Val Fiorentina, Forcella Ambrizzola - Giau

Giro bellissimo per i panorami e la solitudine trovata in alcuni posti, ma molto impegnativo a livello fisico.

Non tanto per il chilometraggio oppure per il dislivello, abbordabili per chi è in condizione. Quanto per i numerosissimi tratti a piedi / spinta / bici in spalla che ci sono.

La ricompensa è passare per uno dei più bei panorami delle Dolomiti, solitamente poco battuto...

Si parte da un qualsiasi punto in Val Fiorentina, e si segue per lo Staulanza. Al III tornante si svolta a SX per il rifugio città di fiume, che si raggiunge facilmente. Da questo punto parte la salita per Forcella Ambrizzola, a volte pedalata a volte a piedi.

Il panorama si apre sotto i lastoni di Formin, con il Pelmo ed il Civetta a guardare... Spettacolare.

Dalla Forcella breve discesa e di nuovo a spinta per risalire su a Forcella Giau.

Ripida discesa, e di nuovo su a spinta per Forcella Zonia...Subito prima dell'arrivo in forcella, ci si butta a SX in una valle incontaminata e disabitata, la val di Zonia. La valle è talmente poco battuta che persino la traccia del sentiero non esiste, si scende quindi tra pratoni... La parte alta della valle vale da sola la fatica del giro, fantastica: tra marmotte e fiori di montagna c'e' da pensare di essere finiti in un altra epoca.

In fondo alla valle ci si ricongiunge ad una sterrata. Qui c'e' una scelta di campo. Se siete stufi, stanchi e avete chi vi aspetta in valle, seguite la sterrata che vi ricongiunge alla statale del passo giau. La statale offre pochi tagli in erba, per cui diventa prevalentemente asfalto fino in valle.

Se invece fate parte della serie "bitume? MAI!!" potete prendere un allegro sentiero (occhio alla traccia, è quasi invisibile) sulla SX PRIMA che la sterrata forestale si butti sulla statale. Occhio, perché i primi 2km sono durissimi, con bici a spalla e ripide rampe da fare, stile Kaiserjager... La discesa che ne discende è carina ma nulla di eccezionale. Diciamo che si fa più per la gloria di fare il giro tutto in sterrato o quasi...

Insomma, giro da fare con calma, portandosi cibo e acqua (non si trova nulla in mezzo, ad eccezione del città di Fiume all'inizio del giro) e più orientato ad un meditativo "escursionismo pedalato d'alta montagna" che un nervoso circuito XC da fare in punta di sella!




Come arrivare al punto di partenza

Un punto a piacere della Val Fiorentina: Pescul, Santa Fosca oppure Selva di Cadore vanno tutte bene.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

pb0206

06.08.2019 18:46

Dall'Ambrizzola al Passo Giau è tanto faticoso ? Dal Giau vorrei scendere su bitume fino al Fedare e fare la Strada della vena o Costello di Andraz.
link
edit/delete

Andreacek

06.08.2019 22:27

Ciao, da Ambrizzola al Giau é abbastanza faticoso.. ma il problema credo sia la strada della vena.Non penso sia percorribile. Di Andraz non ti so dire.
Ciao
link
edit/delete

Mrc77

07.08.2019 02:46

Ciao, dal giau alla strada della cena è perfettamente percorribile, come quest’ultima... due anni fa almeno!
link
edit/delete

pb0206

07.08.2019 07:08

L'anno scorso a novembre c'è stato un forte vento e sono caduti tutti, e non esagero, gli alberi in vallata verso roccapretore, i serrai di sottoguda praticamente distrutti. Ancora adesso la situazione è drammatica ma i locali dicono che i percorsi sono stai quasi tutti aperti. La strada de la vena effettivamente passa in uno dei tratti più colpiti. Chiederò per sicurezza al centro turistico o noleggio bike.
link
edit/delete

Mrc77

07.08.2019 08:18

Hai ragione, mi ero completamente dimenticato dell’accessibilità Da alberi. Quel punto è stato molto colpito...
link
edit/delete

pb0206

11.08.2019 07:31

Tour stupendo merita veramente le fatiche fatte.
Ieri ho fatto il tracciato "L'Uomo di Mondeval" molto simile a questo. La Strada de la Vena è perfettamente percorribile, solo due alberi sul sentiero a metà ma facilmente scavalcabili. Credo che il tratto da Larzonei a Colcuc sia chiuso a salire ma a scendere non ho trovato nessun divieto. Il tracciato seguito porta tramite sterrata dalla strada passo Giau alle 5 Torri - tosto e con una frana in mezzo che rende difficile riconoscere il passaggio. Dal Palmieri sono sceso per il sentiero 431 con variante. All'inizio c'è un divieto alle biciclette, chissà come mai, non ho incontrato nessuno a salire. https://www.strava.com/activities/2607063645
link
edit/delete

Andreacek

11.08.2019 10:57

Grazie pb0206. Questa é una bella notizia.
Non vedo l'ora di rifare questo giro e la strada della vena.....

Infos

Inserito da
Mrc77
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
20.09.2011
Località
Val Fiorentina - Santa Fosca
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
6h
Distanza
28.0 km
Dislivello
1750m
Difficoltà tecnica
Difficile
Condizione fisica
Duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
586
Downloads
77
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2022 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors