Lungo Conca - Fratte

La nostra risalita sul fiume Conca di me e Francesco continua.
Questa volta però si è aggiunto Fulvio, uno con il manico, che con l'aiuto della nostra caparbietà ci ha condotti fino a Fratte nei pressi di una pista di moto cross.

Siamo entrati nell'acqua un sacco di volte guadando il fiume Conca dopo Taverna, perchè in quel tratto il fiume non è ben messo ed i sentieri si perdono.
Alla fine abbiamo trovato il bandolo della matassa ed abbiamo ripreso il cammino evitando il pantano più duro per non rimanere nelle sabbie mobili :-)

Devo dire che, con i piedi completamente a mollo, da come si evince dalle foto, non è stato poi così male. Il caldo in effetti era quasi asfissiante dalla umidità del luogo.

Vogliamo comunque continuare la risalita magari partendo da più avanti. Spero inoltre di re incontrare Fulvio che ha maggiore esperienza di noi e ci da utili consigli come quelle delle susine selvatiche leva-sete ahahaha....baghini e con cui abbiamo fatto diverse risate.
Magari qualche volta lo raggiungiamo noi sul Marecchia dove sembra ci siano dei bei tragitti per MTB.

Bellissima giornata.
Percorso da fare anche per principianti come me con un pò di buona volontà.
Attenzione che causa molti smottamenti il percorso oggi è molto cambiato. In più il 50% del tragitto è strada asfaltata.

Buon divertimento


Come arrivare al punto di partenza

Guado di San Clemente in direzione Morciano

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

tom123

23.06.2014 16:52

Fatto ieri (22/06/2014) in alcuni punti la strada è franata e quindi se si vuole proseguire bisogna scendere dalla frana (c'è un gradino alto 1 metro e mezzo), caricare la bici in spalla, e risalire dall'altro lato (sono 15 metri in tutto) arrampicandosi brutalmente usando al recinzione come appoggio.

In alcuni punti ci sono rovi, MOLTI rovi, si entra integri e si esce sbucciati come delle cipolle.

Sopra taverna la traccia è difficile da seguire (almeno con Oruxmaps), mi son ritrovato a percorrere il letto del fiume dato che non vedevo alcun sentiero ed il letto del fiume non porta da nessuna parte. Stranamente, dopo aver bestemmiato ed essere arrivato in un vicolo cieco, ho intravisto l'arrivo di un percorso sterrato che corrispondeva al tracciato gps, ma non ho capito da dove parte.

Unico difetto, grosso, secondo me: il ritorno è tutto su asfalto, moooooooooooooooooooooooooolti chilometri di asfalto su strada provinciale (nemmeno su ciclabile, ma proprio la strada provinciale). A saperlo prima, cambiavo tracciato, ho fatto svariati guadi, mi son sbucciato come una cipolla, ho fatto interi chilometri nel fango per poi ritrovarmi a fare metà percorso esatto su asfalto in mezzo alle macchine per tornare alla partenza.

Giro da fare assolutamente dopo svariati giorni di secca se non ci si vuole impantanare brutalmente nel fango per lunghi tratti.
link
edit/delete

andrealapeste

23.06.2014 17:06

Si hai ragione la situazione è molto variata a causa di forti smottamenti ed alluvioni di quest'inverno.
Quel percorso è impossibile da fare così come è stato fatto a suo tempo.
Mi spiace.

Se sei qui in vacanza e vuoi fare qualche bel giretto magari manda un messaggio che ti unisci a noi del gruppo oppure ti giro qualche bella traccia gps nuova.

P.S. domani pomeriggio andiamo, io ed un amico in Carpegna. Se ti vuoi unire. Non conosco la tua preparazione quindi ti dico che saranno almeno 40 km con un dislivello di 1500 mt circa. Bici preferite Full.
Saluti.

Luca

link
edit/delete

tom123

23.06.2014 17:19

Non sono in vacanza, sono di rimini quindi non è stato un problema.

Però, magari, la prossima volta scrivi che il 50% del percorso è su strada (ovvero tutto il ritorno, essendo ad anello), magari chi viene in vacanza e lo pianifica poi si inc@zza.
Nel mio caso è stata solo una delusione, probabilmente dettata da mia pigrizia nel non guardare attentamente e preventivamente la mappa del percorso, dato che ho sudato 7 camicie tra rovi, guadi e fango, per poi ritrovarmi, pensando di aver finito la parte "brutta" nel bel mezzo della strada per tutto il ritorno.
link
edit/delete

tom123

23.06.2014 17:21

Aggiungo: subito dopo la partenza, a circa 300 metri, la ciclabile è interrotta per lavori di costruzione di un ponte (e con interrotto intendo un bel recinto). Si può comunque proseguire passando sotto il ponte. (evitare di seguire le indicazioni che fanno prendere la ciclabile per San Giovanni, si allunga e non serve a niente)
link
edit/delete

andrealapeste

23.06.2014 17:33

Grazie dei suggerimenti. Si in effetti oggi quel percorso è molto cambiato. E' stato scritto molto tempo fa e poi dimenticato.
Anche noi siamo cambiati ed ora quel tragitto sembra un lontano ricordo dell'infanzia.
Saluti e buon divertimento.

Infos

Inserito da
andrealapeste
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
21.06.2012
Località
San Clemente
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
1:49:05
Distanza
30.0 km
Dislivello
203
Difficoltà tecnica
Facile, medio
Condizione fisica
media
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
102
Downloads
16
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2017 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors