ANTICIMA EST MORRONE DELLA DUCHESSA

Escursione che esula dalle classiche del Velino. Dalla centrale di San Rocco risaliamo l'ombrosa Valle Amara. Al bivio per i Prati di San Rocco prendiamo a dx e saliamo allo Iaccio Fonte la Vena. Fino a quota 1780m tutto in sella senza problemi. Ora seguendo il filo di cresta, in portage, raggiungiamo la vetta del Morrone. Percorriamo sempre bici in spalla l'intera cresta facendo attenzione al fondo spesso insidioso. L'anticima est è ben evidente presentandosi ai nostri occhi con una bella parete rocciosa che aggiriamo sulla dx individuando il camminamento che porta in vetta. Ivi giunti troviamo una targa indicante Cima Zis, nome riportato anche su alcune carte igm che sta per "Zaini in Spalla" (gruppo escursionistico). Nelle more di appurare con certezza il nome di questa cima ho preferito chiamarla genericamente Anticima est del Morrone della Duchessa anche per non profanare la memoria dei pastori locali, probabilmente gli unici a conscere il suo vero nome. Dalla vetta si inizia a scendere su cresta aerea prestando attenzione all'esile traccia che più in basso evita uno sperone impraticabile in sella aggirandolo sia sulla dx che sulla sx. Dal Vado dell'Asina scendiamo al Lago della Duchessa. Dopo un breve strappo proseguiamo veloci ed imbocchiamo il Vallone del Cieco. Dopo essere entrati nel bosco facciamo attenzione ad un evidente bivio e giriamo a dx per un sentiero segnato biancorosso. La via effettua delle brevissime risalite traversando a dx arrivando su una zona prativa. Qui la traccia inizia a scendere decisa con divertenti tornati nella boscaglia. Se si segue per intero il sentiero segnato Cai si esce sulla monotona carrareccia che risale la Valle della Cesa. Per evitare la monotonia della carrareccia prendiamo improvvisamente un sentiero meno marcato ma evidenziato con omini di pietra che traversa tutto a sx. Dopo una prima breve risalita scende giù deciso per nuovamente risalire di poco. L'esile traccia diviene tecnica su fondo rioccioso e punta a valle. Si esce non distanti dall'uscita dal Vallone di Fua per concludere l'itinerario a Cartore. Valida gita alternativa alle classiche di questo versante del Velino.


FOTO https://www.facebook.com/mirco.foracappa/media_set?set=a.1735830299858414.1073742310.100002943827995&type=3



CINGHIALE 05/08/2018 Corvaro (RI)


Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
rpapero
Avatar
Tipologia
Itinerario da A a B
Inserito il
08.08.2018
Regione
Abruzzo
Tempo Percorrenza
5 ore
Distanza
18.0 km
Dislivello
1350
Difficoltà tecnica
medio-difficile
Condizione fisica
medio
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
39
Downloads
10
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors