Dall'Acquerino alle Sorgenti del Bisenzio

Bell’anello nella Riserva Naturale di “Acquerino-Luogomano”, fattibile a tutti con un po’ di allenamento, discese tecniche nel bosco ma non estreme, adatte anche a una front, consigliato nei periodi asciutti.
fonti d'acqua sul percorso a volontà.
Il percorso parte dal Rifugio CAI dell’Acquerino (m:906 slm). Si prende l’asfaltata in discesa che in breve porta a un quadrivio, prendere in direzione Pistoia. Dopo una breve discesa si giunge a Ponte ai Rigoli,, dove in estate c’è molta gente che fa picnic. Da Ponte ai Rigoli si continua in direzione PT salendo un poco, sempre in asfalto, fino a che si trova una strada a sinistra. Imboccata la strada (occhio siamo in controsenso) si arriva in breve alla Cascina di Spedaletto. Poco dopo la Cascina si lascia l’asfalto e si gira a destra, dove inizia il sent. CAI 30. Si percorre il sentiero (chiamato dai locali Ho Chi Min), fino a che ritroviamo l’asfalto proveniente da Tobbiana. Prendiamo l’asfalto a destra in discesa e dopo un 200 metri riprendiamo a sinistra il sent.30. Lo percorriamo tutto fino a che incontriamo il sentiero 10 in località Passo degli Acandoli (m.863). Al passo c’è un quadrivio eun monumento ai Partigiani caduti, tirare dritto per la strada sterrata in salita davanti a noi (segnato 10) e continuare su questa strada fino a arrivare tra saliscendi in località “Cavallaie” (m.825). Al passo dominato da un grosso Tabernacolo girare a sinistra per il segnato 16 “Sentiero dei Tabernacoli”. Percorrerlo fino al 3° tabernacolo (escludendo quello sul passo) e girare per il sentiero a sinistra in discesa, il “Sentiero delle Sorgenti”, occhio che non è segnato CAI. Continuare a scendere con dei bei passaggi senza possibilità di sbagliare fino a che si arriva alla radura delle Sorgenti del Bisenzio, dove si uniscono diversi torrenti che danno vita al Fiume. Il posto è molto suggestivo, con ponticelli di legno, grandi alberi e possibilità di vedere numerose salamandre gialle. Dalle Sorgenti continuare seguendo il fiume verso valle passando altri ponticini e qualche pezzetto a piedi. Si arriva così in breve al Ponte di Taglianico, proseguiamo dritto in leggera salita fino a trovare la sterrata che sale da Luicciana a Luogomano (m. 502). Si prende in salita a sinistra, si continua passando il piccolo borgo di Luogomano e si continua sempre per questa bella salita sterrata e pedalabile. Si tralasciano un paio di stradine a sinistra, poi una evidente a destra e infine, poco prima di una radura, si prende la stradina a destra, ripida, che in breve conduce al Faggione di Luogomano (m.950). stupenda opera della natura, la vera attrazione della Riserva. Al Faggione si imbocca il sentiero segnato CAI sulla destra ritornando verso est, che con un facile single trek ci conduce a una strada sterrata (quella del bivio precedente ndr). Si prende a sinistra con un po’ di piacevoli mangiaebevi fino a che, in corrispondenza uno slargo (m. 961) prendiamo la stradella a sinistra tra le felci, in decisa salita (non si può sbagliare, a sinistra c’è solo quella). Si continua in salita, al bivio successivo si tiene la destra e alla fine della salita (uff uff, qui è dura), incontriamo lo 00 di crinale (m.1021) . Si continua per lo 00 in discesa, fino a incontrare un bivio (segnaletica CAI in legno, m.960). Si lascia lo 00 e si prende a sinistra per il sent. 17a (La Scavata), che con piacevolissime discesine e piccole risalite va a incontrare il sent.17. Da qui è tutta bellissima discesa nel bosco fino al paese di Monachino (m.702), che raggiungiamo passando un ponticello sulla Limentra. Da Monachino non resta che prendere a sinistra la strada asfaltata che con 4 km di salita ci riporta al rifugio dell’Acquerino.

Il piccolo video qua
http://www.videoonbike.com/video/1561/Foresta-dellAcquerino-e-Sorgenti-del-Bisenzio




Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

Lungoboy

30.03.2011 00:15

il video non è più disponibile al link sopracitato ma qua http://www.vimeo.com/14911785
link
edit/delete

amazz

13.05.2012 10:07

Itinerario stupendo, solo l'ultima parte è un pò sotto tono. 3/4 ore solo per i più esperti...
link
edit/delete

SteFagg

06.07.2013 15:10

Bellissimo itinerario, single track e discese divertenti e tutti all'ombra, un pò una palla (inevitabile) la salita finale su bitume, anche per via della giornata calda. Ci abbiamo messo tre ore e mezza, più una mezz'ora di soste per abbeverarsi e mangiare qualcosa...
link
edit/delete

Slino

07.11.2018 07:51

È stato attrezzato un sentiero per risalire dalle sorgenti alla cascina di Vespaio, praticamente si risale velocemente al passo degli accandoli. Il sentiero lo potete trovare su trilforks.Com o su app trilforks. https://www.trailforks.com/trails/zigghe-zaghe/

Infos

Inserito da
Lungoboy
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
26.09.2010
Località
Località Monachino, 51020 Sambuca Pistoiese PT, It
Regione
Toscana
Web
Homepage
Tempo Percorrenza
3-4 ore
Distanza
29.0 km
Dislivello
1000 circa
Difficoltà tecnica
medio
Condizione fisica
medio
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
840
Downloads
189
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors