Anello sull'Adda

Giro ad anello lungo il fiume Adda partendo da Trezzo S/A verso il ponte di paderno d/a su sponda milanese.

Al ponte ,si attraversa il fiume e si torna verso Trezzo s/a su sponda bergamasca.

La sponda milanese non presenta alcuna difficoltà ,una classica pedalata lungo fiume.

Sulla sponda bergamasca invece ci sono diversi sali/scendi con radici,pietre e fogliame.

Alcuni passaggi che richiedono un po di attenzione se fatti sulla bici.

Questa parte del percorso sicuramente è molto piu divertente.


Come arrivare al punto di partenza

Direzione Trezzo sull'Adda.

una volta arrivati,seguite le indicazioni che portano al fiume dove sono presenti anche parcheggi.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

lorenzo_gallo

10.05.2014 22:29

fatto oggi con adda in piena.... ho fatto delle leggere modifiche ma la traccia è buona... ciao grazie per la bella gita
link
edit/delete

frafoggy

11.06.2014 18:54

percorso bellissimo e molto divertente soprattutto dal lato bergamasco, vorrei segnalare che nel tratto finale del percorso lato bergamasco in alcuni tratti la vegetazione è cresciuta al punto da rendere impraticabili alcuni tratti a causa di rovi che chiudono il sentiero. noi abbiamo dovuto concludere il percorso risalendo dalla cava e poi su asfalto fino a grezzo
link
edit/delete

holldoc

23.06.2014 12:03

Bel giro, fatto ieri. La sponda ovest è molto battuta, ma comunque piacevole, da potersi fare anche con bimbi. La sponda est (bergamasca) è quasi sempre un single track, decisamente più tecnica ed impegnativa, con numerosi sali-scendi, in alcuni tratti sono stato costretto a scendere dalla bici a causa di grossi sassi o di discesa a mio giudizio un po' azzardata. Sicuramente molto divertente.
Grazie a chi l'ha postata!!
link
edit/delete

ventofreddo

11.11.2014 11:47

Tratto percorso sabato, dopo altri 35km sul Brembo fino a Ponte S. Pietro.
Percorso piacevole sulla sponda bergamasca, dove si sta per il 95% del tempo su sentieri, che talora diventano tecnici seppur per brevi tratti. Decisamente un altro pianeta il rientro sulla ciclabile, assolutamente privo di difficoltà. Mi chiedo e vi chiedo se non vi sia un'alternativa più selvaggia alla ciclabile: a veder la cartina sembra di sì, specie nel tratto tra Paderno e Porto: bisognerebbe esplorare.
link
edit/delete

manga.c

13.05.2015 23:09

Volendo percorrere la traccia, la sponda Bergamasca è meglio percorrerla verso nord o verso sud ?
Grazie
www.biketoursmtb.com
link
edit/delete

ventofreddo

14.05.2015 12:15

Io l'ho fatta verso nord. Farla a ritroso non so come divenga.
link
edit/delete

simonegam

16.06.2015 11:55

una domanda, la sponda bergamasca è meglio farla in direzione nord o in direzione sud?
grazie
link
edit/delete

spiri

19.06.2015 14:07

ho visto bikers fare la sponda bergamasca verso sud, per intenderci verso trezzo da lecco.
link
edit/delete

spiri

05.07.2015 19:15

oggi ho fatto la sponda bergamasca per la prima volta verso sud, cioe' verso crespi. Devo dire che e' un pezzo completamente opposto a quello della sponda milanese. su e giu' divertenti ma anche pezzi un po' a spinta per via dei rovi ... diciamo si fatica molto di piu'. credo che farla al contrario sia uguale.
link
edit/delete

P-rex

20.08.2015 22:37

La sponda bergamasca è bella sia fatta verso nord che verso sud.
Abitando a Capriate uso spesso questo giro in senso antiorario, quindi prima bergamo poi milano, magari integrando il giro con una salita al monte canto da Pontida e discesa verso Sotto il Monte, circa 55km.
PS il sentiero è molto più fattibile nei mesi freddi con meno vegetazione.
link
edit/delete

claudio.monaco

21.09.2015 10:39

Il sentiero sulla sponda bergamasca è un vero sentiero XC con tutte le difficoltà di un tracciato di questo tipo . Non portateci i bambini o le persone poco esperte o con bici che non siano delle MTB vere e proprie . E' proprio un su e giù "impegnativo" e ci vuole , per un biker medio , ben più di un' ora dal punto in cui si lascia la ciclabile (e si sale con pendenza "decisa" al ponte di Paderno) fino a ritornare al punto di partenza a Trezzo . I puristi allenati diranno giustamente ehlamiseriachessaramai , ma meglio lasciar perdere per persone con scarpe da ginnastica , senza casco , il marsupio , la Pininfarina e magari la panza , non sottovalutatelo . Comunque veramente bello , tutto in riva al fiume , che è molto diverso dal Ticino .
link
edit/delete

malva

21.09.2015 16:38

bello! l'ho fatto oggi, lunedi mattina deserto! non ho incontrato nessuno
il percorso è tutto pulito, non c'è vegetazione che ricopre il tracciato, solo un po' di rovi vicino al sentiero!
l'unico dubbio che ho è un torrente da guadare dopo la cava prima di capriate..?
è possibile che ci sia oppure ho deviato il percorso?
link
edit/delete

claudio.monaco

21.09.2015 17:14

Malva : sì , il fiumiciattolo è da guadare (a piedi) . Anche io ero perplesso quando ci sono arrivato , ma è così .
link
edit/delete

spiri

21.09.2015 17:48

Credo che sia una discarica ... Cmq l'ho fatto anch'io
link
edit/delete

malva

21.09.2015 20:38

si era maleodorante in effetti!
link
edit/delete

Ermanno_Arienti

14.10.2015 15:16

Ciao ragazzi volevo percorrere questo sentiero nei prossimi weekend, ma vedendo la traccia mi sorge una domanda: partirei facendo la sponda bergamasca mentre al ritorno al posto di fare la ciclabile vedo un sentiero che va dal ponte di Paderno a porto d'adda. E' fattibile??
link
edit/delete

malva

14.10.2015 16:13

Ciao Ermanno, se parti dalla sponda bergamasca partiresti in pratica da paderno verso trezzo, poi per chiudere l'anello dovresti risalire dal lato brianzolo con la ciclabile di terra battuta ( da trezzo alla salita del toscano che ti riporta al ponte di paderno)
settimama scorsa son partito da porto d'adda direzione paderno, senza passare dalla ciclabile lungo l'adda e praticamente passi in mezzo alle cascine;
sono strade di campagna dove passano i trattori...per nulla entusiasmante (buche e pozzanghere)
quasi meglio passare dal fiume, che almeno il panorama è suggestivo (anche se è un percorso da citybike)
link
edit/delete

Ermanno_Arienti

25.10.2015 22:56

Ho fatto questo percorso oggi e ho trovato suggestiva la ciclabile della sponda milanese e divertente la sponda bergamasca. Credo però che sia meglio percorrerla in senso orario. Traccia pulita anche se dei rovi mi hanno comunque abbracciato. Grazie per la segnalazione
link
edit/delete

capitancavin

26.03.2016 16:28

io quando faccio questo giro mi porto sempre un falcetto piccolo per farmi strada tra i rovi. a mo' di sandokan ;) specialmente periodo primavera- estate. ho sentito che è vietato fare la sponda bergamasca. mah....
link
edit/delete

mtbtrekfuel

07.09.2016 22:33

Percorso fatto a fine agosto partendo da Crespi d'Adda, andata sulla facile ciclabile della sponda milanese, ritorno sulla sponda bergamasca. Il sentiero del ritorno è divertente ma molto spesso ostruito da rovi e alberi (tanti) caduti che costringono a scendere dalla bici per scavalcare o aggirare l'ostacolo. Per chi non è pratico della zona è anche facile sbagliare strada ai tanti bivi che si incontrano. La segnaletica è quasi assente e quindi è indispensabile utilizzare la traccia GPS per capire se si è sulla strada giusta. Anche il guado del corso d'acqua verso la fine non è proprio agevole. Nel complesso le continue interruzioni rendono il percorso poco godibile.
link
edit/delete

orso91

24.04.2017 21:09

Fatto oggi, percorso bello e pulito, senza ostacoli. Per il guado, conviene seguire la traccia di sentiero in direzone del fiume (10 o 20 m). Lì con l'adda bassa come oggi si forma una spiaggetta di ghiaia ed è facile guadare.
link
edit/delete

Danielet11

16.04.2018 23:20

Temevo di trovare paludi viste le piogge dei giorni scorsi invece asciutto e compatto. Straordinario il lato bergamasco dell’Adda che dopo 25 anni che bazzico sono finalmente riuscito a fare (grazie della traccia, perfetta!). Rilanci, rampe, ripidoni, un paio di gradoni e un tratto vallonato da godere quasi in stile pump track!
Lo stesso versante è consigliabile solo a chi è pratico di crosscountry moderno, con buona condizione fisica e abilità di guida altrimenti non è godibile. È al 90% single track, a tratti comune alle due gare di xc che svolgono a fine inverno, molto diverso dalla ciclabile del versante milanese che si presta a qualsiasi bici e ciclista
link
edit/delete

nick rivers

22.06.2018 14:35

Tanto noioso il lato milanese, quanto divertente quello bergamasco. Come già detto quest'ultimo da non sottovalutare, si passa anche per un paio di canaloni dove stare in sella è praticamente impossibile. Inoltre in certi punti si passa in pochi metri da terra battuta a pietroni, quindi attenzione a non distrarsi.
Nel complesso bellissimo, la parte milanese anche se noiosetta per tipo di terreno sicuramente compensa con i panorami.
Peccato averlo fatto in questo periodo per la vegetazione, immagino che ad esempio in autunno inoltrato sia ancora più entusiasmante.

Infos

Inserito da
alenyc
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
27.05.2013
Località
Trezzo sull'Adda
Regione
Lombardia
Distanza
27.0 km
Dislivello
Difficoltà tecnica
medio
Condizione fisica
medio
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
3741
Downloads
40625
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors