Corna Zeno o Corna Alta

Tour nelle bellissime prealpi valsabbine che si sviluppa dalle sponde del lago d'Idro al Baremone con facile, spettacolare e aerea cresta finale.
Il nostro itinerario parte da Anfo e su asfalto si percorre la strada asfaltata per il rif. Rosa di Baremo che percorriamo per 3,5Km. Appena oltrepassato Tese di Sotto che vediamo in basso a sinistra e dopo un secca curva a destra, sulla sinistra si snoda un'altra strada direzione Tese di Sopra.
La seguiamo, essa ricalca il vecchio sentiero N°2 che con strappi decisi e fondo compatto non ci darà tregua fino in località Baras dove ancora è visibile un distacco testimone di una vecchia frana. Oltrepassiamo perdendo qualche m. di livello e su forestale sempre a fondo compatto proseguiamo con brevi ma significativi strappi immersi in una fantastica faggeta fino al passo Zeno e da lì in 5 minuti alla omonima malga.
Qui finisce il settore pedalato, ora a spinta ci inerpichiamo sul crinale erboso proprio sopra la malga e ci immettiamo su un sentiero segnato con “polacchini” ma privo di numerazione.
In breve siamo in un'altra magica faggeta con qualche tratto ancora pedalabile. Ci accolgono le prime rupi che inaccessibili precipitano bruscamente a valle, bellissime. A discrezione sul crinale parcheggiamo la bike quando meglio crediamo, il percorso a ritroso è il medesimo oppure con bike saldamente in spalla e passo sicuro raggiungiamo con 10 minuti di cammino la panoramica sommità, la Corna Zeno (o Corna Alta)
Stupendo il paesaggio dalla cima che svetta su di una porzione del lago d' Idro e tutti i monti che gli fanno da corollario. Ritorniamo, e indossato il casco percorriamo il divertente sentiero a ritroso ma senza tornare alla malga seguiamo il crinale fin giù al passo Zeno
Inizia ora un robusto tratto a spinta che sale prima verso la cima di Meghè poi piegando a sinistra la aggira con panoramici sali/scendi sugli alpeggi delle Pertiche che ci impegnerà per più di un'ora in questo impegnativo traverso dove non sempre è remunerativo spingere la bici, meglio spallare.
Un breve tratto in divertente discesa ci conduce ora ad intersecare la strada del Baremone in località Malga Spina. Attraversiamo la strada e ci infiliamo in un bel sentiero che costeggia le pendici delle Cime di Baremo in piano fino alla Casina di Baremo e con un breve strappo siamo al rif. Rosa di Baremo.
Ora infiliamo casco e nuovamente le protezioni e discendiamo la strada direzione Anfo fino alla prima curva e lì ci immettiamo a sinistra in un vecchio sentiero poco frequentato, nella parte alta ci sono segmenti poco puliti e tre alberi caduti ne interrompono la continuità e ci richiedono un imprevisto e ulteriore sforzo per by-passarli.
il sentiero scorre sempre molto "selvaggio" nel fondovalle ma comunque percorribile senza problemi, in basso poi migliorerà decisamente senza essere mai troppo difficile ci condurrà fin sopra l'abitato di Anfo tagliando più volte la strada asfaltata.


Come arrivare al punto di partenza

inizio paese di Anfo provenendo da BS alla rotonda prima uscita a destra conuce in 50m ad un parcheggio libero

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
biciclitu
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
20.10.2019
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
6
Distanza
22
Dislivello
1650
Difficoltà tecnica
medio
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
44
Downloads
2
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors