Monte Molinatico

Il percorso è da effettuare in senso orario. Da Grondola seguiamo la SP39 verso il Passo del Bratello ma effettuate poche decine di metri, abbandoniamo la SP ed imbocchiamo una strada sulla Sx dove una targa indica “Curva della Pace” cosi intitolata per il passaggio del Giro D’Italia. Scesi a varcare il torrente Verdesina, dove a monte del ponte potrete ammirare un bell’ esemplare di faggio secolare censito dalla regione Toscana, si risale sulla costa opposta, giungendo in breve ad un bivio dove teniamo la Dx sempre in salita. Mantenendo la strada principale, scartiamo in successione i bivi per Guinadi, Cervara, Fontana Gilente, San Lorenzo, pervenendo a Pian di Valle dove la strada diviene sterrata e con fondo ben battuto ci porta ad attraversare la Foresta Demaniale del Bratello giungendo con l’ultimo tratto in discesa al Passo del Bratello (bar-ristoro-acqua) dove rincontriamo la SP39.
Proprio di fronte a noi imbocchiamo la stradina che sale (segnavia CAI 00) con pendenze considerevoli fino ad uscire su zona erbosa dove la pendenza diminuisce e mantenendoci sulla principale procediamo in direzione del Molinatico ben riconoscibile dalle antenne poste sulla cima. A circa 1 km dalla cima, (deturpata dalle antenne ma che vi consigliamo comunque di salire per la pregevole vista che si ha sulla Toscana, l’Emilia e la Liguria) abbandoniamo la sterrata principale ed imbocchiamo a Dx una sterrata minore indicata con segnavia CAI 00 e dalle tracce lasciate dalle Jeep.
Scartato in breve il sentiero 00 che piega nettamente a Sx, proseguiamo diritti in discesa raggiungendo una inaspettata ma corta salita che ci porta sulla cima del M.te Giogallo da cui possiamo godere di un’ altro magnifico panorama.
Seguiamo la traccia principale che scende lungo il prato sul fianco Nord-Est del Monte e superato un tratto malmesso, usciamo su sterrata leggermente più ampia.
Prendiamo a Dx ed in breve perveniamo al Pian Della Faggiola, un altro bel posto per una sosta, con area pic-nic nella faggetta ed intorno un bel pianoro erboso.
Al bivio, seguiamo la sterrata che scende a Dx e mantenendo la principale perdiamo decisamente quota. Giunti nei pressi del M.te Borella, (a circa 2,5 km da Pian della Faggiola) staremo attenti a non perdere il bivio sulla Dx, indicato con un seminascosto segnavia in legno riportante “Grondola” che ci fa scendere il fianco ovest del M.te Ballo del Lupo, fino a raggiungere il punto di partenza.
NB: nel caso perdete questo bivio, non preoccupatevi e proseguite sulla principale in discesa fino al paese di Villa Vecchia e da qui a dx su asfalto tornate a Grondola.




Come arrivare al punto di partenza

Grondola è facilmente raggiungibiole in macchina, percorrendo la Strada Provinciale 39 del Passo del Bratello che collega Pontremoli (MS) a Borgotaro (PR)

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
leomar
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
06.09.2010
Località
Loc. Grondola (Pontremoli MS - Lunigiana)
Regione
Toscana
Tempo Percorrenza
3 ore
Distanza
26.0 km
Dislivello
1000 mt
Difficoltà tecnica
medio
Condizione fisica
medio
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
479
Downloads
147
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2022 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors