7 Crocette in crosta dorata

Bellissimo itinerario che permette di raggiungere il passo delle 7 Crocette evitando la strada statale che va in Maniva.
Discesa entusiasmante lungo quella che un local ci ha indicato come la "crosta" della montagna, da cui il nome dell'itinerario.
Si parte da Collio (Parcheggio zona impianti di sci) e si inizia a salire in direzione Memmo. Si prosegue su strada dapprima asfaltata poi sterrata, in direzione malga di Stabil Fiorito, che si raggiunge dopo circa due ore e mezzo, con itinerario in salita costante e molto panoramica. Solo alla fine si è costretti ad una decina di minuti a spinta (per i veri bikers, anche solo 5 minuti).
Dalla malga (meritato riposo) si prosegue in direzione passo delle 7 Crocette, che si raggiunge con circa 20 minuti a spinta, Ma ne vale la pena: ora inizia un traverso panoramico e divertentissimo sino in località casermone (rudere interessante che vale una visita) e poi inizia una discesa a tornanti (direzione TIZIO), con fondo di pietre smossse, tecnica ed entusiasmante. Giunti ad un traliccio, vi è il bivio con il segnavia CAI 355 e 356. Noi seguiamo per il 355, che scende con tornantini nel pratone sotostante il traliccio. il single track è di una bellezza unica. Termina in stradina cementata, che seguiamo sino ad un altro traliccio dove, a sinistra, riprende il sentiero CAI 355 in direzione TIZIO. Altro sentierino - mulattiera entusiasmante (attenzione se bagnato) ci riporta alla frazione Tizio, ed in breve al punto di partenza.




Come arrivare al punto di partenza

Si percorre la Val Trompia sino al paese di Collio, dove si parcehggia.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

mbaro

03.10.2011 11:27

Ciao giopeli, conosco bene questo giro per averlo percorso già diverse volte e confermo la bellezza nel complesso dell'itinerario (salita e tratto in quota fantastici).
Condivido meno, te lo segnalo tanto per confrontare un'opinione, la tua valutazione sul tratto di sentiero fra il traliccio e la rotabile che scende in Valle di Ivino: trovo che anno con anno quel sentiero sia sempre più rovinato, scavato fino a diventare, in qualche tratto, un solco profondo e stretto dove è molto difficile quando non impossibile far passare l'ingombro dei pedali.
Dal traliccio potrebbe anche partire una variante a mezzo di un sentiero non segnato (a sinistra) che porta verso Malga Casantighe, poi al Dosso Fornasì e in discesa verso Ivino (70% sentiero - 30% strada forestale), da lì sentiero per San Colombano. Non ho ancora avuto occasione di provarla per intero; nel caso te lo segnalerò qui.
Ciao!
link
edit/delete

giopeli

04.10.2011 11:37

Grazie del tuo contributo mbaro! In effetti, come dici tu, la discesa incriminata è caratterizzata dalla presenza della tipica canaletta dovuta alle sgommate di qualche motociclista, poi scavata dall'acqua dilavante dei temporali. Se ci finisci dentro, in certi punto non riesci più ad uscirne senza fermarti e spostare la bike di peso. Hai ragione, è bene che chi vuol fare il giro lo sappia. E' una discesa che richiede una certa dose di manico, però si consoli chi il manico non ha: è proprio su questo tipo di terreno che s'impara a gestire le situazioni difficili, e si diventa veri bikers. E, quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare!
link
edit/delete

mbaro

04.10.2011 13:43

Daccordissimo con te. Aggiungo solo, per precisare meglio e relativizzare anche un poco quello detto prima, che la cosa riguarda comunque solo la parte iniziale del sentiero, che scendendo diventa poi più agevole (pur restando piuttosto pepato). Per dire che questo incide fino a un certo punto sull'economia complessiva di un bellissimo giro.
link
edit/delete

izanola76

08.11.2011 17:36

"Noi seguiamo per il 355, che scende con tornantini nel pratone sotostante il traliccio. il single track è di una bellezza unica."

sarà anche bello, ma è piuttosto difficile...
link
edit/delete

morry985

01.03.2012 23:15

è fattibile con una front??
link
edit/delete

giopeli

02.03.2012 09:26

Secondo me sì; sarebbe meglio:
1. avere ruote tubeless, così si può tenere una pressione bassa senza rischio di pizzicare la camera;
2. avere un telaio non troppo rigido;
3. poter abbassare la sella in discesa (aiuta molto ad ammortizzare con le gambe);
4. avere un po' di manico :-) ho due amici con due RIGIDE da 29 che fanno questo ed altro.
link
edit/delete

specialr

05.08.2012 23:13

Bella e lunga salita un po' a strappi, bellissimo il tratto in quota, ma prima parte della discesa non mi è piaciuta per niente: una larga e rognosa pietraia. Il sentierino invece non è niente male.

Infos

Inserito da
giopeli
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
02.10.2011
Località
Collio Valtrompia (BS), parcheggi impianti da sci
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
5 ore
Distanza
27
Dislivello
1.300
Difficoltà tecnica
difficile
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
869
Downloads
144
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2022 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors