876 Marostica, Pradipaldo. Monte Zanchi, Crosara.

Referente LUIGI - ( ruotalpina@alice.it ) - Ultima ricognizione: 20/10/2020

SCHEDA TECNICA
Verso Antiorario - Lunghezza = 32,5 Km - Dislivello Sal/Disc = +1050 m
Quote min/Max = 105 / 875 - Tempo Standard ore 3:50 min
Velocità media = 8,5 Km/ora - Ciclabilità su tempo 98% (a piedi 5 min)
Difficoltà Tecnica = 5/7 Medio/Difficile - GD= 58 Medio/Difficile
Consumo Energia Elettrica =300 Wh

DESCRIZIONE:
Per stradine e ciclabili in lieve salita si raggiungono le prime colline ai piedi dell'Altopiano di Asiago.
Nel punto C 116 si lascia il fondovalle per la prima salita con dure rampe; in D 195 si lascia l'asfalto ed a q. 230, causa pendenza e fondo sconnesso. sarà inevitabile farsi almeno 50 m a spinta; poi via via il fondo migliora e la strada spiana. In F incontriamo la storica trattoria della Rosina e proseguiamo fino ad incontrare la S.P. Bassano/Asiago; la seguiamo fino al tornante G 335 dove si scollina in discesa per la Valrovina. La discesa dura poco perché a q. 290 si svolta sx iniziando una salita assai impegnativa che con numerosi tornanti riporta allo scollinamento di q. 490 (un tratto sterrato e sconnesso appiederà sicuramente molti muscolari). Discesa e breve risalita riportano ad incrociare nuovamente la S.P. per Bassano. La traccia ne evita una parte poi da Pradipaldo la si lascia definitivamente per la stradina che da qui (J 550) conduce a Rubbio. Raggiunta q. 780 si lascia anche questa attraversando la minuscola e semi-abbandonata Contrà Brombe dove si imbocca un sentierino che presto si inoltra nel bosco.
Stando attenti a qualche fronda e rovo un po' invadenti si risale alla radura di Contrà Balocca dove inizia una bella stradina. Ci si immette presto su una strada asfaltata e poco dopo si attraversa (in K 880) la "Strada Della Scaletta) che conduce a Rubbio. Ancora poca salita e si raggiunge il sentiero CAI n° 800 che taglia quasi in quota le pendici del monte Zanchi: sentiero tecnico ma mai pericoloso, quasi sempre pedalabile, tortuoso ed in continuo saliscendi. Vari cancelli apri/chiudi interrompono l'azione ma risulta comunque entusiasmante. In vista della cima si imbocca una strada di servizio per la vicina malga; attraversata Contà Bielli un bellissimo tratturo erboso scende a Tortima. (M 760). Per asfalto si scollina quindi si scende a Contrà Boffi dove si imbocca un sentierino che si segue per 150 metri. In n1 700 si tiene a dx trovando un largo tratturo con fondo discreto anche se un po' ingombro di sterpaglia. A q. 665 ci si innesta con la più larga forestale che ho evitato per il fondo assai sconnesso; e purtroppo, anche nel tratto finale, questa si rivela ostica ed a tratti difficilmente ciclabile. Da O 615 fino a P 550 un veloce tratto su asfalto che da Fontanelle scende a Crosara. Attenzione in P, guardate bene a sx e vedrete l'imbocco di un sentiero (Tabellato come Via Dell'Amore): l'inizio sembra impossibile ma, superati a spinta i primi 5 m, si apre alla vista un bel sentierino nel bosco quasi tutto ciclabile, salvo brevi tratti per evitare rovi sporgenti o qualche strettoia per alberi o massi. A metà percorso, superata una breve ma durissima rampa, il fondo migliora ed ancor più dopo Contrà Cassoni con tratti in pavè ben compatto. Si arriva così a Crosara dove si attraversa sulla S.P. ma poco dopo si devia sx in salita per strada secondaria. In Q 436 si lascia anche questa per sentiero erboso e poi su ripido lastricato. Il tratto che da q2 370 scende a R 295 presenta vari tratti insidiosi e costringerà a piedi i meno abili in discesa; va meglio per il tratto di sentiero da R a R1 che termina presso il Santuario "Madonna Dei Capitelli". Da qui fino ad S 190 percorriamo una bella stradina e poi un sentiero panoramico su crinale erboso: ormai in vista delle mura del Castello di Marostica. In T si attraversa una S.P. per proseguire su sterrato. NOTA: 200 m più in basso trovereste l'ottimo ristorante "Al Ciliegio" che però fuori stagione apre solo da Venerdì a Domenica.
Seguendo per lo sterrato si scende a tornanti fino al fondovalle dove si trova uno storico edificio utilizzato nella Guerra 1915/18. In u1 si attraversa un ponte per prendere la bella ciclabile che segue il corso del torrente Longhella. A fine ciclabile ancora poche pedalate per stradine e argini e si raggiunge il viale del Cimitero alla cui fine abbiamo trovato parcheggio.


Come arrivare al punto di partenza

Il Cimitero di Marostica si trova a meno di 1Km ad est del centro città e vi si accede dalla S.P. 248.
Ecco le coordinate in forma decimale: 45,7471 N 11,6667 E

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

Pietro.68

24.10.2020 11:00

giro superclassico.
consiglio per le ebike: al tornante prima di Pradipaldo prendere il taglio a dx. Breve ma intenso e divertente.

Infos

Inserito da
RUOTALPINA
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
23.10.2020
Località
Via Montello, 22, 36063 Marostica VI, Italia
Regione
Veneto
Tempo Percorrenza
ore 3:50 min
Distanza
32,5 Km
Dislivello
1050 m
Difficoltà tecnica
5/7 Medio/Difficile
Condizione fisica
GD= 58 Medio/Diffici
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
78
Downloads
11
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2020 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors