TRA ABRUZZO MARCHE E LAZIO

L'anno scorso, conquistare Macera della Morte in sella alle nostre bici si rivelò impresa assai difficile in quanto fummo avversati dalla nebbia e da un temporale improvviso che ci costrinse ad abbassarci velocemente di quota. Quest'anno abbiamo scelto una giornata magnifica per poter gustare a pieno il tracciato. Si parte da Spelonga e, sulla provinciale, svoltiamo per una brecciata a sx che sale verso Monte Comunitore. La strada è lunga ma comoda e mai cattiva fino a giungere ad una sbarra. Da qui il percorso si fa un po' più accidentato ma iniziamo a scorgere il nostro obiettivo: Macera della Morte! Giungiamo a Passo il Chino e scendiamo di poco per una divertente ma breve sterrata che subito dopo si addentra nel bosco. Inizia la salita infinita verso Macera, dapprima all'ombra dei faggi e poi su sentiero erboso... dalla costante super pendenza! Pedalare su questo tratto è molto faticoso perciò il Cinghiale consiglia di conservare le energie che serviranno per la discesa. Attraversata per intero Costa Piangrano possiamo scegliere di gustarci il panorama dalla vetta di Macera (2073mt) arrampicandoci con bici a spalla oppure continuare aggirando la montagna e giungendo al Termine (confine tra Abruzzo Marche e Lazio). Da questo punto si prende il sentiero Italia che scende a valle sulla dx. Il tratto che ci porta al rifugio Investauro, definirlo scassatissimo, sarebbe un complimento, ma comumque il divertimento è assicurato. Giunti al rifugio svoltiamo a dx per una traccia creata prevalentemente da bestiame al pascolo. Attraversiamo la Costa Pisciarelli tenendoci poco fuori dal bosco e poi...giù...dentro di questo...in un sentiero bellissimo da percorrere con cautela date le numerose insidie presenti. Usciamo dal bosco col sorriso come dopo aver percorso una pista di bikepark e incrociamo la sterrata per Lago Secco. Svoltiamo a dx e, giunti all'oasi WWF, scavalchiamo lo steccato, aggiriamo Lago Secco e scendiamo a valle per un sentiero a volte poco evidente che attraversa l'Agro Negro. Entrati di nuovo nel bosco, eccoci di nuovo al consueto appuntamento con divertimento e adrenalina!! Si scende su fondo sterrato a buona velocità avendo a volte la possibilità di tagliare il sentiero casomai per far mangiare la polvere al vostro compagno di avventure. Il tratto è tecnico ed accidentato. Attenzione!!!! Ad un certo punto si percorre una radura dove abitualmente stazionano numerosi cinghiali (con prole!!!!!!)...procedete con cautela onde poter raccontare un domani la vostra escursione....Si scende divinamente fino a Poggio d'Api dove potrete rifornirvi finalmente di acqua ( dimenticavo...lungo l'anello non incontrerete fonti d'acqua...a meno che non conoscete bene la zona e sapete esattamente dove sono). Dall'abitato di Poggio d'Api si percorre la strada provinciale che riporta a Spelonga. Bel giro ragazzi: pedalabile,panoramico e divertente...da fare possibilmente quando il fondo è asciutto altrimenti si passano molti guai.

Cinghiale - Papero 03/08/2011.




Come arrivare al punto di partenza

ARRIVATI AD ASCOLI PICENO PRENDERE LA SALARIA DIREZIONE ROMA...USCITA SPELONGA!

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

barilotto

28.12.2011 13:37

per info il ci trovate su http://www.facebook.com/#!/groups/232264236837873/


link
edit/delete

FabioBt

12.08.2018 14:59

Fatta ieri,la descrizione riporta fedelmente quanto ci si aspetta e confermo che il giro e' una goduria tra panorami e discese tra boschi e sterrate molto divertenti,per arrivare in cima c'e' da faticare tra portage e fatica sui pedali ma il tutto e' ripagato da un giro alla fine pieno di soddisfazioni!Grazie!

Infos

Inserito da
rpapero
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
06.09.2011
Località
Frazione Spelonga, 169a, 63043 Arquata del Tronto
Regione
Marche
Tempo Percorrenza
5 ORE
Distanza
33.0 km
Dislivello
1430
Difficoltà tecnica
MEDIO - DIFFICILE
Condizione fisica
DURO
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
280
Downloads
55
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2023 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors