San Genesio (Figina - Marconaga)

L'inizio è tutto su asfalto, quasi 6 km di sviluppo, 600 m di disvlivello e con pendenze anche del 27%. Poi si prosegue in quota seguendo il sentiero 1 in direzione nord, fino alla deviazione verso il Monte Crocione, che però ci lasciamo alle spalle segendo ancora il sentiero 1, questa volta in leggera discesa. Dopo circa 1,6 km si incontra la deviazione per Figina, che si raggiunge agevolmente. Raggiunto l'abitato di Figina, si prende la strada asflatata per un breve tratto, per poi imboccare un sentiero appena visibile, che ci porterà verso la strada che congiunge Vergano con Colle Brianza. A questo punto si incontra il tratto più tecnico dell'itinerario: fondo fortemente irregolare, con sassi di grosse dimensioni e segni di erosione, dove si trova a stento un percorso ideale. Da Marconaga invece si prosegue a mezza costa fino a Santa Maria Hoè, ricongiungendosi al tratto asflatato iniziale.


Come arrivare al punto di partenza

Parcheggio lungo la SS342

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

gattodimarmo

12.12.2011 23:43

Proprio un bel giro. La discesa su Figina e anche il pezzo dopo, è divertente, non difficile ma neanche banale, l' arrivo a Figina sicuramente suggestivo.
Il sentiero per Marconaga è simile come impegno, tranne un tratto abbastanza breve con grossi sassi da fare con attenzione. Poco dopo Marconaga, la discesa vera e propria finisce per lasciare il posto a un qualche saliscendi e infine un comodo single-track in costa che riporta a S. Maria.
Sicuramente consigliabile.
link
edit/delete

delta78

10.04.2012 19:30

il giro è bello e faticoso, i primi 6-7 km di salita sono belli tosti. consiglio un adeguato allenamento nelle gambe...in discesa ci sono molte pietre mobili, prestare attenzione!
link
edit/delete

joe23

17.09.2012 11:25

Ciao, secondo voi è fattibile anche nel senso inverso?

potrebbe essere un modo alternativo per arrivare all' inizio dell' 1-3-2 classico...

premetto che sono nuovissimo del posto, son venuto solo 2 volte:
- prima volta ho fatto 1-3-2 ma a spanne, senza gps;
- ieri invece: http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/4493

o avete altre sentieri un pò più lunghi in zona da consigliare?

grazie mille
link
edit/delete

Slimer

17.09.2012 12:07

@joe23: secondo me no. Il tratto da Marconaga alla SP58 è impossibile da fare in salita in sella. Anche il tratto dalla SP58 a Figina presenta alcune parti veramente ostiche da fare in sella, però il fondo migliora.
Il tratto invece da Figina fino in cima alla cresta invece presenta fondo più regolare, ma le pendenze sono veramente notevoli e anche con una buona gamba dubito si riesca a rimanere in sella.
link
edit/delete

joe23

17.09.2012 12:23

Peccato... Grazie mille cmque!

Secondo te il giro più bello della zona qual'è ?
un giretto abbastanza lungo... sulle 3 orette?
link
edit/delete

vulcanraven

26.06.2013 15:04

ciao,
Mi sapreste dire il dislivello totale?
Non credo di riuscire a fare più di 600 - 700 metri in una sola uscita.
Grazie,
R
link
edit/delete

Deroma

27.06.2013 14:37

@vulcanraven: ho fatto la parte fino all'eremo partendo da S.Maria, e vedendo anche l'altimetria di questo giro direi che il dislivello è sui 700mt circa concentrati quasi tutti nell'ascesa iniziale che non è impossibile ma neanche banale, in quasi 7 km ti fai fuori 600 mt di dislivello. però una gran bella zona. consigliato!
link
edit/delete

vulcanraven

27.06.2013 15:04

la scorsa settimana ho fatto l'itinerario di monte canto: 6km circa di salita su sterrato, anche se con pendenze non esagerate. Sono tornato a casa esausto ma è stato proprio un bel giro. Questo sabato voglio provare questo, sarà molto duro lo so, ma se tengo duro dovrei riuscirci...Per caso mi sai dire se dopo la salita è tutto sterrato oppure c'è asfalto?
Ti ringrazio.
Ciao, Riccardo
link
edit/delete

vulcanraven

07.07.2013 20:44

alla fine l'ho fatto ieri mattina. molto divertente ma anche abbastanza impegnativo. La salita iniziale richiede una buona preparazione. Non sono riuscito a farla tutta in un botto e mi sono fermato un paio di volte per bere. C'è anche un tratto, fortunatamente non molto lungo, con sassi mobili che non sono riuscito a fare in sella: il rischio di una caduta rovinosa era troppo alto. Da segnalare inoltre un ponte crollato che non è un problema insormontabile perchè si riesce a guadare il corso d'acqua con la bici in spalla e con un po di attenzione.
consigliato a patto di avere un buon allenamento e magari anche un reggisella telescopico per far fronte ai frequenti cambi di pendenza.
link
edit/delete

Sim880

12.06.2014 08:31

Gran bel giro. Fatto ieri, è un'ottima variante alle discese canoniche sull'altro versante. A causa della mia forma fisica (degna d'un novantenne fuori forma) e della calura (ho trangugiato, in totale, 4l d'acqua ò_0), mi ha provato il saliscendi a strappetti che c'è dopo l'eremo, ma il sentiero è veramente bello. Un paio di punti, ahimè, mi han costretto ad arrendermi (forse, conoscendoli, le prossime volte, li potrò superare più in scioltezza), ma per il resto molto divertente e (mia personalissima opinione) non eccessivamente tecnico una volta che si conosce un minimo.
link
edit/delete

ElFranz

31.05.2015 18:18

Fatto oggi con terreno umido come alternativa meno discesistica al classico 132 sul versante opposto. C'è molto sottobosco quindi non asciuga rapidamente. Il gps mi ha segnato circa 21.5 km e 830 m D+ e devo dire che mi sono divertito molto anche se i sentieri non sono per niente tenuti da metà in poi: molti rovi, tronchi e erba alta che a volte confonde la linea già di suo difficile da seguire a causa dei segni di acqua di scolo. Il primo tratto è potenzialmente molto(forse troppo...) veloce e scorrevole, si possono raggiungere velocità notevoli in alcuni punti. Solo un punto tecnico di ciottoli smossi molto grossi che, sommato alla scarsa manutenzione (leggasi rovi e tronchi che spuntano dai lati)del sentiero rende difficile mantenere una velocità sufficiente al galleggiamento. Bel saliscendi anche alla fine che mi ha dato il colpo di grazia dopo 40 gg senza bici. Giovedì ci torno sicuro. Da provare anche la variante che dal monte crocione scende a Figina.
link
edit/delete

Jack954

30.11.2017 10:57

Quando tempo porta via questo percorso?
link
edit/delete

gattodimarmo

30.11.2017 11:08

Direi 3 orette tra una cosa e l' altra, poi dipende dalla gamba ecc.
link
edit/delete

Jack954

30.11.2017 11:17

Grazie tante,la gamba non ci manca..

Infos

Inserito da
Slimer
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
09.10.2011
Località
SS342, 46, 23887 Olgiate Molgora LC, Italia
Regione
Lombardia
Distanza
22.0 km
Dislivello
Difficoltà tecnica
medio
Condizione fisica
medio
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
986
Downloads
149
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2020 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors