Vetta-Mare seconda tappa

Da San Martino si scende a intercettare la Via Clodia, che attraversa due vallette e risale a Poggio Murella. Da qui si scende verso le terme di Saturnia affrontando un tratto piuttosto lungo di strada di campo in mezzo a siepi di pruni. Arrivati al fondo valle si piega a destra e si superano gli stabilimenti termali. Qui il percorso prosegue a diritto verso l'abitato di Saturnia con una ripida mulattiera acciottolata, io ho seguito la via diretta che taglia a sinistra passando davanti all' ingresso delle piscine , attraversa la provinciale e prosegue fino a ritrovare il percorso segnato.
Si attraversa la vallata del torrente Stellata che va guadato (ponticello improvvisato sulla sinistra) per poi risalire verso Montemerano. Il percorso ufficiale fa fare una deviazione piuttosto lunga per innestarsi su una sterrata ma si può anche salire al paese direttamente dalla provinciale.
Appena usciti dal paese si prende a sinistra la vecchia strada per Manciano, che nel primo tratto è una mulattiera sconnessa ed in un tratto anche infrascata, per poi divenire un'ampia sterrata e che sbuca in una zona residenziale alle porte di Manciano (alimentari / bar /ristoranti /acqua).
Dal paese si imbocca un lungo tratto di sterrata prima in discesa poi in saliscendi che taglia due vallette e sbuca sulla provinciale della Sgrilla, dove di deve prendere a sinistra e affrontare un lungo tratto noioso su asfalto che termina quando si prende a destra su uno sterrato verso Capalbio (bar - ristoranti).
Usciti da Capalbio si scende alla provinciale Valmarina che va seguita per un paio di km fino a trovare sulla destra il cancello di un'azienda agricola, dove si imbocca una serie di strade e di cesse che tagliano il fianco dei poggi in direzione ovest e scendono a dei campi. Si aggira il monte Alzato e ci si immette su una strada provinciale, ma prima di sbucare sull' Aurelia si gira a destra su una sterrata che consente di raggiungere un cavalcavia da cui si raggiunge Ansedonia. Qui ho seguito la strada interna verso la spiaggia e non i cartelli che invece indicano di seguire la Via Litoranea. Dopo una breve ma dura salita si attraversa Ansedonia e si arriva al tombolo della Feniglia. In fondo al tombolo il percorso ufficiale prende a sinistra su pista ciclabile per terminare a Porto Ercole, io ho invece raggiunto Orbetello sempre su pista ciclabile. Se si segue la ciclabile che costeggia la laguna di ponente e poi si tiene la sinistra si arriva direttamente alla stazione di Orbetello Scalo. Per scorciare il percorso anziche percorrere il tombolo della Feniglia si può proseguire sulla Via Litoranea per poi imboccare quasi subito la pista ciclabile lungo la ferrovia.


Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

Non ci sono ancora commenti..

Infos

Inserito da
sembola
Avatar
Tipologia
Itinerario da A a B
Inserito il
01.06.2017
Località
Strada Provinciale Sovana, 58014 San Martino Sul F
Regione
Toscana
Tempo Percorrenza
7
Distanza
77
Dislivello
1300
Difficoltà tecnica
facile
Condizione fisica
medio
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
75
Downloads
27
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors