092 Piani Eterni:la sfida (salendo dalla Val Canzoi)

Referente: ANDREA (ruotalpina.ve@gmail.com)
certificato il 24-9-2010
verso orario
La sfida consiste nel salire ai piani eterni in sella ( io ho spinto a piedi per 2 ore!)
Il posto è magnifico,la strada sterrata con fondo mediamente discreto e pendenza moooolto elevata. Anche in discesa si scenderà a piedi qualche tratto.
Partiamo da Paderno e su asfalto arriviamo al lago della Stua in val Canzoi. Da qui comincia la salita che ci porterà ai Piani Eterni casera Erera. ( VAM presunta per farla in sella :1000)
Ritorno per valle del Mis


Come arrivare al punto di partenza

Da BELLUNO ci dirigiamo a SEDICO e proseguiamo verso Feltre, dopo un Km a dx per MEANO, poi DUSSANO, infine PADERNO.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

beppehh

24.05.2012 22:46

Ma che razza di sfida è questa? La salita che dice di aver fatto in sella si può fare... ma con 50 Cv e 2 ruote motrici sotto il culo! Se avevo una pistola mi sarei sparato, l'ho fatta quasi tutta a piedi ed era interminabile! Mi slittavano le scarpe su alcuni punti, immaginate le ruote. Roba da pazzi. Ve lo sconsiglio vivamente, vi rovinate la giornata. Non ci credo che l'anno fatta in sella neanche se li vedessi con i miei occhi.E nonostante tutto ho chiuso il giro in 5 ore e mezzo! E poi non vi parlo della discesa,che è meglio! Se proprio volete farlo portatevi un amico perchè almeno ci si conforta a vicenda,non fate come me! E vatti a fidare delle tracce!!!
link
edit/delete

Angelo Bon

04.08.2012 18:35

Credo sia impossibile salire in sella la zona a tornanti stretti, dove c'è una pendenza MEDIA del 30%.Io oggi ho spinto per un totale di 500 metri di dislivello mantenendo una VAM di 700 e non mi è pesato più di tanto, consapevole a cosa andavo incontro. A noi la discesa è piaciuta molto e, personalmente, non sono certo un mostro in discesa.
link
edit/delete

Andrea_74

18.12.2012 22:22

La salita è veramente tosta, ma con buona volontà ed un amico cocciuto come me sono riuscito a spingere a piedi solo per un centinaio di metri scarsi (non di dislivello).
La piana che ti si apre in cima appaga di tutte le fatiche fatte, la discesa è qualcosa che ti droga! FANTASTICA non vedo l'ora di rifarla.
link
edit/delete

RUOTALPINA

19.12.2012 19:25

Interessante leggere i tre commenti di : beppehh - Angelo bon - Andrea_74
Tra i 2 estremi (il giudizio più negativo di beppehh ed il più positivo di Andrea_74) la verità sta in mezzo: quello di Angelo.
Giusto osservare "E vatti a fidare delle tracce!!!" Non s'a da fare .. infatti oltre alla traccia il referente di Ruotalpina, Andrea, scrive "io ho spinto per 2 ore" e la pendenza è "moooolto elevata"; tutte quelle "o" non sono, evidentemente, un errore di ortografia.
Inoltre, le infos riportano "difficoltà tecnica = estrema" ... ciclista avvisato .....
link
edit/delete

RUOTALPINA

19.12.2012 21:35

un grande plauso ad andrea 74 che,spingendo per "soli" 100 metri lineari può dire(quasi) di averla fatta tutta in sella! sfida vinta!! l'autore
link
edit/delete

Andrea_74

19.12.2012 21:53

Purtroppo non posso accettare il premio... Non la abbiamo fatta tutta, si perché come ho detto eravamo in due, io è David (buon amico di Angelo) e cercare di fare meglio di Angelo era lo scopo.
Ora attendo la primavere per poterci riprovare, aspettatevi il 3ad di invito!
Come ho detto il giro è duro, durissimo, ma ragazzi se ne vale la pena!
La discesa poi è (come definito da Angelo), da bave alla bocca! Fatta con un frontino non abbiamo avuto grossi problemi!
link
edit/delete

Angelo Bon

20.12.2012 07:58

Siete due marziani!!!
Io ci sono anche tornato, ma ho spinto più della prima volta, anche perchè dovevo conservare un po' di energie:
http://forum.thetop.it/viewtopic.php?t=8416
Ciao e speriamo di fare un giro assieme, prima o poi.
Angelo
link
edit/delete

beppehh

20.12.2012 15:38

Sicuramente il mio giudizio negativo è stato frutto del delirio mistico che ho vissuto sul posto che era anche fuori ricezione telefonica..diciamo che è stato uno sfogo a casa....anche perchè nn pensavo di tornarci...
Cmq ribadisco..portatevi un amico...ciaoo
spero anch'io di rifarlo in primavera ma prima, un bel po di allenamento...sono tornato al livello "schiappa"..e ci sono ancora le feste!!! Per Natale mangiate il "Dolce far niente", è ottimo ve lo consiglio..Auguri a Tutti!
link
edit/delete

Dr. Jekyll

22.12.2012 15:22

Pure io sto aspettando la primavera. Conosco la zona. Spingerò, e pace. Ma date solo il tempo che scongeli ed è tra le mie mire.
Buone feste
Stefano
link
edit/delete

RUOTALPINA

22.12.2012 17:41

RENATO 60. non lo avevo mai preso in considerazione visto che Andrea dice di aver camminato 2 ore.
Cosa facciamo ci organizziamo per un martedì della bella stagione?
link
edit/delete

Dr. Jekyll

26.12.2012 23:57

Molto volentieri. Forse per me un martedì sarà difficile, ma se si decide, farò il possibile per esserci, pronto a pogare la bici.
Ciao
Stefano
link
edit/delete

Dr. Jekyll

10.05.2014 08:38

Ciao a tutti! Ho tentato un poco avventatamente questo giro qualche giorno fa, tornando sui miei passi a quota 1500 causa neve sul percorso e qualche albero caduto. Conoscevo bene la salita, avendola già percorsa a piedi, per cui neppure mi sono azzardato con il mio 22x32 a tentarla in sella. Riproverò più avanti. Come dice Frankie Hi-Nrg, "la peggiore salita è una discesa ripida", e tornare giù è stato tanto divertente quanto faticoso.
A chi l'ha percorso tuttavia vorrei chiedere una cosa: dal grafico del profilo altimetrico la discesa verso la Valle del Mis pare abbastanza ripida... il fondo è piuttosto smosso come per la salita? Così so cosa mi potrebbe aspettare.
Grazie e buona giornata!
Stefano
link
edit/delete

RUOTALPINA

13.05.2014 06:56

La discesa è accastanza impegnativa ma non pericolosa. Bisogna un po'camminare in mezzo ad un bel bosco
link
edit/delete

lonebiker

17.12.2014 17:44

Fatto a Luglio nel giro del Cimonega a parte dele soste di respiro tutta in sella, poi appunto non abbiamo preseguito per la valle del Mis ma altre 2 salite e discese verso transacqua e Rif. Boz per scendere nuovamente al Lago della Stua.
Piani eterni stupendi come posto
[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=961930&s=1024&uid=16721]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=961930&s=1024&uid=16721[/url]
link
edit/delete

stegiot

28.03.2016 10:23

Mi dispiace ma questo non é un giro da mtb. Sono del posto e non mi sogno proprio di andare nei piani eterni in bici,si spingerebbe e basta.io consigliere di non postare questi itinerari per le bici.andateci a piedi.
link
edit/delete

Dr. Jekyll

28.03.2016 23:07

Mah... io non sono così convinto. In fondo, puoi andarci a piedi, ma se qualcuno volesse tentarlo in bici non ci vedo nulla di male. In fondo, mi pare che sia ben descritto che chi l'ha inserito ha spinto la bici per 2 ore. E tutti i commenti successivi sono ben chiari: chi decide di provare, sa che probabilmente dovrà spingere. Se non gli va bene, farà altro. La discesa verso California non è certo alla portata del primo fuoristradista principiante, ma ha tratti percorribili, e lo dico da "tecnicamente limitato".
In fondo penso che tra descrizione e commenti ci siano abbastanza informazioni per poter capire se si ha voglia di provare oppure no... ho sentito parlare di qualcuno che è sceso dal Serva in bici: non li critico, ma io non mi sognerei di salire neppure a Pian dei Fioc. Non lo considero un itinerario "trappola": è tutto descritto.
link
edit/delete

Angelo Bon

13.11.2016 22:04

Rifatto ieri. Con qualche cm di neve fresca, la discesa è stata ancora più goduriosa. Itinerario sempre stupendo, Ciao!
link
edit/delete

Genio del male

07.07.2017 22:36

Fatta l'altro giorno con un tempo splendido.

La salita dalla Val Canzoi è ripidissima, su di una strada forestale solo in alcuni tratti sconnessa, molti tratti addirittura cementati. Ritengo che con un rapporto cortissimo (tipo con un tripla) si possa fare in bici per gran parte: io invece con un pignone del 34 ho camminato molto...verso la fine, consiglio di evitare il bivio verso sx e continuate dritti sulla strada principale più lunga: la scorciatoia è davvero ripida e non ha molto senso in MTB.

Discesa verso il Mis molto impegnativa per una vecchia Orbea Alma 29', ma ho visto di peggio. Consiglio di verificare lo stato delle pastiglie posteriori prima di partire: il dislivello è notevole.

Il paesaggio vale tutta la fatica per salire sull'altopiano. Infine preciso che si tratta di un'escursione di vera montagna, in un luogo molto isolato e difficile da raggiungere: usiamo prudenza ed arriviamo preparati.
link
edit/delete

beltorax

24.08.2018 18:39

Fatto stamattina in e-bike. Onore e gloria a chi riesce a farlo con una bici normale!
Di sicuro non è adatto a tutti (neanche in e-bike). La salita richiede tecnica e concentrazione; se metti giù il piede ripartire non è semplice.
Non ho proseguito per la valle del Mis, sono sceso nuovamente verso il lago della Stua.
Se scegliete questa opzione assicuratevi che i freni siano al 100%!
Piani eterni bellissimi, si rimane a bocca aperta.

Infos

Inserito da
RUOTALPINA
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
22.10.2011
Località
PADERNO di San Gregorio Nelle Alpi
Regione
Altro
Web
Homepage
Tempo Percorrenza
ore 7
Distanza
58
Dislivello
1990
Difficoltà tecnica
estrema (pendenza)
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
865
Downloads
138
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors