Valsorda a 360° - MTB-MAG.com | Itinerari

Valsorda a 360°

Il percorso descritto parte dalla bellissima conca prativa di Valsorda, poco sopra Gualdo Tadino, è consigliato a chi ama le creste, la montagna e non disdegna anche spingere.
Descrive inizialmente l'anello di Monte Maggio per la dura ma spettacolare via di cresta e rientrando quindi in Valsorda per il sentiero 203.
Da qui si prende il sentiero 207 che con brevi tratti non pedalabili ci conduce fino allo splendido pianoro di Pian delle Vescole, dove incrociamo il Sentiero Italia.
Prendiamo quest'ultimo sentiero, che per lungo panoramico crinale ci conduce fino alla sommità di Monte Penna, vero e proprio balcone naturale sull'Umbria intera.
Scendere in picchiata dalla sua cresta fino alla valle del Fonno è davvero uno sballo!
Giunti sulla Valle del Fonno ci aspetta l'ultia asperrità della giornata: 5 km di salita che dai 900 mt ci fanno risalire fino ai 1420 del M.Serrasanta e del suo splendido eremo.
Fino ai 1100 è d'obbligo procedere a spinta per la forte pendenza, oltre il sentiero diventa mulattiera e quindi possiamo riprendere a pedalare: l'eremo è nostro!
Inizia qui un divertentissimo single track che ha tutte le carte in regola per essere classificato uno dei più belli mai percorsi: prima su affilata cresta, poi su prato, bosco, roccia, tornantini: siamo sul sentiero 206 della Spina che in 5 km ci porta dai 1400 mt ai 500 mt di Gualdo Tadino, una figata superlativa!
Noi abbiamo deciso di terminare il giro alle piscine del paese, recuperando poi le auto in Valsorda con altra auto lasciata a valle.
I più allenati possono partire dalle piscine stesse e salire in Valsorda in bici compiendo un anello vero e proprio, ma okkio, il dislivello aumenta di 500 mt e 7 km!

per foto e altre info vai al report:
http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=192458

Tot tour rep: 4 Stelle/5




Come arrivare al punto di partenza

Una volta raggiunto il centro di Gualdo Tadino, proseguire in salita oltre la Rocca degli Zoccolanti e seguire senza possibilità di errore le indicazioni turistiche per "Valsorda"

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

usignolo

04.09.2016 18:04

ATTENZIONE, il percorso è stato praticamente inventato. La prima parte non è assolutamente pedalabile, per circa un Km si può procedere solo a spinta su gradini di rocce pericolosi anche a piedi, poi la traccia si perde nel nulla di un prato con pendenze impossibili per qualsiasi mezzo. una volta in vetta seguendo la traccia si procede sul nulla, non c'è la traccia di sentieri. Prima di inserire percorsi bisogna stare molto attenti perché le persone si possono fare molto male e trovare in grandi difficoltà. Abbiamo rovinato una uscita domenicale in bici e se non fosse stato per un gentile trialista, ancora saremmo tra i monti. E nonostante tutto siamo finiti da tutt' altra parte. Scrivere è una cosa, pedalare un' altra
link
edit/delete

tottero

05.09.2016 08:47

Prima di scrivere (e provare a fare) certe cose sarebbe bene azionare il cervello.

"Il percorso è stato inventato...poi la traccia si perde nel nulla di un prato con pendenze impossibili per qualsiasi mezzo.":
Peccato che anche altri bikers abbiano percorso e uploadato più o meno la stessa traccia almeno nella prima parte che tu reputi "pericolosa e impossibile".
http://itinerari.mtb-forum.it/search?q=valsorda
Una volta in vetta basta seguire le creste MAI impossibili fino ad intercettare il sentiero 203, con la traccia è impossibile sbagliare.
Il tratto per gente abituata al free ride (e che roba è?) è tutto fattibile in sella.

"Prima di inserire percorsi bisogna stare molto attenti perchè le persone si possono fare molto male e trovare in grandi difficoltà":
Nella vita tutto è relativo, ma questa basilare regola ormai viene quotidiamente ignorata da gente che è abituata a trovare la pappina pronta, scarica una traccia e senza leggere pronti, partenza, via!
Se trovi scritto nel commento della traccia "è consigliato a chi ama le creste, la montagna e non disdegna anche spingere", qualche dubbio ti viene? O pensavi di andarti a rilassare in pista ciclabile?
Avessi chiesto info avresti trovato...invece hai messo in pericolo te stesso ed altri, non abituati a percorsi tecnici in montagna, volendo scaricare le responsabilità su chi ha messo la traccia. Ridicolo e superficiale, non trovi?

Tra l'altro nei commenti della traccia c'è pure il link al report completo corredato da diverse foto della prima parte:
http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=192458

"Abbiamo rovinato una uscita domenicale in bici e se non fosse stato per un gentile trialista, ancora saremmo tra i monti. E nonostante tutto siamo finiti da tutt' altra parte."
Ritieniti contento che non vi siete fatti male..e poi un trialista su quei percorsi??
Ma allora siamo tutti matti a farli pure in bici !!!
Finire da un'altra parte col gps poi...questo la dice lunga.

"Scrivere è una cosa, pedalare un' altra"
Questa è l'unica cosa sulla quale siamo d'accordo: scrivere certe cose è un conto, pedalare e spingere immerso nella Montagna, se la ami e sei cosciente di ciò che fai, è tutta un'altra musica.
Come praticare XC è un conto, prediligere il FR presuppone conoscenze e capacità del tutto differenti.
Non discuto minimamente sui gusti, ad ognuno il suo...ma si abbia modestia, non presupponenza!

Salut.









link
edit/delete

usignolo

05.09.2016 10:02

Va bene, la mia segnalazione non voleva offendere nessuno ma precisare solo alcune cose che possono sfuggire. Allora dico che chi viene attratto da questo percorso, si informi molto bene prima di farlo e segua la la traccia GPS senza farsi venire dubbi perché spesso, soprattutto nella parte dei prati in salita, non è supportata da nessuna traccia sul sentiero tanto da poter apparire tracciata a tavolino. I tratti da percorrere a spinta sono molti e di notevole pendenza e nella prima parte, dal campeggio alla vetta, si pedalerà per poco ed il resto si percorrerà spingendo. Nell' inserimento delle foto non si vedono i tratti in oggetto ma solo quelli molto belli e più panoramici
link
edit/delete

stefanoscott

05.09.2016 10:35

mi sa che tu Usignolo di montagna ne mastichi veramente poca visto cosa hai scritto di questo itinerario. Ti dico solo che nella scala in cui si classificano gli itinerari questo potrebbe essere classificato come E "Percorso di media difficoltà, su sentieri, mulattiere, pietraie anche non segnalati o pascoli e terreni aperti, seguendo tracce non sempre ben evidenti. Dislivello mediamente tra i 500 m e i 1000 m. Questi itinerari richiedono: un abbigliamento adeguato, un allenamento alla camminata, e esperienza e conoscenza del terreno montagnoso. D’inverno possono esservi brevi tratti con neve, facili e non pericolosi" che tra i giri che fanno chi va in montagna con le bici viene classificato come tra i più facili e con questo ti ho detto tutto.
link
edit/delete

usignolo

05.09.2016 11:20

Certamente è così, qui non è una gara a chi è più bravo, però ci sarà anche qualche altro amante della bici da montagna che pur non avendo la vostra esperienza, leggerà queste pagine e reputerà utile qualche consiglio in più. Sono veramente stupito di avere scatenato tutta questa discussione e la chiudo qui. Buone pedalate a tutti, agli esperti , ai professionisti e anche ai meno esperti ma che comunque amano andare in bici.
link
edit/delete

tottero

05.09.2016 12:10

Su non vi arrabiate, diciamo che è giusto precisare da ambedue le parti.

Giusto precisare le difficoltà dell'itinerario, giusto moderare il primo commento abbastanza fuori luogo.

E' normale che a gente abituata a fare XC questo itinerario non piaccia e possa creare delle difficoltà, al contrario del freerider che in questi giri trova invece il pieno appagamento.

Ribadisco che tutto è relativo e prima di percorrere una traccia bisognerebbe sempre informarsi bene in giro a prescindere, se possibile chiedendo a chi l'ha realmente percorsa, onde evitare di mettere in pericolo se stessi e gli altri, anche su cose che alcuni possono ritenere "normali".

Salut e buona bici in spalla a tutti come disse il poro @Sblinky ;-)

Infos

Inserito da
tottero
Avatar
Tipologia
Itinerario da A a B
Inserito il
15.04.2011
Località
SP239, 06023 Gualdo Tadino PG, Italia
Regione
Umbria
Tempo Percorrenza
6 ore soste comprese
Distanza
32
Dislivello
1650 mt
Difficoltà tecnica
medio
Condizione fisica
medio-duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
564
Downloads
123
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2021 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors