Rifugio Telegrafo da Garda con variante discesa

tinerario molto lungo e stancante, con una salita da 2500 metri di dislivello e una discesa a tratti molto impegnativa, però con un panorama unico sul lago di Garda e sulla val d'Adige. Potete spezzarlo in due giorni dormendo al rifugio Telegrafo, coccolati dal gestore Alessandro. Da Garda si sale per la bella valle dei mulini e per sentieri fino a S. Zeno. Si sale poi alla località due pozze, dove comincia una carrareccia molto mossa. fino al rifugio Fiori del baldo Attenzione non fermarsi qui, si mangia male con gestori non simpatici, meglio fermarsi subito sopra al Ghierego. Da qui stradina sconnessa, ma con una buona tecnica e forza si può pedalare. Arrivati alla bocchetta del Col Santo, inizia un bellissimo sentiero, attenzione però ai tratti esposti. Con 5 minuti di spinta finali, si arriva al Rif. Telegrafo e con altri 10 min alla croce con ottimo panorama. Discesa tutto per sentieri molto vari e divertenti, alcuni piuttosto impegnativi, con panorami sempre spettacolari.


Come arrivare al punto di partenza

Garda, parcheggio piscina gardacqua

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
nonnocarb
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
13.03.2018
Regione
Veneto
Tempo Percorrenza
tutto il giorno
Distanza
68
Dislivello
2600
Difficoltà tecnica
difficile
Condizione fisica
molto duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
110
Downloads
24
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors