VAL DI FASSA SELLARONDA BIKE

18 Luglio SellaRonda Bike

Giro Gruppo del Sella (Senso orario)
Giro possibile dall’ultima settimana di Giugno all’ultima di Settembre ( date precise da verificare).
Km. 65 Dislivello tot. m. 3980
Impianti utilizzati 7
Funivia Col Rodella
Cabinovia Dantercepies
Cabinovia Col Alto
Seggiovia Braia Fraida
Seggiovia Campo Longo
Funivia Porta Vescovo
Seggiovia Pordoi
Lunghezza itnterario Km. 58
Dislivello approssimativo complessivo salita impianti + bike m. 4150
Dislivello discesa m. 3950

Doc. Topografiche. Cartina Tabacco n. 06
Cartina Dolomiti Ladine n. 8
Cartina Kompass n. 616

Relazione SellaRonda Bike

Senza dubbio uno dei giri in bike più spettacolari in tutti i sensi. Splendidi panorami – Discese mai particolarmente difficili – Brevi i tratti da pedalare in salita – un giro, che ogni bikers dovrebbe fare almeno una volta, una opportunità da non perdere, spazio e tempo per itinerari ed escursioni impegnative alla prossima occasione.
Un giro che consiglio in senso orario, con punti di partenza, che variano a seconda dove si sta trascorrendo la vacanza. In questo caso Campitello.
Inizio.
Da Campitelo - funivia al Col Rodella – discesa a Selva in Val Gardena
Prima lunga discesa Dai 2466 del Col Rodella ai 1563 di Selva in Val Gardena Disl m. 903
Dal Col Rodella si scende in direzione del Passo Sella. Sul lato sinistra della carrareccia un sentiero ben marcato su ampio prato scende verso valle ( 657) e prosegue fino a Plan de Gralba e di seguito si arriva a Selva in Val Gardena, sempre costantemente su ampi verdeggianti prati dove è possibile far scorrere la bike a proprio piacimento.
Da Selva in Val Gardena - Cabinovia al Passo Gardena – discesa a Corvara
Seconda lunga discesa Dai 2281 del Passo Gardena ai 1568 di Corvara in Val Badia Disl. m. 713
Senza dubbio la discesa più divertente di tutto il giro. Usciti dalla cabinovia, breve tratto su largo sterrato poi lungo una sinuoso e serpeggiante sentiero con frequenti variazione di pendenze e direzioni si giunge in corrispondenza di una seggiovia che riporta al Passo Gardena ( seggiovia che parte in corrispondenza del sentiero 651 e a Colfosco. Una discesa così esaltante che alcuni di noi non hanno potuto fare a meno di ripetere prima di continuare la discesa fino a Corvara, dominata dall’imponente cuspide del Sassongher m. 2665.
Da Corvara, seggiovia Col Alto – seggiovia - Braia Fraida – traverso a Pralongia’ – discesa a Campolongo - seggiovia Campolongo – discesa ad Arabba
Il pensiero, che ora non inizia subito la discesa, potrebbe creare qualche disappunto e fastidio, ma vi assicuro che la bellezza del tracciato da pedalare in salita verso Pralongià è meraviglioso e di una bellezza stupefacente. Si pedala su di un panoramico altopiano, con lo sguardo che spazia fino alle lontane cime innevate della Valle Aurina e confine austriaco. Una bella sorpresa e bellissimo traverso.
A mio avviso, fare qui una sosta anche ristoratrice, è quanto di meglio si possa desiderare, prima di continuare il giro e la discesa a valle,
Terza discesa. Prima parte in discesa fino al Passo Incisa su ampi prati – poi un traverso nel bosco, con discesa fino nei pressi del Passo di Campolongo, su bel sentiero scorrevole e veloce - nuova seggiovia fino al Rif, Bec de Roces, poi nuova discesa fino ad Arabba, con qualche passaggio più impegnativo.
Dai 2133 di Pralongià a Arabba 1619 Disl m. 758
Da Arabba, funivia Porta Vescovo – discesa sulla strada del Passo Pordoi (quota 1854) – seggiovia Passo Pordoi – discesa a Canazei – rientro a Campitello.
Ora non resta che concludere questa fantastico giro.
Dal belvedere di Porta vescovo, la Marmolada, nella sua veste estiva, la si osserva nel suo insieme, da capo a piedi, dalla cima alla sua base contornata dalla diga e il lago Fedaia, poi la discesa fino alla seggiovia si snoda lungo un largo sterrato, con la possibilità di una breve variazione nel primo tratto iniziale e per sentiero, solo nei pressi dell’impianto di risalita al passo. Giunti sul Passo Pordoi, la discesa si sviluppa sul lato sinistro della strada che scende (sentiero 627) fino al piccolo laghetto in località Gonzaga – poi se si ha buona intuizione si deve seguire un sentiero che vi riconduce alla località Lupo Bianco. ( in questo tratto si incontrano le uniche difficoltà di un certo rilievo, dove una buona guida della bike è indispensabile per restare il più possibile in sella. Ma a questo punto manca pochissimo alla fine di questo spettacolare giro.


Come arrivare al punto di partenza

Como - Milano - raccordo aut. Mi-Ve - raccordo per il Brennero - uscita Ora -Egna a Campitello ore 4 di macchina

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

scaligero

01.08.2015 10:21

Ciao, ma tolte le risalite in funivie, il totale del dsl positivo pedalato quanto e'?
link
edit/delete

scaligero

01.08.2015 10:23

e secondo te bisogna avere una guida o basterebbe fare il giro con la tua traccia gps.
link
edit/delete

sergio meroni

01.08.2015 13:22

L'unico tratto da pedalare è a mio avviso anche il più suggestivo e più bello di tutto il giro. Breve e panoramicamente fantastico questo traverso del Pralongia.
La traccia è quella che ho scaricato dal mio GPS alla fine del giro.
Attenzione in questi passaggi.
In discesa dal Col Rodella il sentiero è tutto sulla sinistra della dello sterrato che scende al Passo Sella
Quando sei a Plan de Gralba
In uscita dal bosco nella discesa a Campolongo
Nella fase di rientro e discesa a Canazei
Buon giro e Buon divertimento
Attenzione
Se lo fai senza guida, sappi che devi ogni volta pagare la corsa di salita, non è possibile un biglietto unico per tutti gli impianti che prendi
Ultima nota
Se ti è possibile parti con la prima corsa delle ore 8,30 e sappi che hai tutto il tempo per fare il giro senza fretta.
Controlla che l'impianto frenante sia in perfette condizioni, considera che in una sola giornata è come se fai sei itinerari con relative discese alcune molto lunghe dove mettono a dura prova questa parte fondamentale della tua bike.
ciao Sergio



link
edit/delete

ALBERTINI FRANCESCA

21.06.2016 17:04

Ciao, per caso hai la traccia di questo giro interamente pedalato (quindi senza l'utilizzo degli impianti di risalita)?
link
edit/delete

sergio meroni

22.06.2016 17:23

Non ho una traccia di tutto il giro senza uso impianti
Ciao Sergio
link
edit/delete

leprottello

19.05.2018 17:32

salve ragazzi ( cia Sergio ) , volevo fare questo giro per i primi di settembre o meta agosto , qualcuno lo ha fatto ultimamente ? per sapere un po se ci sono novità sul tracciato..grazie

Infos

Inserito da
sergio meroni
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
30.07.2015
Località
Strada Ciadenac, 1, 38031 Campitello di Fassa TN,
Regione
Trentino-Alto Adige
Tempo Percorrenza
Tutta la giornata
Distanza
57.0 km
Dislivello
4150
Difficoltà tecnica
non difficile
Condizione fisica
buona
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
428
Downloads
81
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors