FIRST

Terzo giorno in terra svizzera...ci presentiamo al cospetto di quattro giganti delle Alpi bernesi : Wetterhorn 3692mt, Eiger 3970mt , Schreckhorn 4078mt e Jungfrau 4158mt. Raggiungiamo Grindelwald in auto e sostiamo in uno tra i tanti parcheggi disponibili. Ci troviamo in un punto di partenza per escursionisti,bikers,scalatori,trekkers e amanti della montagna in genere. Attraversiamo l'abitato, già popolato sin dalle prime ore del mattino.Notiamo un'organizzazione maniacale nei servizi per i turisti della montagna e nelle strutture ricettive. Il pensiero torna per un attimo in Italia e per un istante rosico amaro...ma poi torno in me e rivolgo lo sguardo verso l'alto...LORO (i giganti) ci guardano...e decidiamo di salire. La strada ci fa abbandonare il centro e ci spostiamo poco fuori dal paese percorrendo piacevoli stradine tra i verdi prati e le caratteristiche baite in legno. Incrociamo una riserva di cervi e scattiamo qualche foto anche a dei buffi conigli domestici che "sorvegliano" uno chalet. Ora ci portiamo sotto l'imponente parete del Wetterhorn e dopo aver attraversato il fiume iniziamo a salire decisamente. Giungiamo alla piazzola di stazionamento dei "busalp" ( potenti bus che salgono e scendono dai monti strombazzando per la strada con le loro potenti trombe bitonali ). Da qui in poi il transito per il valico di Gross Scheidegge è consentito soltanto agli autorizzati. Si sale su stradina asfaltata piacevolissima che ad ogni curva ci riserva sorprese: piccoli laghi alpestri, capanne di pastori, ruscelli che precipitano dalla montagna e perfino un piccolo centro che custodisce e cura uccelli della montagna ( aquile, falchi, gufi ecc..). Saliamo ancora e più ci avviciniamo al valico e più la salita ci regala panorami stupendi sulla vallata. Facciamo visita ad una capanna in legno ricovero per animali e rifugio per pastori, entriamo, dentro il tempo sembra essersi fermato. Tutto è al suo posto e si percepisce un bel tepore (anche se fuori siamo sui 6 gradi). Ma dobbiamo ripartire quasi subito perchè c'è ancora strada da fare. Il tempo cambia in continuazione e arrivati a Grosse Sheidegge (1962 mt ), decidiamo di concederci una sosta presso il locale rifugio dove una zuppa calda e un caffè non ci stanno per niente male. Stazioniamo per circa mezz'ora e quando ci portiamo all'esterno il sole torna a fare capolino tra le nuvole. Il panorama è magnifico sia sul versante di Grindelwald sia su quello di Meiringen. Bene! Ora abbandoniamo il bitume per prendere la stupenda sterrata che porta a First (nota località sciistica). Più si pedala e più lo spettacolo delle Alpi diventa entusiasmante, i giganti si scoprono sbarazzandosi delle nuvole e noi ci sentiamo minuscoli difronte allo spettacolo della natura. Lasciamo la sterrata principale per un sentiero da trekking che ci sembra molto invitante! Infatti questo costituisce una scorciatoia per First. Attarversiamo torrenti, affrontiamo tratti a spinta, ma anche brevi discese in single trak. La strada è prevalentemente in salita e nell'ultimo tratto, tra la nebbia improvvisamente scesa, scorgiamo delle marmotte che fanno capolino dalle loro tane. E' una grande emozione condividere la nostra escursione con loro. Siamo ad altezza 2100mt ed un cartello ci informa di trovarci in una zona dove le marmotte fanno da padrone! Infatti a questi a simpatici animaletti è dedicata perfino una scultura. Arrivati a First ci prepariamo per la discesa mentre alcune vacche ci annusano le bici. Partiamo in picchiata per la brecciata che sembra non finire mai, i freni diventano incandescenti e le pasticche vanno a puttane (ma ne abbiamo di riserva). Da brecciata la strada diventa bitume insidioso con avvallamenti e curve a gomito ma il grip è ottimo e ci divertiamo a scodare utilizzando solo il freno anteriore. Giriamo a dx per un sentiero che tange un laghetto di montagna e poi giù di nuovo a tutto gas tra stradine e prati. In venti minuti compiamo un dislivello negativo di 1100 mt circa e ce ne torniamo alla macchina con l'adrenalina ancora in corpo. Bellissima giornata ragazzi...la nostra fatica è stata ampiamente ripagata! Ora resta soltanto da farsi il bicchiere di rito presso uno dei tanti chalet e prepararsi a domani....si cambia vallata....Meiringen.

09/08/2011 - Gringelwald - Cinghiale/Papero




Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

gigidimatteo

21.08.2011 09:30

Complimenti gran bel giro.!!
link
edit/delete

barilotto

28.12.2011 13:39

per info il ci trovate su http://www.facebook.com/#!/groups/232264236837873/


Infos

Inserito da
rpapero
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
17.08.2011
Località
Endweg 15, 3818 Grindelwald, Svizzera
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
6 ORE
Distanza
28.0 km
Dislivello
1500
Difficoltà tecnica
MEDIO
Condizione fisica
MEDIO-DURO
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
101
Downloads
21
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2024 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors