Valvestino into-the-wild

Un giro stupendo per chi apprezza la natura selvaggi e gli itinerari "into the wild".
Questo percorso infatti attraversa l'area wilderness della Valvestino (come ad esempio l'area del monte Vesta e del Monte Pallotto), una delle zone ritenute più selvaggie dal punto di vista floro-faunistico.

Lasciamo l'auto al parcheggio sottostante il supermercato GEA a Barbarano. Buona idea per varie ragioni: 1) In estate, se si arriva presto, si trova parcheggio gratuito per tutto il giorno, 2) lasciando qui l'auto si evitano le code che spesso si creano tra Maderno e Gardone, 3) al rientro si può fare un rinfrescante tuffo a lago!

Breve tratto di asfalto fino a Toscolano. Qui prendiamo la via della Valle delle Cartiere, un ottimo inizio dal punto di vista paesaggistico. La salita su acciottolato fino a Gaino è impegnativa ma breve.
Da Gaino si percorre un tratto di strada sterrata sovrastante la Valle delle Cartiere (notare il panorama). Il percorso si snoda all'interno di una forra con il suo allegro torrentello.
Si prosegue in salita fino a Navazzo.

Il percorso prosegue su asfalto fino a Costa. Purtroppo non conosco alternative off-road che siano fattibili sui pedali.
Da Costa scendiamo verso il lago di Valvestino. La strada e il successivo single-track meritano veramente di essere percorsi, sopratutto per il panorama del lago sottostante.

Ancora 6-7 km di asfalto: prima lungo il lago, poi dal Molino di Bollone a Bollone.
A Bollone proseguiamo lungo il sentiero 474: prima attraverso gli orti, poi nel bosco. Per un brevissimo tratto il single-track è per noi impraticabile, ma sostanzialmente tutto pedalabile (GD: S0).
Passata la casetta del vecchio mulino, con annesso allevamento di trote lungo il ruscello, inizia la salita dura fino a Capovalle. Un breve tratto credo al 25-30%. Opzione più facile salire su asfalto, ma noi evitiamo come la morte!

A Capovalle si prende la strada sterrata carrabile 470 che sale con pendenza costante fino a C.ma Igorello. Qui procediamo sul 470 in direzione di P.so di Vesta su sentiero bello e panoramico. Giungiamo alla vecchia dogana austro-ungarica.

Procediamo verso il Mte Pallotto dove inizia la parte wild. Per chi come me apprezza la natura selvaggia, sicuramente sarà appagato dall'ambiente circostante che raramente vede la presenza di esseri umani.
Arrivati a questo punto consigliamo di seguire la traccia anche se la celebre downhill del Pallotto è ormai un lontano ricordo ... erba, sassi e alberi caduti hanno cancellato quasi ogni traccia del sentiero. I fenomeni forse riesco a scendere in bici, noi gente "normale" siamo stati costretti a camminare per circa 45-50 minuti finché il sentiero non diventa finalmente pedalabile.

Usciti dal bosco si intercetta la vecchia strada demaniale austro-ungarica (ci sono ancora i cippi kilometrici d'epoca) che porta a Bollone.
Da Bollone a Navazzo l'unica via è la strada asfaltata che costeggia il lago di Valvestino, tuttavia molto bella e l'occasione per far girare le gambe.
A Navazzo scegliamo il sentiero soprastate il lago che porta nuovamente a Gaino, apprezzerete il meraviglioso panorama e comunque a tratti risulta piuttosto divertente (GD: S1+).

NOTA: Per veri bikers esiste una alternativa alla downhill del Pallotto, ovvero tornare a P.so di Vesta e prendere il 474 in discesa fino a Bollone ... un single-track molto tecnico (da paura) da affrontare solo se si hanno tecnica e bici giusta (allmountain/enduro / downhill).







Come arrivare al punto di partenza

Parcheggio sottostante il supermercato GEA a Barbarano
In estate, se si arriva presto, si trova parcheggio gratuito per tutto il giorno
Inoltre lasciando qui l'auto si evitano le code che spesso si creano tra Maderno e Gardone

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
matteofalasconi
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
21.08.2018
Località
Valvestino
Regione
Lombardia
Tempo Percorrenza
7,5
Distanza
81.0 km
Dislivello
2400
Difficoltà tecnica
medio
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
231
Downloads
18
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2023 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors