897 MESTRE - Oriago, argine del Nuovissimo, Spiaggia della Boschettona. - MTB-MAG.com | Itinerari

897 MESTRE - Oriago, argine del Nuovissimo, Spiaggia della Boschettona.

Referente LUIGI - ( info@ruotalpina.it ) - Ultima ricognizione: 24/04/2021

SCHEDA TECNICA
Verso Lineare - Lunghezza = 81,5 Km - Dislivello Sal/Disc = +50 m
Quote min/Max = 1 / 15 - Tempo Standard ore 5:20 min
Velocità media = 15,3 Km/ora - Ciclabilità su tempo 100% (a piedi 0 min)
Difficoltà Tecnica = 2/7 FACILE - GD= 36 MEDIO
Consumo Energia Elettrica =250 Wh

PREMESSA:
Sognando la montagna, ci tocca ancora pedalare in pianura. Da Mestre ci siamo mossi in quasi tutte le direzioni.... mancava verso SUD. Ed ecco l'idea di visitare un lembo di terra che si protende nella laguna, poco prima di Chioggia, loc. Millecampi, unico paese Conche. Punto d'arrivo la "Spiaggia della Boschettona"; nome attraente anche se di bosco ne è rimasto ben poco. Il percorso è stato classificato Lineare perché andata e ritorno coincidono in gran parte, con eccezione di alcuni brevi anelli, il più interessante dei quali è sicuramente nella terra dei Millecampi (Boschettona-Fogolana-Casoni).

DESCRIZIONE:
Si prende subito lo sterrato che costeggia la Tangenziale di Mestre poi, con nuovo sottopasso, si perviene in periferia della Gazzera che si attraversa (parco del Picchio) fruendo di recenti ciclabili. Percorso un tratto della ex Valsugana si aggira Chirignago per inedite stradine quindi si prende la Via Oriago che ci conduce all'omonimo paese. Da E rispettiamo il senso unico ed attraversiamo il Naviglio del Brenta sul vicino ponte. Pochi Km dopo si passa accanto a Forte Poerio al cui ingesso si trova una fontana. (per eventuale la visita al forte si consiglia farla al ritorno). Si passa in periferia di Gambarare e poi per la strada bianca "via dei campi" si raggiungere in G (oltre il ponte) l'argine del Canale Taglio Nuovissimo. Per molti km si manterrà l'argine il cui fondo presenta una alternanza di asfalto, sterrato liscio, erboso con buche: il tratto più fastidioso, per chi non fosse ben ammortizzato, è nel finale (dopo Lova - wpt g1). Nei pressi di Lugo ho segnato la locanda Zabotto, unico locale aperto, dopo Gambarare e che nel rientro è stato un prezioso punto di ristoro. In g3 si sottopassa la S.S. Romea e poco dopo, in g4 si attraversa il canale entrando nel territorio dei Millecampi. Ci sono indicazioni per la Boschettona ma noi deviamo nel wpt i1 per un bel sterrato campestre. In J ci si trova alla base dell'argine di conterminazione della laguna. Percorriamo la stradina alla base fino ad una piccola area parcheggio dove si evidenzia una stradina che risale l'argine. Dal culmine si scende verso la riva trovando una gran quantità di passerelle in legno che potremo utilizzare per la prevista colazione al sacco. Dal punto sosta possiamo fare due brevi digressioni: quella che per strada in terra e sentiero porta la limite della laguna nel wpt K1 (quando la marea lo consente) ed una seconda, che sfrutta un camminamento su tavole, più a ovest (wpt K2). Dopo la sosta, si va a ritroso ma ora, da L, sopra l'argine con vista sulla laguna. Si scende dall'argine in M, si passa per loc. Fogolana e al bivio m2 si può fare una digressione fino al sito dell'Associazione Polisportiva Millecampi; poco dopo si incontrano i Casoni (caratteristiche costruzioni dal tetto spiovente in paglia) quindi si prosegue su bella strada bianca lungo il canale Scirocchetto fino a chiudere l'anello dei Millecampi nel wpt H, ponte incontrato all'andata. Da qui si ripercorre a ritroso il lungo argine fino al punto G dove si svolta per Gambarare. E così pure si ripete la strada dell'andata fino al punto N dove, lasciata via Oriago, si va ad attraversare Chirignago per strade interne, e ciclabili e poi uscirne attraversando il parco Rodari. Nel quartiere sud della Gazzera il percorso devia ancora dall'andata tenendo a dx in B/P e poi per i punti p1 e Q. I percorsi si ricongiungono in a2 ma poi si distinguono per l'ultima volta in a1/R. nel fondo del sottopasso ciclo-pedonale. All' uscita si prende la stradina del parco lungo la ferrovia di Trieste e si sbuca, attraverso un ponticello sul Marzenego, in Via Olimpia (parcheggio degli impianti sportivi). Ancora poche pedalate sulla nuova ciclabile lungo il fiume e si raggiunge il parcheggio di partenza.






Come arrivare al punto di partenza

Si consiglia un parcheggio di recente costruzione e pressoché sconosciuto; per trovarlo si inizia via Castellana (dall'incrocio via Torre Belfredo/Terraglio) verso Zelarino. Alla prima rotatoria si svolta a sx e dopo 200 m (superato il ponte sul Marzenego) ancora a sx in discesa. (Vedi wpt "Park" in traccia).
Coordinate decimali: N 45.4961 E 12.2302

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
RUOTALPINA
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
25.04.2021
Località
Via Antonio Buzzola, 31, 30174 Venezia VE, Italia
Regione
Veneto
Tempo Percorrenza
ore 5:20 min
Distanza
81,5
Dislivello
50 m
Difficoltà tecnica
2/7 FACILE
Condizione fisica
36 MEDIO
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
24
Downloads
3
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2021 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors