Monte Stino

Il mitico percorso dai 136 tornantini sul Lago d'Idro. Salita solitaria su per un bel sentiero, discesa spettacolare con tanti tornantini alcuni dei quali molto stretti.
Vietato bloccare la ruota posteriore e lasciare segni sul sentiero, se non siete capaci di spostare la ruota posteriore con il nose wheelie questo itinerario non fa per voi!!
Ritorno al punto di partenza spingendo la bici su per un sentiero in alcuni punti molto esposto - se si soffre di vertigini fare il giro del lago su asfalto.




Come arrivare al punto di partenza

Località Baitoni sul lago d'Idro

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

milzo

16.08.2009 01:08

Una variante: dopo una sessantina di tornanti, si imbocca sulla sinistra il sentiero CAI 454 (bello) che in leggero sali-scendi porta alla località Mandoal (indicazioni). qui inizia la discesa del Mandoal (cai 455) fino a Vesta. Non più tornantini, ma un lungo single track divertente con alcuni passaggi tecnici ma praticamente tutto fattibile in sella, escluso un salto che richiede un certo "pelo"
link
edit/delete

bossanova

30.05.2010 15:06

Molto apprezzabile il fatto del "vietato lasciare segni sul sentiero con la ruota posteriore"!

per noi,per la natura..per chi passeggia..bravi!
link
edit/delete

mrwest77

06.09.2010 10:24

La traccia GPS è rilevata o disegnata?
link
edit/delete

conan

09.05.2011 16:03

Ho fatto il giro e consiglio di partire da Vesta in modo da percorrere il sentiero dei contrabbandieri intanto che si è freschi, visto che presenta tratti esposti. Inoltre segnalo una scorciatoia: prima di arrivare a Bondone, in prossimità di un curvone verso sinistra poco dopo la deviazione per il castello di S. Giovanni, imboccare la strada asfaltata sulla destra che parte al centro della curva stessa, evita di salire a Bondone e poi riscendere perdendo quota. Al termine della salita si incrocia la strada che viene da Bondone (girare a destra - a sinistra c'è una fontanella). Portarsi molta acqua visto che di fontane poi non ce ne sono più.
link
edit/delete

deimos

18.09.2011 22:51

Ciao, volevo chiedere : come è il sentiero che da Vesta porta a Bondone?
E' molto esposto/pericoloso?
Non vorrei essere pesante, ma cercando il sentiero dei contrabbandieri in Google ho trovao 2 articli di giornali che parlavano di persone in mtb che ci hanno lasciato le penne...
Grazie e ciao a tutti!
link
edit/delete

conan

18.09.2011 23:03

Il sentiero da Vesta a Bondone, oltre che presentare diversi tratti in cui occorre spingere la bici, ha alcuni tratti esposti provvisti di fune d'acciaio. Occorre fare attenzione soprattutto perchè si deve pure reggere la bici nell'attraversamento. Ho sentito che quest'estate c'è stato un morto (scivolato fino nel lago). A chi non si sente sicuro consiglio di portarsi un'imbragatura con cordini e moschettoni per mettersi in sicurezza nei tratti esposti agganciandosi ai cavi d'acciaio.
link
edit/delete

mrwest77

20.09.2011 21:20

Se si temono i tratti esposti del sentiero sul lago esistono altre salite... io sono salito da una sterrata che sale nella stessa valle della strada asfaltata. Su OSM ho tracciato il sentiero. L'ultimo pezzo si fa salendo su asfalto/cemento fino in cima al monte Stino lungo la vecchia strada militare (che si vede anche da Google) e che si chiama Via Monte Stino (che fantastia!)
link
edit/delete

albertmails

14.05.2012 10:31

Gran giro!! fatto ieri partendo da Vesta con gli amici di MTB Lonato, consiglio anch'io di fare subito il sentiero dei contrabbandieri, è abbastanza esposto e il fondo molto instabile, detto questo basta fare attenzione e procedere con cautela.
Per quanto riguarda la discesa dallo Stino secondo me si può fare anche senza il nose press.. ma se non volete scendere 100 volte dalla bici serve una discreta tecnica e saper almeno rimanere fermi in equilibrio; personalmente son riuscito a fare la maggior parte dei tornanti semplicemente prendendoli larghi. Se volete migliorare la vostra tecnica giro consigliatissimo!
link
edit/delete

stefanostanga

31.10.2014 19:15

Giro e paesaggi super! Assolutamente da non perdere! Secondo me non serve imbrago, il sentiero non e' a sbalzo. Inoltre mi sembra perfetto partire da Baitoni. Grazie per la traccia.
link
edit/delete

6io

07.11.2014 08:18

Una alternativa nel periodo estivo e' il traghetto sul lago (come si utilizza una funivia si puo' utilizzare anche un traghetto) da Ponte Caffaro a Vesta, cercate ''provincia di brescia navigazione lago d'idro'' nel vs. motore di ricerca preferito trovere la tabella degli orari e il numero verde (840620001) per verificare che vengano effettuate le corse e i prezzi. ''Le bicilette sono ammesse a bordo a discrezione del comandante'' viene riportato (probabilmente in base al numero di utilizzatori al momento dell'imbarco).
link
edit/delete

silbo

09.05.2015 18:56

bel giro. fatto oggi in solitaria. visto i vari commenti ho portato l imbrago, ma non è stato necessario anzi il punto più pericoloso (causa terreno un po' fangoso) è sprovvisto di ancoraggi. segnalo che ci sono cartelli con divieto alle bici. per il resto salita mai durissima ma veramente eterna i 400 metri di dislivello che si perdono tra i sali e scendi della salita rendono il giro un po' pesante. discesa divertente ma relativamente corta
link
edit/delete

Astronomia

08.06.2015 13:43

Gran bel giro: uno dei migliori finora fatti. Andiamo per ordine: innanzitutto per il sentiero dei contrabbandieri non serve imbrago. Le foto che fanno un po' paura e che si vedono su internet sono del sentiero dei contrabbandieri di Riva del Garda. Questo è si esposto, bisogna fare attenzione ma basta un po' di testa e di buon senso e si fa.
Consiglio vivamente di partire da Vesta! Noi abbiamo seguito la traccia ma mi verrebbe da farlo inserendomi direttamente sul sentiero dei contrabbandieri facendo prima il sentiero della Calva e poi il 460 (se guardate nella mappa li vedete).
Terminato il contrabbandieri fate assolutamente rifornimento di acqua a Bondone: la salita è interminabile (non è un giro da inizio stagione) e c'è di buono che su in cima a Monte Stino c'è un rifugio (che fa della pasta con salmi di Capriolo eccezionale).

Che dire della discesa: una delle più belle mai fatte. I tornanti si fanno e a quelli che scrivono che ci vuole il nose press dico di farla finita. Per fare un nose press su tornanti di questo tipo ci vuole una tecnica eccezionale: con molta meno tecnica e un po' di equilibrio i tornanti si fanno prendendoli larghi come ho fatto io: su 130 (i primi 6 sono impossibili da fare) non ne avrò fatti una decina, forse 15.

Fatelo ma sempre col massimo rispetto ai sentieri e senza bloccare la ruota dietro.

Infos

Inserito da
marco
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
14.08.2009
Località
Baitoni, lago d'Idro
Regione
Lombardia
Tempo Percorrenza
5 ore
Distanza
28.0 km
Dislivello
1425
Difficoltà tecnica
difficile
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
2597
Downloads
306
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2022 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors