Giro del Latemar

Lungo ciclabili, strade sterrate e sentieri si compie tutto il giro del massiccio del Latemar, sul confine fra Alto Adige e Trentino. Ogni tanto, in qualche radura del bosco, bisogna alzare gli occhi per ammirare il bellissimo panorama. L'itinerario è piuttosto impegnativo sia per il dislivello totale, sia per le ripide salite e discese che presenta
VARIANTI
Dopo la discesa sulla pista da sci, si può continuare sulla forestale fino a fondovalle e arrivare al parcheggio senza fare l'ultimo impegnativo sentiero
CONSIGLI
Da Moena si può salire anche sul 520 a dx del rio (sx orografica), qui la salita risulta meno ripida e più pedalabile





Come arrivare al punto di partenza

autostrada A22 del Brennero uscita Egna Ora, seguire val di Fiemme fino a Predazzo e poi verso Moena si parcheggia alla cabinovia Gardonè

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

eltita

29.05.2011 22:36

Ciao Maurizio, oggi ho fatto questo meraviglioso giro che con fango e un po di neve ha messo a dura prova la mia roscoe! Ambiente da favola, confermo impegno fisico e in parte anche tecnico. Traccia GPS ok, attenzione all'imbocco dell'ultimo sentiero in discesa non cosi' evidente. Grazie nonno!
Ivan, quello della sbarra in Val venegia.
link
edit/delete

Zooropa

09.10.2017 12:46

Giro paesaggisticamente molto bello, come divertimento in sè purtroppo mancano dei single track divertenti in discesa ma se lo affrontate come me in una giornata limpida, basteranno ampiamente le viste su tutti i Quattromila delle Alpi e sulle più celebri Dolomiti Bellunesi. Solo un paio di appunti:
consiglio di partire da Predazzo (io ho parcheggiato ai trampolini), poichè a giro finito il trasferimento finale fino a Moena risulterebbe decisamente indigesto e invece all'inizio funge da ottimo riscaldamento.
La salita da Moena verso il Costalunga parte veramente ripida e tecnica: tenete duro perchè poi rimane impegnativa ma molto più umana e scorrevole.
Trovo quasi un delitto non scendere fino al lago Carezza (come ho fatto): portatevi dietro una carta topografica e seguite una delle molte strade che vi ci portano e vi riporteranno poi in traccia (con circa 200m di dislivello in più, c'è da dire).
Panorama da passo Feudo impagabile: Pelmo, Antelao, Civetta e sublime vista sulle Pale. MOLTA attenzione però alla ripidissima discesa: assolutamente necessario un buon impianto frenante o le conseguenze potrebbero essere disastrose (io ho quasi toccato gli 80km/h)
link
edit/delete

ciuick64

08.03.2019 22:44

Salve. Piccola precisazione, il massiccio del Latemar si trova a cavallo tra le province di Bolzano e di Trento. Nulla a che vedere con le DOLOMITI BELLUNESI.
link
edit/delete

nonnocarb

10.03.2019 14:04

#ciuick64 forse non sei bene informato, il latemar fa parte delle dolomiti eccome!
link
edit/delete

fede707

21.04.2022 19:05

Ciao nonno, vorrei sapere quanto è tecnico il sentiero finale che scende da Pian Grant. Secondo te è adatto da fare in gruppo numeroso? Ci sono tratti pericolosi?
Grazie in anticipo
link
edit/delete

nonnocarb

13.05.2022 09:08

L'ho fatto tanti anni fa e non mi ricordo bene, ma se ho scritto che è impegnativo vuole dire che lo è! Naturalmente dipende dalla vostra bravura, però con un gruppo continuerei sulla strada

Infos

Inserito da
nonnocarb
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
15.05.2011
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
4
Distanza
37.70
Dislivello
1650
Difficoltà tecnica
difficile
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
1265
Downloads
230
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2022 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors