Questo sito contribuisce alla audience de

Monte delle Scale

Nota:
la traccia GPS contiene delle imprecisioni dovute al fatto che in alcuni punti incassati lo strumento perdeva il segnale. Presso le deviazioni e nei punti più importanti dovrebbe comunque essere abbastanza precisa.

L'itinerario preveda la salita al Monte delle Scale, la montagna che sovrasta ad est le Torri di Fraele, in prossimità della diga di Cancano. Poco sotto la cima, a circa 2400 m di quota, si trova un piccolo fortino risalente alla Prima Guerra Mondiale. Uno dei tanti resti della Grande Guerra che si trovano da queste parti, ma non per questo meno impressionante se si pensa cosa hanno dovuto affrontare gli uomini che sono saliti fin quassù per costruirlo.
Un particolare ringraziamento a Marzia per avermi suggerito questo itinerario, fra i più belli e suggestivi che io conosca.

Relazione:
Si parte poco oltre Bormio, presso il ponte sull'Adda prima della località di Fior d'Alpe Turripiano. Giunti a Fior d'Alpe si svolta a dx seguendo le indicazioni per le Torri di Fraele. La salita è totalmente asfaltata e non è mai ripida. A quota 1630 m ca., sulla dx c'è uno spiazzo con una fontana. Da questo punto in avanti l'acqua scarseggia, quindi fate bene i conti...
Oltrepassata una galleria e le Torri di Fraele, poco oltre si abbandona la strada e si svolta a dx prendendo la mulattiera che sale al Monte delle Scale (indicazioni presenti). La salita è piuttosto ripida e continua, ma pedalabile fino a quota 2200 m ca. Da questo punto in avanti proseguire in sella è più difficoltoso ed alcuni punti sono un po' esposti, nonostante il sentiero sia stato recentemente risistemato con l'aggiunta di catene nei tratti più stretti. Vista la quota e la scarsa solidità della roccia, le condizioni possono comunque variare parecchio da un anno con l'altro. Alternando tratti poco pendenti a strappi più ripidi il sentiero percorre sostanzialmente in costa il versante sud della montagna. L'ultimo tratto piega invece in direzione nord ed alcuni tornanti conducono in prossimità del fortino (vale la pena dare un'occhiata ai locali interni, dove alcuni cartelloni raccontano la vita dei soldati su queste montagne durante la Grande Guerra). Una galleria che attraversa il fortino stesso da accesso al versante nord della montagna (ad inizio stagione l'uscita potrebbe essere ostruita dalla neve, in tal caso bisogna scammellarsi la bici per qualche metro supplementare di salita e scavalcare la cresta sovrastante). Pochi metri e si raggiunge il pianoro dal quale volendo si può già cominciare la discesa lungo il versante nord della montagna, molto meno impervio di quello appena percorso (a parte un paio di punti franati dove la bici va calata a mano). Se invece volete salire fino alla croce a quota 2500 m ca., dovrete spingere la bici su per il sentiero che trovate alla vostra destra. La discesa, ad esclusione dei citati punti franati, non è mai impegnativa e concede dei tratti con un bel flow. Più in basso si entra nella vegetazione ed il flow aumenta ulteriormente.
Sbucati nei prati in prossimità del Lago delle Scale (attenzione a non uscire dal sentiero, i prati hanno dei proprietari che ci fanno il fieno!), si piega a dx ed in breve si imbocca il sentiero che conduce alla seconda discesa della giornata, quella di Ferrarola. Per arrivare alla discesa vera e propria bisogna sciropparsi un centinaio di metri di salita con diversi strappetti dove sarà possibile verificare quanta birra si ha ancora in corpo. Un breve tratto con qualche saliscendi, dopodichè comincia la picchiata di Ferrarola.
La prima parte di discesa è piuttosto fluida e mai particolarmente difficoltosa. La parte intermedia presenta invece una sezione dove il sentiero è in parte franato e dove è il caso di condurre la bici a mano. Fare estrema attenzione in questi punti: il fondo è sdrucciolevole e spesso sono più esposti di quanto sembrerebbe vedendoli da sopra! (ve ne accorgete voltandovi una volta che li avrete passati). Questa parte di discesa ad agosto 2014 era più malconcia del solito. La parte finale è un flow sempre più veloce ed entusiasmante e la discesa termina praticamente in prossimità del punto di partenza dell'itinerario.



Un tratto del sentiero sullo scosceso e roccioso versante di salita





Terminata la mulattiera comincia il tratto a spinta (quando va bene)





Le ultime balze prima di raggiungere il fortino a 2400 m di quota (in alto a dx nella foto)





Una volta sul versante di discesa la vista si apre verso il gruppo Ortles-Cevedale





Salendo lungo il versante sud è difficile credere che la discesa sul versante opposto riservi dei tratti di flow, eppure...


Come arrivare al punto di partenza

Oltrepassare l'abitato di Bormio in direzione Passo dello Stelvio ed al terzo tornante (destrorso) abbandonare la SS 38 e svoltare a sx (Via Burroni d'Adda) in direzione di Livigno. Dopo un paio di km la strada passa sopra al fiume Adda (curva verso sx in prossimità di una valletta). L'itinerario parte da lì. Appena prima del ponte sulla dx c'è un piccolo spiazzo. Nel caso fosse già pieno (nei pressi c'è la "famosa" pozza termale) più avanti sulla sx vi sono altri posti.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

Fratello

15.08.2012 09:24

Descrizione dell'itinerario molto completa e precisa.
Direi un bel giro,da fare con attenzione in alcuni tratti e lasciare sempre la precedenza ai pedoni che in questo periodo sono molto numerosi.Bello anche il tratto di salita a spinta.Sono salito superando un padre con il figlio che soffriva un pò di vertigini ma in vetta mi ha confessato che il figlio è salito lo stesso ripetendosi continuamente:se è passato quello con la bici passo anch'io!
Grazie per il bel itinerario,non ce ne sono molti di un certo tipo postati in zona...
link
edit/delete

ale-b

21.08.2012 11:33

Che ne dici di salire da Bosco Piano, giusto per evitare l'asfalto? Poi diventa troppo impegnativo?
link
edit/delete

muldox

21.08.2012 21:41

In effetti è una possibilità. Chiaro che la salita diventa un po' più dura.
link
edit/delete

Shogun

25.08.2013 17:33

Sono salito 1 settimana fa,dalle torri han messo a posto il sentiero,gran parte l'ho affrontato in sella,solo i pezzi con le catene con la bici in spalla
link
edit/delete

fabiotofy

08.09.2014 08:45

Grazie! bel giro! fattibile, secondo te, con una FRONT? saluti
link
edit/delete

muldox

09.09.2014 18:28

@fabiotofy Immaginando che si parla di una front da xc, direi che a sella abbassata una buona parte del giro sarebbe fattibile. Se però ne hai la possibilità ti consiglio di andarci con una bici dalle geometrie un po' più discesistiche.
link
edit/delete

izanola76

25.07.2015 12:39

"Vista la quota e la scarsa solidità della roccia, le condizioni possono comunque variare parecchio da un anno con l'altro" op. cit.

avete novità a riguardo???? come sono messi i sentieri???? grazie
link
edit/delete

muldox

25.07.2015 13:10

@izanola76 A fine estate scorsa era tutto ok, poi non ci sono più stato. In linea teorica non dovrebbero essere messi male, anche perchè con l'arrivo della bella stagione viene fatta manutenzione. In questi giorni ci sono stati dei temporali, ma in ogni caso non si saranno portati via le catene che sono state messe nei punti più stretti.
link
edit/delete

yura

13.08.2015 21:42

Che gran bel giro Muldox !!! Ci son stato oggi e confermo che la prima parte di salita è perfetta e quasi tutta pedalabile....quasi tutta per me, per qualcun altro sicuramente tutta ! Dopo la musica cambia ma con le dovute attenzioni sui tratti più esposti si fa. Sono andato fino in cima e lo consiglio, ci vuole poco e da su si ha un panorama magnifico.
La descrizione della discesa è perfetta. La risalita per prendere la Ferrarola è proprio stronza, oppure ero io in coma. Il tratto centrale della Ferrarola è abbastanza pericoloso, io l' ho fatto a piedi anche perché il fondo è poco sincero. Poi diventa divertentissimo fino in fondo.
link
edit/delete

muldox

13.08.2015 21:54

@yura Contento che ti sia piaciuto. Tranquillo, le rampette di Ferrarola sono proprio stronze.
link
edit/delete

benag

25.08.2015 08:02

l'ultimo mtratto di discesa della Ferrarola è esposto, molto pericoloso e per niente protetto.
Sarà anche per temporali recenti, ma sconsiglio assolutamente il transito ( salvo biker alpinisti ben attrezzati).
link
edit/delete

muldox

25.08.2015 10:12

@benag Cosa intendi per ultimo tratto? Se è quello con i canaloni di scolo prima del flow finale direi che è sempre stato così. Nella relazioni comunque è scritto chiaramente: "La parte intermedia presenta invece una sezione dove il sentiero è in parte franato e dove è il caso di condurre la bici a mano. Fare estrema attenzione in questi punti: il fondo è sdrucciolevole e spesso sono più esposti di quanto sembrerebbe vedendoli da sopra! (ve ne accorgete voltandovi una volta che li avrete passati)."
link
edit/delete

benag

25.08.2015 13:19

Intendo proprio quel tratto.
Se qualcuno si ammazza su quel sentiero, poi voglio vedere.
Un conto è farlo, un'altro publicizzarlo.
Io ci son cascato ( ho fatto mezza vita l'alpinista, mio figlio no) non su vostra relazione, ma io non lo publicizzerei.
buone pedalate
link
edit/delete

muldox

25.08.2015 13:33

@benag Ripeto: nella relazione è chiaramente scritto come stanno le cose. Se uno ci va ugualmente e si mette nei guai dovrebbe per prima cosa farsi un esame di coscienza. Visto che hai fatto l'alpinista: se una via è dura, protetta malamente o non proteggibile, credi che non ne andrebbe pubblicata la relazione?
link
edit/delete

benag

25.08.2015 15:02

Con tutto il rispetto per la libertà di pensiero, io penso che non andrebbe pubblicata.
A piedi è già un pericolo, scendere con una bici magari con scarpe poco adatte è un suicidio ( oppure omicidio, dipende da come la pensa il giudice), figurati se ci capita uno poco avvezzo. Credimi, è una trappola mortale. Dopo esserci stato una settimana fa ho avvisato l'uff. turistico che provvederà a mettere una segnalazione. Uomo avvisato......
Mio figlio, molto giovane, è guida e istruttore mtb, anche lui la pensa come me.
Ciao
link
edit/delete

izanola76

25.08.2015 15:13

Che polemica inutile.... Il forum non fa capo ad un associazione o ente, le tracce vengono postate da individui dalle più disparate capacità mentali e fisiche. La responsabilità risiede interamente in chi intraprende il percorso suggerito. Oltretutto in questo caso è scritto chiaramente il grado di difficoltà e pericolo e se ci fai caso tale pericolosità è ribadita e commentatoa anche da altri utenti. Io per esempio tempo fa dopo aver letto e chiesto, avevo deciso di non farlo. Però a questo punto, mi viene quasi voglia di provarci!
link
edit/delete

muldox

25.08.2015 15:24

@benag Con tutto il rispetto, quando pubblico una relazione parto dal presupposto di avere a che fare con gente in grado di intendere e di volere, non con bambini dell'asilo che hanno bisogno della mamma. Se uno legge che l'itinerario presenta tratti difficili ed esposti, ci va ugualmente e si accoppa, scusa ma fatico a sentirmi un omicida. Uomo avvisato di cosa? Non l'ho proprio capito...
Comunque non mi sono limitato a postare l'itinerario, ci abbiamo fatto anche un bel report fotografico: http://www.mtb-mag.com/stairway-to-heaven-giro-romantico-sul-monte-delle-scale/
Vai all'ufficio turistico a lamentartene, chissà che non ci chiedano di rimuoverlo...
link
edit/delete

benag

25.08.2015 15:38

Mi hai chiesto un parere e te l'ho dato, forse lo hai fatto anni fa quando era stato sistemato.
Cerca di capire, non sei un omicida, anzi, ma se qualcuno ci resta, non credi che potresti avere noie? io penso che è probabile.
Uomo avvisato non era indirizzato a te, ma a chi leggerà il cartello.
Ho fatto l'alpinista e amo le avventure, ma ci sono responsabilità quando esci dalla tua sfera.
Poi, non è ciò che penso io o zanola76 o te, ma come la pensa la giuridisprudenza competente e, credimi, sono sempre alla ricerca di un responsabile, e io non vorrei fossi tu.
ora vado a vedere il report che mi hai segnalato


link
edit/delete

benag

25.08.2015 15:46

bellissimo, grandi. hai una ragazza che ti segue in queste avventure? è oro colato.
ti auguro un futuro ricco di mtb, e altro
ciao
Domenico
link
edit/delete

muldox

25.08.2015 15:48

@benag Il sentiero è sempre stato come tu lo descrivi, anche se qualche differenza da un anno all'altro ci può sicuramente essere. Quest'anno non ci sono andato, ma l'anno scorso sì e la situazione era più o meno quella che ricordavo dagli anni precedenti (anzi, in passato la salita al M.delle Scale era anche più pericolosa ed esposta).
Se qualcuno ci resta potrei avere noie con la mia coscienza se avessi fatto una descrizione dell'itinerario non veritiera e non avessi messo in guardia da quel che si trova. Dato che nella relazione mi pare di essere stato ben chiaro ed il sentiero non è vietato, anche un ipotetico azzeccagarbugli che non avesse di meglio da fare nella sua vita non vedo cosa mi potrebbe imputare.
link
edit/delete

muldox

25.08.2015 15:57

@benag Visto che ti è piaciuto ed ami il genere ti segnalo anche questo: http://www.mtb-mag.com/the-colmen-witch-project/
Scherzo!
link
edit/delete

bradipo1968

25.08.2015 16:34

Ragazzi...io io non posso far altro che farvi i complimenti....guardando le foto, il posto deve essere magnifico. veramente in gamba!!!
link
edit/delete

yura

25.08.2015 17:18

Benag tu puoi naturalmente pensarla come vuoi, io ci sono stato la scorsa settimana come puoi leggere sopra. Ho scritto anche' io che c' è un tratto pericoloso, così come descritto perfettamente da Muldox nella descrizione originale. Quel tratto si fa tranquillamente a piedi con la bici a fianco come si farebbe compiendo una normalissima escursione. Non vedo proprio che problemi ci possano essere. Ovvio che se qualcuno ritiene di poter scendere in sella anche su quei tratti saranno problemi suoi e non certo di chi ha pubblicato l' itinerario. E' un po' come se io decidessi di andare a ripetere una via slegato, oppure, forse più calzante, un itinerario di sci ripido. Mi inchiodo e il giudice incolpa chi ha pubblicato un libro con gli itinerari ?
Buone gite a tutti !
Y
link
edit/delete

ilmarantz

26.08.2015 12:56

@benag
" ( salvo biker alpinisti ben attrezzati)"

con simpatia: mi spieghi cosa intendi???


link
edit/delete

benag

26.08.2015 16:46

Mi devi scusare , ma per 20 giorni sono fuori zona e non posso dilungarmi
un saluto
Domenico
link
edit/delete

niciz

16.08.2016 11:10

Fatto ieri la seconda parte di questo itinerario (la parte di ferrarola) perchè arrivavamo dalle dighe di cancano.
Premetto che non conoscevamo la zona e la relazione, ma avevamo solo la traccia e qualche dubbio. Abbiamo chiesto a una "guida di mtb" della zona che ci ha detto di averla fatta solo una volta e di esserne uscito terrorizzato.

Ci abbiamo comunque provato e devo dire che la rifarei sicuramente. La prima parte ha qualche strappo in salita alcuni più o meno pedalabili. Quando il sentiero inizia a scendere è molto scorrevole con qualche tornante in cui bisogna alzare la ruota dietro.
Ad un certo punto il sentiero gira dietro un costone e da li ci saranno 300mt esposti non pedalabili dove bisogna scendere per forza (non ci si passa fisicamente in sella alla bici).
QUESTO TRATTO E' ESPOSTO, RIPIDO E SU TERRENO SDRUCCIOLEVOLE!!!
Passato questo breve tratto il sentiero ricomincia ad essere pedalabile, prima con due tornanti stretti poi molto flow e divertente e infine con altri tornanti tutti fattibili e mai esposti fino ad arrivare alla strada.

In conclusione: non è sicuramente un sentiero per chi è alle prime uscite con la mtb. Bisogna essere tranquilli e sicuri nei tratti esposti prestando molta attenzione. Per il resto una volta che si è in grado di fare i tornanti stretti il sentiero merita sicuramente.
Non ci andrei per fare solo quel sentiero ma come raccordo tra cancano e bormio lo rifarei senza dubbio.

Aggiungo inoltre che ora c'è il cartello con il divieto per le bici
link
edit/delete

muldox

16.08.2016 11:45

@niciz Per quanto riguarda il cartello di divieto si vede che la segnalazione di @benag all'ufficio turistico ha sortito gli effetti voluti. Grazie benag, se ne sentiva proprio il bisogno!!!!!!
link
edit/delete

niciz

16.08.2016 11:57

@muldox sembrava più un avviso di scarico di responsabilità più che un divieto vero e proprio. Comunque sia il cartello ora c'è!

Certo è che se il livello delle guide di mtb della zona è quello che ci è parso di capire ieri con due chiacchiere, gli unici sentieri percorribili sono le sterrate intorno ai laghi..
link
edit/delete

muldox

16.08.2016 12:04

@niciz Non conosco le guide della zona se non un paio, quindi non ti saprei dire.
Io i cartelli di scarico di responsabilità o di divieto non li capirò mai, mentre posso capire, su determinati sentieri, un cartello che mette in guardia della difficoltà o pericolosità. A quel punto ognuno è padrone di sè stesso.
link
edit/delete

zermes

26.08.2016 00:15

Ciao Muldox, fatto in parte tre giorni fa per rientrare a Bormio dopo aver fatto il giro dei laghi di Cancano con la famiglia. Non lo conoscevo ma vedendo i laghi ho ricordato le foto del vostro racconto fotografico.
Il sentiero l'ho imboccato casualmente cercando su gpsites.
Bellissimo, esposto, emozionante e panorami mozzafiato. Mi sembra ben tenuto con solo un paio di punti in cui scendere.
Sicuramente per biker esperti.
https://www.strava.com/activities/685014934
Ciao
link
edit/delete

muldox

26.08.2016 00:23

@zermes Hai fatto la parte bassa, quella di Ferrarola. Se ti è piaciuta ti consiglio di fare anche il giro intero: a livello di panorami è superiore sia in salita che in discesa.
link
edit/delete

zermes

26.08.2016 07:53

Grazie, ne terrò conto. Per ora però le vacanze son finite.
link
edit/delete

lazzaro54

22.09.2016 15:38

giro fatto 3 settimane fa ... sarà perchè ero intento ad osservare panorami esplosivi ma io il cartello di divieto nn l'ho visto .... confermo la parte di discesa della Ferrarola ripida e sdrucciolevole ma se si fa attenzione si passa .... ho trovato peggiore il punto in cui calare la bici sul sentiero che scende dalle Scale e alcuni tratti della salita sul monte stesso ......
p.s.ad un certo punto, scendendo dalla ferrarola, c'è un bivio a sx con una freccia intagliata su un'albero .... sapete com'è e dove porta?
link
edit/delete

spondone

24.07.2018 07:00

Ciao, sapete le condizioni del sentiero della Ferrarola? Volevo farlo nei prossimi week. Grazie
link
edit/delete

Trinkera

04.08.2018 11:52

Ciao anch'io vorrei info sullo stato del sentiero. Confermo che l'anno scorso a Cancano sconsigliavano la Ferrarola , e con che toni !

Infos

Inserito da
muldox
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
13.06.2011
Località
Via Burroni d'Adda, 23038 Valdidentro Sondrio, Ita
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
4/5 h
Distanza
22 km ca.
Dislivello
1300 m ca.
Difficoltà tecnica
difficile
Condizione fisica
buona
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
2125
Downloads
197
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors