.P.5 e se ne percorre un breve tratto fino al wpt H 645. La traccia vi porta, per strade secondarie e sentieri, fino alla chiesa di S. Giustina a q. 750; purtroppo nel tratto h1 - h2 vi sono quasi 200 m non ciclabili, pur in mite pendenza, a causa di erba, rovi e fango da affioramento di falda: se volete evitarli non vi resta che proseguire dal wpt H, sulla principale, fino al paese di Balbido dove, in J 755, si rientra in traccia. Si procede in salita arrivando presto a RANGO, classificato tra "I Borghi più belli d'Italia" e ci si dedica a fotografare gli scorci più caratteristici. Si sale ancora oltre il paese su buon sterrato che si avvicina alla S.P. del passo Durone finché, poco prima del passo, si devia a sx trovando subito un bar/Ristorante dove ci si può rifocillare prima di affrontare l'ultima salita per Pra Maran. Dopo la sosta, anziché puntare direttamente al passo (500 m lungo la S.P.) si percorre un itinerario più lungo (L1 - M -N) con la breve digressione al punto panoramico m1 con la chiesetta degli Alpini (vista sull'Adamello con Vedretta di Lares e Carè Alto). Dal punto N si attraversa la S.P. e si inizia la salita sul versante sud del monte San Martino incontrando dure rampe in parte cementate. A quota 1190 si tiene a dx verso Pra Maran. Prima di raggiungere l'ampia zona prativa a q. 1220 si affronta un breve tratto "quasi impossibile" da superare a spinta. Si superano alcune casette ed una sbarra quindi si prosegue su strada erbosa con alternanza di saliscendi fino al bivio di Pian dei Buedi (1240) dove inizia la lunga e ripida discesa.
NOTA: su questo tratto di strada non sono presenti segnali di divieto inoltre la Loc. "Pra Maran" è indicata sulla segnaletica turistica in vari punti; la strada è riportata sulla carta Tabacco 055 e sulla cartina "Bike Map" della Pro Loco, per cui nessuno dovrebbe chiedervi di rinunciare al passaggio .....
Nel tornante Q 940 la strada spiana ed anzi un po' risale fino a loc. La Guarda dove trovate tavoli e panchine in posizione panoramica sulla valle. Riprende la discesa su forestali poi si ritrova l'asfalto che lasceremo svoltando a dx in salita (wpt S ) e poco dopo avremo la possibilità di una bella digressione per visitare i ruderi del Castello di Restor (anellino con discesa erbosa). Si sale a Durvedo e si continua in discesa per Santa Croce dove si attraversa la S.P.5. Ancora veloce discesa per Gallio e Bono (paese con 3 fontane). Si immagina già un facile rientro... invece, a fine paese, si devia per stradine campestri poi ancora uno strappo in contropendenza ed infine una breve discesa ripida e ghiaiosa che termina al ponticello sul T. Duina. Ormai è fatta: un facile finale in piano ci riporta al parcheggio del supermercato.


Come arrivare al punto di partenza

Da Trento si seguono ind. per Tione/Pinzolo/Madonna di Campiglio. Dopo Toblino, a Sarche si prende a dx affrontando 6 tornanti e 2 lunghe gallerie; dopo 3 Km dall'uscita della 2^a si arriva a Terme di Comano; ancora 1 Km e si è giunti al bivio di Ponte Arche in cui si svolta a sx e subito dopo a dx trovando ampio parcheggio di fronte al supermercato POLI.
Si può arrivare da Rovereto Sud (A22) seguendo ind. per: Nago/Arco/Dro/Sarche; poi come sopra

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
RUOTALPINA
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
03.07.2018
Regione
Trentino-Alto Adige
Tempo Percorrenza
ore 3:30 min
Distanza
35 Km
Dislivello
1150 m
Difficoltà tecnica
4/7 MEDIO
Condizione fisica
GD= 52 Medio/Diffici
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
72
Downloads
14
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors