Crespano - Cima Grappa - Single Track

L'itinerario parte da Crespano (è possibile parcheggiare 200-300metri dopo la chiesa, in direzione Possagno), e sale fino alla Chiesetta della Madonna del Covolo su asfalto. Per chi lo conosce, sa che si tratta letteralmente di una Via Crucis. Da qui parte il sentiero 105, la nota mulattiera già compresa in molti altri percorsi qui inseriti, che porta fino a malga Ardosetta (1400 metri circa): in circa 10km supera circa 1100-1200 metri di dislivello (a giudicare dal grafico che mi propone qLandkarte), il fondo è inizialmente buono (secondo me è stato recentemente pulito), successivamente diventa un poco più dissestato ed impegnativo, ma la pendenza è piuttosto costante e con un po' di cuore in pace e gambe in spalla si arriva alla meta. Da qui si procede verso la cima per la prosecuzione della mulattiera, e con un tratto finale in asfalto.
Inutile parlare della cima, sarebbe superfluo, e soprattutto riduttivo.
Fuori descrizione, vi comunico che qui ho avuto la mia rogna quotidiana: la mia forca Fox ha pensato bene di non sbloccarsi più dopo la salita in asfalto. Ho provato tutto. Preghiere, imprecazioni, pugni...niente. Serrata, inchiodata. Crepa, stronza, e sono sceso lo stesso.
Primo tratto in asfalto, poi si prende sulla sinistra il sentiero n.100 che porta verso Campo Croce. Maledetti siano coloro che lo hanno denominato "Trail degli eroi": non sono contrario agli anglicismi, almeno finchè non diventano assurdi. Gli eroi lo chiamavano sentiero, trogolo, troi, non trail. Amen.
Il sentiero 100 è piuttosto da freeride in qualche tratto (immaginate la mia front con forca bloccata, prego) e mi ha spesso costretto a scendere, ma supera zone di cresta con paesaggi fantastici. Prosegue, a tratti più ciclabile, a tratti meno, fino a Campo Croce.
Da qui si attraversa la strada e si continua il sentiero n.100, che ora diventa un single track molto fluido ed in leggera discesa, veloce, nel sottobosco (e la forcella persiste bloccata). Il single track continua fino ad allargarsi in una mulattiera, dalla quale il sentiero n.100 si stacca sulla destra poco più avanti: porta in Valle Santa Felicita, non è ciclabile. Il nostro percorso continua per la mulattiera, fino a sbucare sul maledetto asfalto che sale da Semonzo verso Campo Croce. Purtroppo si scende su asfalto per alcuni tornanti. Per chi vuole la discesa può essere completata su asfalto fino a Semonzo, qualche impavido può seguire la traccia e lanciarsi su un sentiero stretto e non numerato che scende fino a sbucare al tornante numero 3, ancora su asfalto. Questo sentiero è a tratti molto sconnesso, piuttosto tecnico e con molti tornantini stretti come forcine per capelli, lo classificherei S2, molto più allmountain, a mio avviso, che XC (soprattutto se hai la forca bloccata).
Dall'asfalto che si raggiunge, si scende fino a Semonzo. Ero troppo stanco per cercare stradine secondarie, era freddo e piuttosto tardi, e per questo ho scelto di percorrere la statale fino a Crespano: un mezzo supplizio, ma chi vorrà troverà facilmente delle strade secondarie che passano per Borso del Grappa fino al parcheggio a Crespano.
A mio avviso un giro fisicamente impegnativo, e con diversi tratti tecnici in discesa - ed un single track meraviglioso.
Nelle foto i tratti di sentiero in discesa non si vedono: mi era pure morta la batteria del telefono.
Per la cronaca: la mia forcella si è sbloccata da sola all'arrivo a Semonzo, dopo gli ultimi tornanti su asfalto (non sto scherzando).




Come arrivare al punto di partenza

Parcheggio sulla destra200 - 300 metri dopo la chiesa di Crespano del Grappa, in direzione Possagno. La domenica è giorno di mercato cittadino, e diventa a pagamento (oltre che strapieno)

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

pes

14.10.2013 11:23

Fatto il 13/10/13, con partenza da Semonzo per evitare il rientro in salita e variante finale sul sentiero del "14° tornante" per evitare di sprecare la discesa su asfalto (attenzione al passaggio su proprietà privata che attraversa 2 cancelli: massimo rispetto). La variante è un single track veloce di circa 3km caratterizzato da una parte centrale di tornantini medio-stretti, fattibili tutti in sella solo da biker "avanzati". Nonostante ne abbia percorsi meno di metà in sella, mi sono divertito lo stesso, visto che con i piedi a terra si girava la bici rapidamente senza contorsionismi (direi un'ottima palestra per imparare la tecnica giusta, che ancora non padroneggio :-) ).

L'unica cosa che mi ha fatto storcere il naso è la ciclabilità nella parte centrale del 100, dove ci sono diversi tratti non ciclabili in discesa (senza contare quelli per i quali è richiesto un manico oltre il mio livello), dove - complice il fondo umido su erba+rocce+radici - si fatica a rimanere in piedi anche con la bici al fianco: non ho cronometrato il tutto, ma credo si tratti di circa 30min a piedi complessivi, piuttosto spezzettati.
Detto questo, dal punto di vista tecnico, il 100 l'ho trovato bellissimo sia nella parte iniziale più freeride che nel finale (da Campo Croce in poi), dove diventa un single track veloce; pertanto, la ravanata a metà, è stata fortunatamente ricompensata!
La prossima volta, comunque, mi studio una variante opportuna per rendere la discesa un vero must!

Grazie a Dr.Jekyll per la traccia (e complimenti per la discesa con "la rigida"!).
link
edit/delete

Dr. Jekyll

14.10.2013 22:27

Grazie. Sono contento che il giro ti sia piaciuto, e soprattutto che ti abbia dato qualche spunto per delle varianti: se dovessi percorrerlo variato, ti prego di pubblicarlo che prima o poi vengo a provarlo!
Mi spiace per il tratto a spinta sul 100... io ormai abito a Belluno, e giro meno queste zone rispetto a qualche anno fa. In particolare, questa stessa traccia non l'ho più percorsa. Mi ricordo però che per diversi tratti sono sceso, ma ad impressione non mi pare per così tanto come descrivi. Visto che ti posso assicurare che le mie doti ciclistiche sono più "turistiche" che tecniche, posso pensare che il sentiero sia stato rovinato dalle intemperie o cose simili.
In ogni caso grazie, anche perchè la tua descrizione integra ed aggiorna la mia ormai un po' datata. Ciao!

Infos

Inserito da
Dr. Jekyll
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
16.01.2012
Località
Via San Pancrazio, Crespano del Grappa TV
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
4 ore circa
Distanza
35.0 km
Dislivello
1600 metri
Difficoltà tecnica
medio - difficile
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
1311
Downloads
153
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2024 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors