Cicloalpinismo tra Sasna, Pizzo di Petto, Ferrante e Presolana

Gran bel giro in modalità cicloalpinismo, no porting no party. Quel che si pedala è ripido o comunque super impegnativo ma se questo non vi turba porterete a casa una bellissima esperienza con la vostra fedele molleggiata a due ruote. Ambiente spettacolare, apertissimo e panorama da urlo. No elettromotorizzati.
Due discese più un paio di brevi, piacevoli intermezzi, una diversa dall'altra ma entusiasmanti entrambe. La prima discesa, dalla cima del Monte Sasna fino al Passo Manina, su crinale erboso; la seconda dal Ferrantino, passando dal rifugio Albani, fino a Teveno, tecnica, fisica, su misto roccia, a volte su smosso nella prima parte e nel bosco ripido, su radici nella seconda.

Partenza da Teveno (comune di Vilminore di Scalve), quota m 1134. Si sale su asfalto a Nona, quindi pedalando faticosamente su ripida strada delle malghe fino a quota m 1800. Dopo 320 metri di portage si arriva sulla cima del Sasna, m 2216. Discesa entusiasmante su crinale erboso fino al Passo Manina.

Inizia un lungo trasferimento con tecnica mista (spinta, portage e brevi tratti pedalati) fin sotto il Pizzo di Petto, in ambiente aspro, selvaggio, bellissimo (spesso si incontrano camosci). La salita al Pizzo con la bici a spalle è alquanto impegnativa (nell'ultimo tratto, 15-20 metri su roccia con catena, ATTENZIONE). Dalla forcella in un minuto si raggiunge la cima, m 2259 (il Sasna appare già lontano).
Breve tratto di bella discesa e veloce traverso fino sotto il Passo di Fontanamora, m 2224 che raggiungiamo rapidamente bici in spalla. Dal passo si sale ancora un poco su lungo tratto di sentiero in quota (top del giro a 2330 metri) con spettacolare passaggio sotto la cima del Ferrante. Dal Ferrantino inizia la discesa (passando dallo Chalet Aquila all'arrivo degli impianti di risalita da Colere) verso il Rifugio Albani, m 1939, al cospetto della calcarea parete Nord della Presolana, regno dell'arrampicata. Dal rifugio si prende il sentiero verso Colere ma al bivio, a quota m 1700, si tiene la sinistra, raggiungendo il piazzale d'arrivo della seggiovia che sale da Colere (m 1550). Passando sotto la rete di recinzione della pista da sci si scende nel bosco (attenzione breve tratto franato, scendere lungo la frana per pochi metri fino ad individuare a destra la prosecuzione del sentiero) su bella discesa, spesso ripida con tante radici che a me diverte un sacco. Incrociata una forestale, la si segue solo per qualche metro per imboccare, a sinistra, l'ultimo scorrevole sentiero che in breve riporta a Teveno


Come arrivare al punto di partenza

Da Brescia o da Bergamo percorrere la superstrada della bassa Val Camonica fino a Boario (Nord). Dal centro di Boario, presso le terme (semaforo) svoltare a destra in direzione Angolo Terme. Transitare lungo la spettacolare "via Mala" che da accesso alla Val di Scalve. Per raggiungere Teveno si può passare da Colere o da Vilminore di Scalve, è indifferente. A Teveno vi sono alcune possibilità di parcheggio.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
giannig
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
17.08.2020
Regione
Lombardia
Tempo Percorrenza
7-8 ore
Distanza
27
Dislivello
1900
Difficoltà tecnica
Difficile
Condizione fisica
Duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
44
Downloads
7
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2020 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors