Valgrande Morissolo Spalavera Zeda

Contributo alle tracce già esistenti sulla zona. Si parte da Cambiasca e si prende la strada della valle Intrasca. Inizialmente uno sterro di un chilometrino bypassa l'abitato di Ramello poi ci sono 14 k di bitume. Comincia soft ma poi diventa duro, ambiente piacevole con i piccoli borghi fuori dal tempo abbarbicati sulle ripide pendici della montagna e traffico veicolare inesistente. Superato il centro auxologico di Piancavallo (tranquilli salgono tutti dall'agevole strada di Premeno) si prende a dx la panoramica sterrata della linea Cadorna che porta al Morissolo. Alla base della cima si prende a sx bel ST con direzione Alpe il Colle .A sentiero finito si attraversa la strada e avanti 50 metri si prende la larga e morbida traccia che porta alla vetta dello Spalavera. Si scende tenendo la linea di salita alla propria sx con direzione Pian Puzzo e stando attenti a non finire dentro le trincee ci si imbuca nella faggeta. Inizialmente ben visibile la traccia scompare totalmente sul ripido ma con un minimo di occhio vigile si scorgono i bolli sugli alberi. Arrivati allo sterrato si segue direzione Alpe Archia poi passo Folungo ed infine monte Zeda. Si arriva alla base della piramide di quest'ultima fin qua tutto a pedale dove incominciano 300 + di portage. Si sale ripidi e la cima si raggiunge abbastanza velocemente. Panorami a nastro...se non fosse che sono in nube e non si vede a 20 metri! Il programma prevedeva di scendere dalla ciclabile cresta opposta per poi ricongiungersi con un traverso al percorso dell'andata ma l'aver addocchiato prima del calar delle nebbie un tratto innevato e l'assenza dei ramponcini mi hanno fatto rinunciare. Giù quindi dal ripido appena salito, bici sotto braccio con solo un tre simbolici microsettori in bici, in un attimo si è dove si può tornare in sella. Scesi al passo Folungo ecco la novità più gustosa di giornata. A dx si scende seguendo indicazioni per Scareno. Sterro appena sistemato per qualche tornantello poi ST inizialmente quasi flow a modesta pendenza che poi si inasprisce un poco. All'alpe Piaggia sebbene da qui in poi sia più frequentato le cose cambiano drasticamente. Gradoni, scalini, scassato, rock garden, tornanti, roccette, insomma tutto il repertorio per divertirsi per bene. In fondo si percorre la gola su traccia tecnica su e giù con continuo monta e cala dalla bici. Raggiunte le case una scalinata butta sulla strada, la si attraversa e si infila subito quella che credo essere una vecchia e abbandonata via crucis. Sporca, scassata, ripida con un bel numero di stretti tornanti dove gli amanti del nose press o i pennellatori di curvette quasi un surplace troveranno ultima soddisfazione di giornata. Si atterra infine su asfalto e con pochi km a modesta pendenza si cerca di rimettersi in bolla.




Come arrivare al punto di partenza

Cambiasca strada per valle Intrasca

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

caoos

11.05.2021 22:28

non ho capito l'idea originale , verso Alpe Forna Inferiore? scendere a Camberto per poi risalire al monte Barro e ricollegarsi alla tua traccia per concludere con discesa finale da te consigliata?
link
edit/delete

AlbertoZecchi

12.05.2021 05:29

@caoos: no quello che dici sta a nord, non conosco ma credo da scendere totalmente bici a mano. Io intendo la facile cresta che scende in direzione Marona per poi traversare stando sempre sul versante sud sul facile traverso che si ricongiunge alla base della cima ben visibile quando si sale.
link
edit/delete

paiogs

12.05.2021 13:02

interessante ! mo' me lo segno
link
edit/delete

AlbertoZecchi

12.05.2021 13:14

@paiogs questa per te è da fare zifolando con le mani in tasca! :) :) :)
link
edit/delete

sahara

12.05.2021 13:50

e scendere Pizzo Marona e poi verso Onunchio Guara alpe piaggia?
link
edit/delete

AlbertoZecchi

12.05.2021 14:03

La discesa dalla Marona è una menata di catene un pò fetenti e mi pare anche scalette (forse solo una) che bici al seguito farei solo in salita
link
edit/delete

AlbertoZecchi

12.05.2021 14:05

Magari hanno sistemato son 20 anni che non ci passo
link
edit/delete

caoos

12.05.2021 15:17

Io ci sono stato qualche anno fa , catene a salire . Arrivato in vetta poi tornato con la coda tra le chiappe
link
edit/delete

AlbertoZecchi

03.01.2022 07:43

1/1/22: la discesa da Piaggia a Scareno è totalmente sommersa dalle foglie e considerato il fondo difficile da fare alla cieca molto poco godibile.
link
edit/delete

AlbertoZecchi

10.04.2023 19:41

Aggiornamento 10/04/23 La discesa dallo Spalavera è ora evidente e con poca foglia. Ben felice di affermare che ora la discesa dalla cima l'ho fatta al 70% in bici altro che 3 microsettori... Ho buttato un occhio sull'altra cresta dove ho scritto ciclabile ma lasciate perdere! Discesa Folungo alpe Piaggia Scareno perfetta!
link
edit/delete

picacube65

11.04.2023 17:46

Alberto Zecchi,volevo chiederti se arrivare in cima è fattibile con un e-bike ?
link
edit/delete

AlbertoZecchi

11.04.2023 19:02

@picacube65 Assolutamente no 300+ di portage duro. Spingendola col walk è pressochè impossibile. Anche la discesa poi gradonata e con curve strettissime e manovre quasi triallistiche con una e- fullpower pesante la vedo spessa. Non che con una light sia tanto meglio... Arrivi tranquillo a pedale fino alla base del tratto finale e se hai smania di vetta da li vai su a piedi. Ieri eccetto uno con la front salito anche lui con la bici tutti gli altri elettrici e non hanno fatto cosi.
link
edit/delete

luca.carrozza

17.04.2023 11:29

Concordo con Alberto. Fatta ieri: con ebike è praticamente impossibile. in 3 per tirare su le ebike. una volta superato il tratto difficile le cose non andranno meglio. Un sali-scendi continuo dalla sella per parti molto esposte e quasi impossibili da percorrere, se possibili molto rischiose.
Io sconsiglio caldamente questo tracciato.
link
edit/delete

AlbertoZecchi

17.04.2023 11:41

@ luca.carrozza Grazie del riscontro. Giusto x capirci e non creare confusione il tratto che sconsigli è quello dopo la cima che prosegue sulla dorsale dove ho scritto di lasciar perdere nel commento? ( nella relazione avevo scritto ciclabile xchè mi era stato detto ma non avevo provato ne visto causa visibilità nulla.

Infos

Inserito da
AlbertoZecchi
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
11.05.2021
Località
Cambiasca VB
Regione
Piemonte
Tempo Percorrenza
7 e 30
Distanza
53
Dislivello
2250
Difficoltà tecnica
medio poi difficile
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
196
Downloads
15
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2024 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors