283. Zoncolan con funivia - Mte Dauda - Costolada

Quota di partenza 520 m (Sutrio)
Quota max, 1940 s.l.m. (M.te Tamai)
Sviluppo: 28 km 
Dislivello: 1000 m
Difficoltà: BC - S1/S2 
Ciclabilità 98% 
Verso antiorario 
Cartografia: Tabacco 1:25.000 – Foglio 9

Bel giro con partenza dal campo sportivo di Sutrio.
Si comincia a pedalare sulla pista ciclabile che si lascia quasi subito per prendere un bel percorso nel bosco costeggiante il torrente But che ci porta fino ad incrociare la SS 465 nei pressi di Cercivento. Si prosegue in salita sulla statale fino alla cabinovia di Ravascletto che, in pochi minuti, ci porta fino a quota 1700 m e ci fa risparmiare 800m di dislivello (€ 8).
Giunti alla stazione della funivia si continua su sterrato fino alla malga Tamai (si seguono le indicazioni) ammirando il panorama sulle valli sottostanti.
Da malga Tamai si prende la sterrata che sale fino in cima al monte omonimo percorrendo le piste da sci. In questo tratto chi ha una buona gamba può scatenare tutti i watt che ha e la fa quasi tutta, con una E-Bike la fa tutta e chi è normal people come noi si troverà a spingere per una decina di minuti nei tratti più ripidi.
Giunti in cima al monte Tamai il panorama si apre a 360° sulle valli, sul monte Arvenis e sullo Zoncolan appena lasciato.
Si affronta il primo single trail (S1/S2) che costeggia il monte Tamai e che in breve ci fa perdere quota e giungere alla malga Agareit di sopra. Si riprende lo sterrato che scende fino a malga Meleit e, subito dopo, si svolta in salita a sinistra seguendo la direzione di malga Dauda.
Giunti alla forcella Meleit si prende il sentierino che sale sulla destra, passa i ruderi di malga Chiais di sopra e sale fino a quota 1680m sul Cavolat al cospetto del monte Dauda. Questo tratto può risultare quasi tutto ciclabile per chi ha buona gamba e buoni polmoni (altrimenti 10/15 min a spinta).
Aggirato il Cavolat si inizia a scendere dapprima sul crinale (effetto paesaggio mozzafiato sulla valle del But) e poi sulla costa del monte Dauda spazzando a tratti l'alta vegetazione, fino alla malga omonima (diff.S2).
Giunti alla malga una piccola risalita su forestale (100m di dislivello circa) per andare ad intraprendere lo sterrato poco prima di forcella Meleit che scende in mezzo al bosco presso lo stavolo di Costolada. Anche qui nella prima parte l'erba alta ci crea difficoltà nel vedere il sentiero e gli eventuali ostacoli, ma una volta giunti nel bosco il sentiero diventa più scorrevole e divertente con qualche tratto tecnico che termina presso il rio Saustri a Priola (diff.S2).
Da qui si scende fino al But presso la trattoria "Le trote" ed in breve su ciclabile si rientra a Sutrio.
Buon divertimento.

Per info orari e aperture funivia vedi: http://www.promotur.org/Montagna-estate/Ravascletto-Zoncolan/Calendario-aperture


Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
NATYGIGI
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
23.07.2017
Località
Sutrio (UD)
Regione
Friuli Venezia Giulia
Distanza
28
Dislivello
1000
Difficoltà tecnica
Impegnativo
Condizione fisica
Medio/Duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
39
Downloads
4
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2017 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors