746 Dal Nevegal all'Alpago per nuove strade

Referente LUIGI - ( ruotalpina@alice.it ) - Ultima ricognizione: 8/06/2019

SCHEDA TECNICA
Verso Orario - Lunghezza = 60 Km - Dislivello Sal/Disc = +1400 m
Quote min/Max = 380 / 1040 - Tempo Standard ore 5:0 min
Velocità media = 12 Km/ora - Ciclabilità su tempo 100% (a piedi 1 min)
Difficoltà Tecnica = 4/7 MEDIO - GD= 60 Medio/Difficile
Consumo Energia Elettrica =460 Wh

NOTA 1) : Il giro prevede una facile versione ridotta partendo da Quantin (vedi "Come arrivare").
In tal caso viene semplicemente eliminato il tratto Pian Longhi -A-B che nel giro completo viene percorso sia all'inizio che alla fine e si tolgono così 6 km e 150 m di dislivello.

DESCRIZIONE:
Si lascia Pian Longhi scendendo per la provinciale che alla prima curva si lascia tenendo dritto per via Calmada. A quota 820 si trova il bivio (wpt B) dove si chiude l'anello del giro breve (vedi NOTA). Belle stradine tra boschi e radure conducono a Losego e poi a Cugnan. Qui si attraversa il colle che ci separa da Piaia per un sentiero appena liberato dai numerosi schianti di abeti. Da Piaia, per una facile pista erbosa (si può trovare erba alta!), si scende a Cadola dove si attraversa la SS 51 e si va a prendere la ciclabile via Regia che poi si lascia in H 405 (case Maset). Inizia una salita su asfalto poco frequentata che passa per Mazzucchi e Rorei per poi raggiungere PIEVE D'Alpago dove si può trovare ristoro (bar, fontana..). Da qui si scende veloci a Torres quindi si riprende a salire; non preoccupatevi per l'indicazione di fine strada il realtà vale per le auto ma per i ciclisti basta sapere che si devono superare rampe al 20% e oltre ... ma solo per 200 m poi la strada spiana in periferia di Plois. Poco dopo si raggiunge rapidamente Curago da dove nuovamente la strada s'impenna. Raggiunto il bivio Q 915 avremo un po' di tregua, fino a Staol di Curago dove si affronta un'ennesima rampa che si supera, con fatica, solo grazie alla recente cementazione del fondo. In R 1015 si raggiunge una notissima forestale che taglia alla base i monti dell'Alpago (Dolada, Col Nudo, Teverone....) con stupenda vista sulla conca Alpagota ed il lago di Santa Croce giù in fondo. Toccata la q.max 1040 al ponte sul T.Tesa, si inizia a scendere verso San Martino; qui si raccomanda una digressione alla vicina Chiesetta (panorama) e si può anche approfittare della rinomata locanda dove si servono prelibati piatti tipici. Si riparte poi in discesa verso Funes e si supera, su pista "provvisoria", l'imponente (e preoccupante) frana del Tessina.
Si passa per Irrighe e si scende a Chies; da qui una panoramica stradina scende ripida su Codenzano da dove poi si arriva velocemente, seguendo la SP, fino a Puos D'Alpago. Da qui, una ciclabile esclusiva porta a Bastia e poi lungo il canale Cellina raggiunge la zona artigianale in loc. Paludi -Ponte delle Schiette. Ora si segue il corso del Fiume Rai fino al Centro Ippico che si attraversa fino a raggiungere la SS d'Alemagna; solo 300 m di questa poi la si attraversa per affrontare l'ultima inedita salita che ci riporterà a Quantin e Pian Longhi. Lambita una ex cava, si attraversa la strada Cornolade/Roncan. La strada, come indica la segnaletica, termina presso una casera ma si prosegue, su tratturo erboso, per altri 100 m incontrando una stretta viuzza cementata e ripida; basta proseguire in salita e si arriva nei pressi del Cimitero di Quantin e da qui, ancora in lieve salita, fino al paese (lato est) dove si trova il parcheggio suggerito per il percorso breve. Se invece avete parcheggiato a Pian Longhi, seguendo la traccia, si attraversa la SP del Nevegal e si prosegue su buon sterrato fino a ritrovare il bivio B 820 già incontrato nella discesa di inizio giro. Da qui si torna al parcheggio di Pian Longhi percorrendo a ritroso il tratto iniziale.


Come arrivare al punto di partenza

Provenendo dall’A 27 il modo più rapido è uscire dopo il casello terminale (uscita BL) e andare in dir. di Belluno, fino a Cadola; qui si svolta a sx con ind. Quantin – Nevegal. Si sale per 11
arrivando in loc. Pian Longhi sede di un centro sportivo; poco più avanti, sulla sx, si trova ampio parcheggio.
Volendo fare il giro ridotto (vedi NOTA) si può entrare a Quantin e parcheggiare nel wpt Z q.745; poco sopra si trovano bare fontana.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
RUOTALPINA
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
18.06.2019
Regione
Veneto
Tempo Percorrenza
ore 5:0 min
Distanza
60 Km
Dislivello
1400 m
Difficoltà tecnica
4/7 MEDIO
Condizione fisica
GD= 60 Medio/Diffici
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
63
Downloads
6
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors