Mottarone m. 1481

Descrizione itinerario.
Dal parcheggio, splendido punto di partenza, si va sulla strada statale, la si attraversa e seguendo inizialmente dei cartellini indicativi, si sale su asfalto fino a Someraro. (qualche tratto è impegnativo). Si abbandona in questa località il tratto asfaltato e transitando obbligatoriamente su di un ponticello si continua a salire lungo una mulattiera impegnativa e dura, poi lungo un tracciato più agevole e meno faticoso si arriva in località (Tredici betulle), lungo uno sterrato molto più agevole e con pendenza moderata. Di seguito, breve tratto dove si deve accompagnare la bike e quindi si arriva all’Alpe Giardino. Proseguendo si arriva sulla strada asfaltata, nei pressi di un casello abbandonato. (Da qui arrivava e proseguiva in passato, un trenino, che, lungo un largo sentiero ancora evidente, saliva fino nei pressi della cima. Da questo punto, si sale ora lungo la strada asfaltata fino al termine della stessa, oppure giunti quasi al culmine, voltare a destra e raggiunge la cima del Mottarone passando nelle vicinanze dell’arrivo della funivia. Ottimo il panorama dalla cima.
Ora dalla cima si riscende verso valle, inizialmente lungo un breve tratto sterrato, per poi rientrare su asfalto ma solo per un breve tratto, a questo punto, si abbandona la strada asfaltata (voltare a destra) e si inizia un divertente e panoramico traverso che ci conduce attraverso splendidi passaggi nel bosco all’Alpe della Volpe e di seguito dopo una breve salita su ampia e spoglia dorsale prativa ad osservare un panorama su quattro laghi (Lago Maggiore – Varese – Monate – Comabbio, poi ripresa la discesa, si arriva nelle vicinanze di Gignese.
Si ritorna per un breve tratto su asfalto per poi riprendere con una (deviazione a sinistra), a salire con alcuni tornanti verso un altopiano e riprendere poi a scendere, (deviazione a destra) verso Brovello con un passaggio di single track.
Si passa nel mezzo del paese di Brovello e all’uscita del paese, si imbocca alla sinistra, (poco evidente) un sentiero che scende al torrente, si passa su un vecchio ponte romano e si risale verso Graglia Piana e lungo un sentiero pianeggiante si arriva a Carpugnino. Si va ora verso il rondò che indirizza in autostrada, e ora seguire le indicazione per Stropino e Magognino, per poi deviare verso Calogna e rientrare nel bosco di castani e riprendere la lunga discesa verso Stresa passando dalla piccola e suggestiva chiesetta si S. Paolo immersa nel bosco. (In questo tratto fare affidamento alla traccia gpx.)
E’ così complesso il tracciato, che questa volta, mi risulta difficile dare indicazioni precise e molto dettagliate, quindi il mio consiglio è quello di intraprenderlo questo itinerario, solo con persone che conoscono il percorso o diversamente fare affidamento alla traccia gps o gpx allegata a questa relazione, e mi scuso per questa relazione è incompleta e in qualche caso poco chiara.
Ad ogni modo è un tracciato che consiglio. Ad una lunga salita a tratti molto impegnativa, di riscontro si affronta poi una discesa senza fine, con continui cambi di direzione e con un susseguirsi di svariati passaggi diversi e mai monotoni, senza mai trovarsi in grosse difficoltà tecniche, ma sempre con la possibilità di pedalare e lasciare scorrere la bike sul terreno a proprio piacere e puro divertimento.








Come arrivare al punto di partenza

Accesso
Da Milano, si prende l’autostrada in direzione del Lago Maggiore e il Sempione per poi lasciare l’autostrada allo svincolo e uscita di Stresa. Il punto di partenza di questo itinerario è proprio davanti alle Isole Borromeo e dal parcheggio dove parte la funivia per il Mottarone. Se arrivate presto c’è la possibilità di parcheggiare in fondo alla strada adiacente senza dover pagare la sosta.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

riccarduc

06.09.2009 15:34

Grandioso !
Grazie Segio per il fantastico tracciato.
L'ho fatto ieri e mi sono divertito un mondo.
A dire il vero ho fatto solo la discesa (oggi avevo la GF Colnago e volevo salvare la gamba) ma è davvero bello.
La traccia è perfetta e come dici tu il percorso è estremamente vario e non ti mette mai in difficoltà.
Grazie davvero: non avrei mai fatto questo giro senza le tue indicazioni e la tua traccia.
Lo rifarò e la prossima volta ci metto dentro anche la salita.
Ciao
Riccardo
link
edit/delete

Acido..lattico

10.08.2010 23:43

Facevo fatica a trovare la traccia, perche' in qualche punto i sentieri sembravano non esserci per via della vegetazione alta, in alcuni passaggi, per passare, dovevo farmi largo a "spallate" tra le foglie e le felci, che nascondevano il terreno alla ruota della bike.
Bello, molto bello......
accidenti come fai a conoscere tutti quei sentieri ?
Grazie per la traccia.
link
edit/delete

nembo

02.05.2013 10:06

Fatto ieri, la traccia però verso la cima non sembra corretta o comunque non ho trovato i sentieri e ci sono troppi incroci... ho seguito l'asfalto per raggiungere la vetta come in effetti indicato nella descrizione... per il resto posti incredibili e molto vari...

Fatto dopo giornate di pioggia (come questi giorni) richiede alcuni passaggi sia in salita che in discesa giù dalla sella per via di rocce e sassi esposti e scivolosi e alcuni guadi con fiumiciattoli in piena difficilmente attraversabili senza inzuppare i piedi... a maggio nessun problema con la vegetazione, immagino però all'arrivo dell'estate sarà difficile trovare o praticare alcuni sentieri come descritto nel post di Acido Lattico...

Complimenti e grazie per la traccia
link
edit/delete

303vale

04.08.2015 18:14

ciao, essendo passati più di due anni dall'ultimo commento, chiedo se, volendolo fare domani, il percorso è ancora fattibile o no.
grazie
link
edit/delete

sergio meroni

04.08.2015 18:42

Io lo rifatto di recente. Tutta la salita non presenta difficoltà particolari, e il tracciato non è evidente solo in un brevissimo tratto. Difficoltà le trovi solo nella discesa e rientro. Qualche passaggio con erba alta, mi impediva in qualche tratto una visione chiara del sentiero, qualche altro tratto, non è più così evidente, ma io ci sono passato ugualmente, ricordando abbastanza bene il percorso. Questi inconvenienti li trovi, in quanto., la traccia GPS, si riferisce al percorso di una gran fondo di qualche anno fa e qualche passaggio mi da l'impressione che non viene più fatto con frequenza. Più di questo non ti so dire. Se ti è possibile, portati con te una mappa della zona, potrebbe esserti di aiuto, nel caso decidi di fare qualche variante alternativa
Ciao Sergio
link
edit/delete

lazzaro54

03.11.2015 11:01

percorso fatto ieri .... peccato che il 90% sia composto da asfalto e semplici strade sterrate, i sentieri sono veramente poca cosa ....... di sicuro in zona c'è di meglio, comunque grazie per la traccia.

Infos

Inserito da
sergio meroni
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
19.08.2009
Località
Stresa
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
Una giornata
Distanza
47.0 km
Dislivello
1865
Difficoltà tecnica
medio
Condizione fisica
Ottima preparazione
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
2369
Downloads
567
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors