Maratona prealpina da Follina

Questo è un giro particolare,di quelli che magari si fanno una volta nella vita avendo a disposizione un'intera giornata,volendo si può "smezzare",ovverosia dopo Malga Canidi scendere per via Boschilunghi a Valmareno e chiudere il giro,e con via Boschilunghi al contrario eseguire in un'altro giorno il resto del giro.Si parte da Follina che ho reputato posto centrale rispetto a tutto il giro,con inizialei sedici facili km. per scaldare la gamba,in vista dell'impegnativa salita di via Vizza che vi porterà nella via S.Francesco verso il Pian delle Femene,si consiglia di stare tranquilli nella prima ascesa per aver meno problemi in seguito,il Pian delle Femene viene raggiunto tramite un taglio verso la via Col Visentin fino al Pian dei Grassi e la suggestiva corsa in cresta per lo più erbosa,con due gobbe in discesa di elevatissima pendenza,da fare preferibilmente a piedi non per la pendenza ma per le buche assassine,allo sbocco al Pian delle Femene la scelta per raggiungere Signa è ricaduta sulla forestale La Clementina,ma prima di giungervi non mancheranno le risalite,quindi Signa e la classica e dura salita del Cozzolin fino a Casera Vallon Scuro,breve tratto a piedi seguendo le indicazioni del Praderadego(anche prima qualche tratto a piedi non farebbe male) e breve discesa su radici primo tratto d'aggiramento del Col de Moi,il secondo è in salita dopo la superba visuale della Forcella Foran,il terzo tratto è in discesa verso il Praderadego e lo stanno deforastizzandolo o rovinando meglio ancora,vi troverete solchi profondi di ruspe e le ruspe stesse che essendo sabato erano ferme,al passo Praderadego fate scorta d'acqua al rifugio,in questo percorso ho visto poche fontane,l'acqua è molto più importante dei viveri in giri lunghi.La salita verso Malga Canidi è ostica,dura e respiro di sollievo all'approdo,si prosegue più facilmente verso Malga Mont e senza ulteriori problemi verso il Rifugio Posa Puner,svolta secca a dx per le pendici del Monte Cimone su facile salita fino a un bivio a 3 soluzioni:quella a sx và al Mariech,quella a dx non ricordo tanto noi prenderemo quella centrale inizialmente erbosa,in seguito diventerà un canalone impegnativo da percorrere e allo sbocco avremo una discesa su pietraia più impegnativa ancora,sospiro di sollievo alla vista della località Capitel del Garda dove proseguiremo fino alle Pianezze con un percorso con almeno 3 risalite e un paio di discese non tecnicamente ma fisicamente impegnative,altra scorta d'acqua alle Pianezze( e questa volta c'è la fontana) e via per l'ultima impegnativa ascesa: la via Endimione off-road,presa quasi all'altezza di Pian di Farnè sui 900 metri e su fino allo sbocco nei pressi Malga Budui ai 1200 circa,la discesa che vi porterà quasi a valle a Combai è ricaduta sul sentiero a sx dopo un paio di km. d'asfalto,sentiero da prendere con le molle vista magari la stanchezza e lo stesso l'ho trovato ostico in certi punti con delle canalette per l'acqua d'arresto immediato per chi la ha messe,con le nostre bici non ci sono problemi,si raccomanda solamente di non farla a tutta.A Combai con strade secondarie e con vitigni attorno in qualche frangente(fare attenzione alla traccia)raggiungeremo Miane per la conclusiva Via Tenade,facile ascesa inizialmente cementata ma breve(con tutto quello fatto prima sarà una passeggiata) e discesa sterrata finalmente verso Follina dove giungeremo al punto opposto di partenza.Grande soddisfazione a fine del giro,giro se svolto integralmente fisicamente durissimo per qualsiasi atleta,qualcuno ci potrà mettere 8 ore e qualcuno anche 12 ore,ma fatica elevata per entrambi,tecnicamente invece alla portata quasi di chiunque,qualche tratto impegnativo c'è,ma basta un minimo di attenzione,il problema maggiore potrebbe essere dovuto solo alla stanchezza.Giro svolto in senso anti-orario,il senso orario lo sconsiglierei per qualche punto, e ripeto, il giro si può smezzare in 2 uscite.N.b. Nella traccia l'unica discrepanza l'ho avuta nella discesa del sentiero verso Combai,seguite la strada principale senza problemi.


Come arrivare al punto di partenza

Da uscita A 27 Vittorio Veneto nord segiure le indicazioni verso il lago di Revine e Cison Valmarino,Follina è poco dopo,raggiungibile facilmente anche da Valdobbiadene tramite Combai o da Treviso da Ponte della Priula verso Pieve di Soligo e appunto Follina.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Infos

Inserito da
gatto moderno
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
31.07.2016
Località
Via A. Andretta, 25, 31051 Follina TV, Italia
Regione
Veneto
Tempo Percorrenza
10.20 ore circa
Distanza
108 km.
Dislivello
4000 mt. circa
Difficoltà tecnica
3/5
Condizione fisica
5/5
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
188
Downloads
13
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors