Tour Uomo di Mondeval - Selva di Cadore - MTB-MAG.com | Itinerari

Tour Uomo di Mondeval - Selva di Cadore

Ho percorso questo itinerario lo scorso mese di settembre durante le mie vacanze a Selva di Cadore, dove proprio sul sito web ho trovato questo tour. Che dire la giornata era stupenda e i luoghi che ho attraversato mi sono rimasti nel cuore. Quando si attraversano le Dolomiti dal Pelmo alla Croda da Lago alle 5 Torri non si può che rimanere incantati. Ma andiamo con ordine.

Sono partito da Selva di Cadore i primi chilometri li ho percorsi lungo la strada statale che sale al Passo Staulanza, al 3° tornante sulla sinistra proprio ai piedi del Monte Pelmo ho svoltato a sinistra in un 'ampio parcheggio.

Il tour Dell'Uomo di Mondeval cosi è chiamato questo trail inizia proprio da qui, cioè da qui finisce il tratto d'asfalto e si inizia con la ghiaia e i sentieri... Proprio come piace a me.

La stradina bianca porta al Rifugio Città di Fiume in circa 30 minuti. Da qui si prosegue per il sentiero in direzione Malga Prendera, questo tratto inizialmente è pianeggiante poi scende leggermente dopo forcella De la Puina e sale fin dopo la Malga, qui in alcuni tratti la bike va spinta a mano. A Forcella Col Duro il panorama si fa unico e si capisce in quanto siamo nel SISTEMA DOLOMITI N.1 Pelmo Croda da Lago, già solo questa vista vale tutto il tour. Ho proseguito per il single trail pianeggiante su pietrisco fino a Forcella Ambrizzola. In fondo sulla sinistra si vede il masso dove è stato rinvenuto lo scheletro dell'Uomo di Mondeval, da questo il nome del tour. Scendo a picchiata per il facile single trail che porta al Rifugio Croda da Lago. Qui faccio una pausa in riva al lago in quanto la meta è ancora lontana. Dopo una fetta di strudel e un caffè riprendo l'escursione. Il sentiero n.431 che scende fino alla strada del Passo Giau in alcuni tratti è ostico tecnico e la bike va spinta a mano, l'estate asciutta mi ha permesso di percorrelo facilmente ma se dovesse essere bagnato, penso bisogni fare attenzioni in vari punti.

Arrivati a Peze de Paru si risale lungo l'asfalto ma subito giro a destra per una stradina bianca la fatica si fa sentire e salgo prima alle 5 Torri e da li con un po' di fatica al Rifugio Averau.

Dopo quasi 30 km la fatica è finita e dopo un'ultimo sguardo alla Tofana mi lancio giù per il Vena Trail. Bisogna fare attenzione va preso subito dopo il Rifugio sulla destra. Il sentiero scende facile tra i pascoli a lato del Monte Pore, questa per me era le seconda volta che facevo la Strada de la Vena e ogni volta mi lascia senza parole con la Marmolada e il Civetta che mi guardano.

Scendo giù fino a Larzonei breve pausa per far riposare i freni e poi lungo una facile stradina forestale arrivo al Colcuc e Canazei. In fondo torno a riveder il Pelmo scendo a Colle Santa Lucia e rientro per la statale a Selva di Cadore. Una giornata fantastica certo l'intero tour è lungo e va affrontato con un certo allenamento, personalmente l'ho fatto con varie pause anche perché i panorami che si incontrano non ve li scorderete tanto facilmente.




Come arrivare al punto di partenza

Partenza dal parcheggio di Santa Fosca o al parcheggio degli impianti di risalita a Pescul

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

ruthi

15.09.2019 08:44

il sentiero 431 l'abbiamo trovato molto brutto!!! 3/4 abbiamo fatto a piedi. consiglio - chi non è un "extreme-biker" come noi - scendere per sentiero/stradina 432 e poi con la sterrata 406 fino a collegarsi con la traccia al cason del Macaron.
link
edit/delete

leprottello

14.09.2021 20:52

fatto oggi , giro bellissimo. la salita all ambrizzola è totalemnete a spinta però si parla di 30 minuti circa ....forse qualcosa di piu ma poco.
da li in poi è fighissimo !
la discesa per arrivare al lago Croda è disumana . TOP.
la discesa successiva , ossia quella che ti porta al Cason Macaron è bellissima ma assolutamente non fatela col bagnato umido....pieno di radici ....che fatte da asciutto non danno problemi ....ma col bagnato devi scendere. ...

la salita all averau è circa 1 oretta . forse di piu.
da li in poi è bellissimo anche li. i prati sono TOP !

fatelo !

Infos

Inserito da
selva82
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
04.03.2016
Località
Selva di Cadore BL, Italia
Regione
Veneto
Web
Homepage
Tempo Percorrenza
6.00 ore
Distanza
46.0 km
Dislivello
1932m
Difficoltà tecnica
difficile
Condizione fisica
duro
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
406
Downloads
104
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2021 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors