877 Canal (di Anzù), Valduna, Val di Lamen. Vignui.

Referente LUIGI - ( info@ruotalpina.it ) - Ultima ricognizione: 23/10/2020

SCHEDA TECNICA
Verso Orario - Lunghezza = 36 Km - Dislivello Sal/Disc = +950 m
Quote min/Max = 230 / 760 - Tempo Standard ore 3:20 min
Velocità media = 10,8 Km/ora - Ciclabilità su tempo 100% (a piedi 1 min)
Difficoltà Tecnica = 4/7 MEDIO - GD= 47 MEDIO
Consumo Energia Elettrica =290 Wh

NOTA) Questo percorso si divide sostanzialmente in 2 parti: una di andata e ritorno "quasi" per la stessa strada da Canal a Pedavena (circa 16 Km con 150 m) ed un anello più "alpino" ed esclusivo di 20 Km con 800 m che collega, con percorso inedito, la Valduna (Norcen) alla Valle di Lamen. Chi volesse percorrere solo la seconda parte potrà trovare ampio parcheggio presso la Birreria Pedavena (600 m prima del centro). In tal caso il primo wpt incontrato sarà E 340 e l'ultimo D/T 315. Il tempo necessario sarà circa 1 ora in meno.

DESCRIZIONE:
Dal park si ritorna sul lato opposto e si prende lo sterrato in salita per Anzù. Seguendo stradine e ciclabili si arriva nel centro di Feltre (wp B 270) all'ingresso del tunnel pedonale che sottopassa la collina dove sorge il centro storico. Il tunnel è largo ed i ciclisti sono tollerati... se si comportano prudentemente e (come di norma) non vi è affollamento di pedoni.
Si raggiunge presto la bella ciclabile che segue il corso del T- Colmeda; la sede esclusiva termina in C 305 poi, in D/T, per secondarie si raggiunge il parcheggio della Birreria (vedi NOTA) e si prosegue, nuovamente su ciclabile fino al ponte sul Colmeda, nel centro di Pedavena. Da qui si tiene la strada per Norcen fino in F 375; si devia per ottima stradina in lieve salita che passa acanto ad una centrale. In F1 si lascia a malincuore la stradina che prosegue lungo il Colmeda per risalire su tratturo nel bosco con tratti scivolosi e sconnessi;
poco dopo il fondo si rivela più asciutto e compatto. Raggiunto un borgo appare un sentiero erboso tra mura: fa impressione, ma poi si rivela liscio e asciutto e pedalabile (con fatica) .
Si ritrova in G 455 la principale per Norcen ed a q. 490 si arriva in centro al grazioso paesino.
Un po' di riposo e si prosegue su asfalto che entrando in Valduna si fa assai ripido. Nel bivio H 600 si svolta a dx e dopo un'altra rampa la strada spiana definitivamente nel bivio h1 645.
Inizia un tratto altalenante tra boschi ed amene praterie con belle casette in stile montano.
Un ripido strappo si supera grazie al recente cementato poi un po' di smosso e fango su sentiero ci rallentano; da j1 685, raggiunta una casera, riprende una strada ben percorribile. Con due tornanti si guadagna la q. max di 760 m e si entra nella valle di Lamen. Ritrovato l'asfalto si rasenta un agriturismo e si prosegue in veloce discesa; breve risalita fino allo scollinamento di q. 720 dopo il quale un ampio panorama si apre sull'altopiano di Lamen. Breve discesa e prendiamo un buon sterrato sulla sx che mantiene la quota in lieve saliscendi; raggiunta una borgata si tiene ancora in quota per imboccare un delizioso sentierino ben ciclabile. Peccato duri poco ... finendo su stradina asfaltata che conduce in periferia di Lamen (O 595) .
Da qui abbiamo fatto una digressione (o1 -> o2->o3) sia per visitare il paese ma soprattutto per ristorarci presso "La Caliera": ottimo ristorante che consigliamo senza esitazione.
Tornati in O proseguiamo in dir. Nord/Est per una bella e panoramica stradina che tra boschi e radure ci porta in P 620, sopra Vigui. Scendiamo veloci sul ripido ed arriviamo ai piedi di Vignui ed all'imbocco della val San Martino (vedi P.C.R. n° 873). Dopo Breve falsopiano si riprende a scendere verso Altin. Qui giunti si tiene a dx attraverso pascoli digradanti verso Feltre. Da S un ultimo breve tratturo erboso quindi si scende, per via Sant'Antonio, fino alla periferia alta di Pedavena; per via Cantolar si raggiunge presto il bivio D/T 315 dove si riprende a ritroso il percorso dell'andata (vedi NOTA) che si tiene fin dopo il tunnel di Feltre.
Da B si risale lungo mura fino in U 285 quindi ci si immette su via Cumano che presenta ancora un po' di strada bianca. In V 285 (ex colonia) si inverter la direzione e poco dopo si ritrova la traccia di andata che ora va percorsa a ritroso fino a Anzù e poi al parcheggio di Canal da cui è iniziato il percorso.


Come arrivare al punto di partenza

Si percorre la SS Feltrina fino a pochi Km da Feltre; dopo Sanzan, ancora 3 Km e con un sovrappasso si attraversa la ferrovia ed il fiume; subito dopo si trova a dx un bar ed a sx una slargo che offre un buon parcheggio ombroso. Il nome della Loc: CANAL, è poco noto.
Ecco le coordinate del parcheggio (in forma decimale): 46,001 N 11,945 E

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
RUOTALPINA
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
23.10.2020
Località
Bivio Canal, 32032 Feltre BL, Italia
Regione
Veneto
Tempo Percorrenza
ore 3:20 min
Distanza
36 Km
Dislivello
950 m
Difficoltà tecnica
4/7 MEDIO
Condizione fisica
GD= 47 MEDIO
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
52
Downloads
7
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2020 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors