748 ASIAGO EST: Turcio-Monte Corno-M.ga Stenfle-Sisemol-Pennar.

Referente LUIGI - ( ruotalpina@alice.it ) - Ultima ricognizione: 14/06/2019

SCHEDA TECNICA
Verso Antiorario - Lunghezza = 37 Km - Dislivello Sal/Disc = +780 m
Quote min/Max = 990 / 1330 - Tempo Standard ore 3:30 min
Velocità media = 10,6 Km/ora - Ciclabilità su tempo 98% (a piedi 5 min)
Difficoltà Tecnica = 4/7 MEDIO - GD= 46 MEDIO
Consumo Energia Elettrica =260 Wh

DESCRIZIONE :
Dal parcheggio del Rist. Bar TURCIO, dopo 300 m in piano, si imbocca la Valle Granezza di Gallio che permette di salire senza difficoltà, salvo un tratto più impegnativo nei tornanti finali, al valico di Malga Monte Corno (q. 1330). Da qui si tiene a sx in piano e poco dopo (punto C) si inizia a scendere verso la malga ben visibile sulla dx (Campo Est) dove la strada termina. Nonostante alcune mappe segnino una bella carreggiata, in realtà, si procede, a piedi, su prato tenendo a sx della malga e, in stagione di alpeggio, superando alcuni recinti. Attenzione alla traccia che in D piega ad angolo retto poi subito appare una strada erbosa ma con fondo compatto. In d1 trovate un ultimo cancello con filo spinato da aprire e richiudere dopo il passaggio. Le difficoltà sembrano finite... invece dopo meno di 1 Km alcuni alberi schiantati di traverso ci costringono a sollevare e spingere le bici; in 5 minuti se esce e poi la discesa, a tratti sconnessa, va a finire (in E 1175) sull'ampia carrareccia di Campo Rossignolo che dopo un Km arriva nei pressi dell'omonima malga. L'ampia valle in gradevole mite pendenza ed ottimo fondo va a finire sulla SP per Asiago, nei pressi dell'Osteria Fontanella che resta 100 m alla nostra sx. Attraversata la SP si prende a salire per la strada asfaltata di fronte che va fino all'osservatorio di Cima Eckar. Si sale per un dislivello di 100 m quindi, in G, si prende una forestale che con continui sali-scendi e tenendosi alta sulla val Chiama va a confluire nella strada della val di Melago in H 1095. Si prosegue passando accanto al alcune cave ed alla malga Melago fino alla sella panoramica di q.1180 alla base del Col Del Rosso ove confluiscono alcune strade (sulla sx il monumento al capitano medaglia d'oro Niccolai).
La bella forestale alta sulla Val Frenzela ci porta rapidamente fuori dal bosco nelle ampie praterie di Malga Stenfle; merita una deviazione fino alla malga per il notevole panorama ma anche per rifocillasi (in stagione c'è servizio di trattoria) o per una colazione al sacco sfruttando le comode panche. Lasciata la malga si scende rapidamente alla frazione Laben (L 1135) e si va ad affrontare il colle Sisemol a cui sale una stradina dall'aspetto "minaccioso"; infatti oltre alla pendenza ben intuibile si trova un fondo smosso a scaglie di pietra che costringe a piedi per almeno un centinaio di m; poi il fondo migliora, la pendenza si addolcisce e si raggiunge il punto di scollinamento a q. 1220. Valeva la pena di fare quel pezzo di salita a piedi mentre si poteva aggirare per Bertigo, su asfalto ? Scesi in L3 1145 il sentierino che taglia per il pendio prativo è tra i più entusiasmanti mai trovati: una traccia appena visibile nell'erba alta un metro... peccato siano solo 400 m ! Giunti così in periferia sud di Gallio si va a prendere il "sentiero della pace" dove si porrà attenzione ad alcuni gradini e si darà assoluta precedenza ai pedoni. Sfruttato anche il parcheggio di Punto Sport per evitare la SP Gallio-Asiago, da N, si attraversa il villaggio in Loc. Gastagh poi si riattraversa la SP puntando verso l'Ossario di Asiago. Ancora un delizioso sentierino che termina sul lato ovest dell'Ossario dove parte il viale di accesso al monumento poi ci si porta in periferia sud di Asiago per stradine secondarie. Attraversata la SP per Bassano, in P 995 si prende la salita per l'Osservatorio Astrofisico. Raggiunto il sito dell'Università di PD con le caratteristiche argentee cupole semisferiche, si prosegue per sentierino prativo verso loc. Pennar ,sede di un rinomato caseificio. Ancora un po' di salita poi da R l'ultimo sterrato prima di ritrovare la SP ormai prossimi all'arrivo presso il parcheggio del Turcio da cui è iniziato il giro..


Come arrivare al punto di partenza

Per arrivare al TURCIO, si può salire da Bassano del Grappa, sulla SS n. 72 per ASIAGO. La località, con ampio parcheggio e buon ristorante-bar-pizzeria, si trova 5 km prima di Asiago esattamente al bivio (rotatoria) per Gallio.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
RUOTALPINA
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
19.06.2019
Regione
Veneto
Tempo Percorrenza
ore 3:30 min
Distanza
37 Km
Dislivello
780 m
Difficoltà tecnica
4/7 MEDIO
Condizione fisica
GD= 46 MEDIO
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
92
Downloads
11
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors