Fat Sabion Tour

Bici utilizzata: Fat Bike

Itinerario in Fat bike costeggiando il Piave e il Sile verso la laguna e lungomare di Cavallino, Jesolo e Cortellazzo.
3:30 del mattino, suona la sveglia. Colazione, stretching e vestizione. Ore 5:00 accensione garmin, faretto su casco e partenza. Con l’aria fresca del primissimo mattino sulla faccia mi sveglio. Mi godo la mezza luna calante che alta all’orizzonte mi indica la via, abbandono il Piave seguendo la Piave vecchia fino a Caposile, arrivo a Jesolo Paese che albeggia e prendo la ciclabile lungo il Sile fino alle porte del Cavallino. Seguo la ciclabile lungo il canale Casson e il panorama assume il classico aspetto lagunare, barene, barchini, un’odore salmatro penetra le narici. Sono le 7 quando arrivo a Cà Ballarin e mi devo immettere sulla strada asfaltata che visto l’ora è ancora deserta; decido di seguirla costeggiando il canale casson per godermi l’atmosfera lagunare arrivando alle 7:30 a punta sabbioni. Raggiungo finalmente la spiaggia, ampia e dall’aspetto selvaggio, non l’avevo mai pedalata prima; Cerco la battigia che per esperienza normalmente è più compatta e scorrevole ma da subito rallento come se le ruote fossero a contatto con la pece, le sgonfio un po’ e mi sposto di un paio di metri verso l’interno ma anche qui fatico a mantenere una velocità di crociera accettabile e sprofondo ancora come fossi incollato; la faccenda si complica, rallento, mangio un panino e osservo l’orizzonte; il sole si riflette sull’acqua, noto sul bagnasciuga uno strano luccichio, la “polvere di stelle”, così ho battezzato nel corso dei miei giri “marini” quella scia irregolare di polvere biancastra e luccicante; è principalmente costituita da minuscoli pezzi di conchiglie frantumate che si deposita a 2/3 metri dalla riva; proviamo, ci corro sopra, funziona, la bici galleggia e viaggia finalmente allegra fra i 16 e 18 km/h. Il primo tratto è abbastanza lungo e costante ma all’orizzonte si stagliano minacciosi i frangiflutti di roccia cha emergono dal mare e tagliano la spiaggia per parecchi metri verso l’interno, costringendomi ad abbandonare il fondo scorrevole per la sabbia morbida ed asciutta che mi rallenta e fa sudare come una bestia, sarà così per 11 lunghi km fino al faro. Passo il ponte sul Sile e arrivo sulla sponda di Jesolo, mi cambio, passo alla divisa estiva, maniche e pantaloncini corti, tolgo casco e gambali e respiro una fresca brezza marina. Qui non ci sono rocce, la spiaggia non è ancora tirata a lucido per i turisti, i pontili in legno ancora mezzi ricoperti dalla sabbia di riporto delle mareggiate mi facilita la pedalata; il fondo è compatto e riesco a lanciare la Fat a 18/20 km/h senza particolare fatica, preso dall’entusiasmo rilancio continuamente raggiungendo punte di 25 km/h ma tiro il freno perché con 80 km sulle gambe, 15 ancora di spiaggia da pedalare e 25 di sterrato lungo il Piave la gita è ancora all’inizio. Arrivo a Cortellazzo, mi faccio una foto con un Caterpillar parcheggiato sul lungomare per spianare la sabbia, cambio la borraccia con una piena che mi ero portato di scorta e riparto per l’ultima galoppata verso casa.
Se dovessi valutare il quoziente di difficoltà delle spiagge fin’ora affrontate un po’ come si fa con il pavè della mitica Parigi-Roubaix valuterei la spiaggia di cavallino con un punteggio di 4 stelle su 5, Jesolo 3 stelle su 5, Eraclea Mare 3 su cinque il primo tratto, 2 su cinque quella di Caorle. Giro interessante anche per bici gravel e/o mtb classiche escludendo i quasi 30 km di spiaggia.


Come arrivare al punto di partenza

San Donà di Piave, Via del Centenario, parcheggio scuola elementare Giannino Ancillotto

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
29wolf.19.66.
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
11.04.2018
Località
San donà di piave, via centenario
Regione
Veneto
Tempo Percorrenza
6 ore + soste
Distanza
117.0 km
Dislivello
Difficoltà tecnica
facile
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
47
Downloads
0
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors