San Lucio tutto italiano da Porlezza

E' chiaro che San Lucio si raggiunge normalmente dalla svizzera Valcolla: e falla in un senso, e falla nell'altro, e fai la riverenza, e fai la penitenza... .In pratica sempre la solita minestra.

Tuttavia è possibile concepire un bell'anello, interamente sul versante italiano che, a prezzo di qualche tratto con bici accompagnata, va a percorrere sentieri ed attraversare valli e borghi normalmente fuori dai circuiti più conosciuti.

Nel dettaglio:

Salita su asfalto fino alla località Dasio con pendenze tutto sommato ragionevoli fino agli ultimi tornanti tre tornanti di Buggiolo che sono abbastanza tossici. Il problema principale del tratto in asfalto è il traffico assurdo, e la guida naive del locals, fino a Corrido. Passato il paese il traffico veicolare quasi si azzera e la strada di salita presenta anche begli scorci panoramici (foto).
La pista a tratti cementata che parte da Dasio (attenzione che c'è anche un paese con lo stesso nome che si raggiungerà quasi al termine della discesa) presenta de bei rattoni ma quando comincia a mancare l'ossigeno di solito finiscono e c'è spazio per rifiatare. Tutto sommato non è peggio della pista che sale dalla Valcolla.

Discesa: dal retro dell'oratorio di San Lucio, dove c'è il tavolo per merende, si imbocca il sentiero fortemente muccato ma facile in direzione Alpe Coloné. Da lì la pista dell'alpe pressoché in falsopiano ci riporta sulla sterrata di salita che si percorre in discesa fino alla bella cappelletta della Madonna del Cepp dove si imbocca il percorso N.3 barrato, sentiero delle 4 Valli, ben tenuto e ottimamente segnalato, che non si lascerà più fino a Dasio (quello vero).
Si tratta di un magnifico percorso lungo la Val Rezzo e la Valsolda che alterna tratti perfettamente ciclabili, per intenderci non inferiori a quelli del versante svizzero, a tratti con alto valore escursionistico, in particolare quando ci si infila nella Valsolda attraverso il Passo Stretto con coreografici, ancorché inutili, passaggi protetti.

Non sto a descrivere il percorso nel dettaglio ma alcuni posti come l'Alpe Riccola, Pralungo e l'intera riserva naturale orientata della Valsolda meritano sicuramente una citazione.

La ciclabilità è molto alta, superiore alle aspettative ed entusiasmante in alcuni tratti, direi 90% in totale in quanto si spinge in corrispondenza di alcuni intagli e nella e nella zona del Passo Stretto, sia in salita che in discesa causa tornanti rocciosi che richiedebbero tecnica trialistica fuori dal comune.

In corrispondenza della località Rancò si può decidere se continuare sulla pista acciottolata in sella oppure riprendere il sentiero 3 su traccia inizialmente ben ciclabile ma che poi richiede diversi passaggi a mano, per la presenza di numerosi gradini in legno, fino a raggiungere il torrente.

Raggiunto il bel borgo di Dasio la discesa non è ancora finita perché, seguendo fedelmente la traccia, si vanno a concatenare tutti i tratti di vecchia mulattiera, ottimamente tenuti, fino a sfiorare la trafficata Strada Regina senza mai dovere uscire sulla provinciale stessa. Si prosegue fino al borgo medioevale di Cima (ignorare il cartello di divieto per cicli come suggerito da un local). Sbucati sulla provinciale la si percorre per un breve tratto qui con carreggiata piuttosto ampia, fino all'imbocco della nuova galleria che si aggira a destra (portarsi sul marciapiede) andando poi a percorrere il tratto delle vecchie gallerie che regala bellissimi scorci sul lago.

Escludere i mesi estivi per densità di escursionisti e caldo, viste le quote modeste.


Think different...


FotoAlbum: https://photos.app.goo.gl/vkrzX63fNhTtQvGi6


RISERVA NATURALE VALSOLDA:

http://www.prolocovalsolda.info/index.php?option=com_content&task=view&id=25&Itemid=&lang=it

http://www.ersaf.lombardia.it/upload/ersaf/gestionedocumentale/Valsolda%20bx_784_15541.pdf


Come arrivare al punto di partenza

A Porlezza parcheggione girando a destra ma senza disco orario SOLO al sabato.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
_lele_
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
15.10.2018
Località
Porlezza (Co)
Regione
Piemonte
Tempo Percorrenza
6/7 ore
Distanza
34
Dislivello
1500
Difficoltà tecnica
medio
Condizione fisica
medio
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
58
Downloads
4
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors