765 Val Fiorentina: Selva, Andraz, Colcuc, Ru, Zardin.

Referente LUIGI - ( ruotalpina@alice.it ) - Ultima ricognizione: 12/08/2019

SCHEDA TECNICA
Verso Antiorario - Lunghezza = 31 Km - Dislivello Sal/Disc = +1300 m
Quote min/Max = 1210 / 1710 - Tempo Standard ore 4:40 min
Velocità media = 6,6 Km/ora - Ciclabilità su tempo 95% (a piedi 15 min)
Difficoltà Tecnica = 5/7 Medio/Difficile - GD= 76 DIFFICILE
Consumo Energia Elettrica =350 Wh

PREMESSA: questo percorso presenta dei tratti veramente difficili, sia in salita che in discesa; in generale è possibile evitarne alcuni deviando su strade asfaltate e ne daremo indicazione; in altri casi, anche a causa di VAIA non è stato possibile farlo senza snaturare il giro: la conseguenza sarà qualche tratto a spinta su pendenze "impossibili" .

DESCRIZIONE:
Dal parcheggio di Selva ci si dirige verso Colle Santa Lucia; la discesa (A - a1) di Codalonga (sterrato sconnesso) si può evitare tenendo la S.P.; il tratto B - C invece non dà problemi e lo consiglio. Una sosta per ammirare il centro storico di Colle S.L. e la deviazione alla chiesetta su panoramico poggio è certamente raccomandata. Da C 1430 (angolo sud/ovest della piazzetta) si propone un tratto impegnativo (parte ripidissimo in discesa) anche per la presenza di una piccola frana che (al tempo del nostro passaggio) richiedeva di sollevare la bici di 2 m a monte e dopo i 10 m di frana riportarla sul sentiero... cosa non facile con pesanti e-bike, se si è da soli: informatevi della situazione e se non vi sentite sicuri prendete la SP per Caprile che in breve vi riporterà in traccia nel wpt D 1210 (quota min. del giro). Ora si sale facilmente lungo la SR fino al borgo di Collaz; qui si devia per una antica forestale un tempo boscosa che ora attraversa un triste cimitero di abeti. In continui saliscendi e qualche ripido strappo si arriva ad Andraz; un deviazione a sx fino al primo bar è anche l'occasione per visitare il caratteristico paesino. Tornati al bivio F si affronta la ripida scorciatoia verso Cernadoi (anche questa evitabile con la SR che corre poco sopra Andraz) che raggiunge la SR in G 1485.
A q. 1510 (bivio Cernadoi) si lascia la SR per il Falzarego e si inzia a scendere verso Caprile.
Breve discesa e presto appare evidente la forestale (ind.x Rif. Nuvolao). La strada è interessata da lavori forestali quindi non è detto che sia sempre agibile, comunque presto si rivela ripidissima e per almeno 5 min i "muscolari" dovranno spingere la bici; questo terribile tratto (170 m di disl. p% media 20%) termina improvvisamente a q. 1655 raggiungendo una bella, larga e quasi piana forestale (Strada de la Vena) in un bosco rimasto intatto che scollina a q.1700 e scende al bivio i2 (q.1665) poco sopra al borgo Ruon. NOTA): La salita H - I di cui sopra può facilmente essere evitata per asfalto, nel seguente modo: da H, proseguire per 750 m e prendere a sx la stradina per Larzonei; al bivio h2 1600 si prende a sx in salita, per Ruon; poco sopra al paese si trova il bivio i2 1665 già nominato in traccia.
Si prosegue su questa ciclabile, in prevalente discesa e recentemente sistemata che percorrerete sicuramente con entusiasmo. Poco sopra Colcuc si arriva ad un bivio: il vecchio passaggio Colcuc-Tiè Canazei è precluso (causa Caia) per cui bisogna passare per la strada alta che valica al passo Forcia appiedandoci nei tratti più ripidi che attraversano piccole frane. Da passo Forcia (1665) la strada migliora e si scende ripidi verso Canazei che si aggira verso est; poi, piegando in dir. nord, si arriva a Sopradaz. Bisogna arrivare a RU, poco più in alto, ma per un sentiero che sale ripido e poi ridiscende.
In L1 si taglia il tratto impedalabile del culmine prendendo a dx un sentierino erboso.
Poco oltre Ru, si ripresenta una dura salita: si tratta di circa 700 m via via sempre più ripidi: almeno gli untimi 300 m si faranno a piedi ma ne valeva la pena perché i prossimi 2,5 Km saranno stupendi: larga forestale nel bosco intatto, con leggere contropendenze e facile guado. Nel bivio P 1700 (fontana) si deve imboccare (a dx) una ripida discesa (fondo buono) che va a finire sulla strada del passo Giau.
NOTA) anche il tratto seguente incontra varie difficoltà tecniche; se volete evitarle basta tenere la SP fino a raggiungere rapidamente il wpt S (q.1475). Chi segue la traccia imbocca subito un tratturo erboso che presto va lasciato, prendendo un sentiero a dx, in quanto una frana ha fatto crollare 100 m di carreggiata: piano.. perché non ci sono avvisi di fine strada ! in vista di un manufatto idraulico si ritrova la stradina (bypassata la frana) che presto si fa ripida e sassosa ma bisogna scendere (forse anche dalla bici). Si ritrova la SP ma poi in R un secondo taglio permette di arrivare per sterrato a q. 1460 dove comunque si deve fare un tratto di SP per risalire nel punto S (q. 1475) da dove si imbocca l'ultima discesa su forestale. Ormai senza problemi salvo una piccola colata di fango (più o meno molle a seconda delle piogge) si scende per la forestale fino a ritrovare l'asfalto nei pressi di Zardin. Da qui in breve si scende alla SP della Val Fiorentina in periferia di Selva e dopo 700 m si imbocca la stradina che scende al parcheggio di partenza.


Come arrivare al punto di partenza

Si può arrivare a Selva di Cadore sia dalla Val Zoldana (Longarone, Forcella Staulanza, discesa fino a Pescul poi Santa Fosca e infine Selva) che dall'Agordino (Agordo, Caprile, poi si sale a Selva di C).
In entrambi i casi si trova parcheggio circa 10 m più in basso della S.P. seguendo ind. dal centro paese.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
RUOTALPINA
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
23.08.2019
Regione
Veneto
Tempo Percorrenza
ore 4:40 min
Distanza
31 Km
Dislivello
1300 m
Difficoltà tecnica
5/7 Medio/Difficile
Condizione fisica
GD= 76 DIFFICILE
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
66
Downloads
3
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors