Giro dei Giri

Premetto subito che attorno le Tre Cime e la val Travenanzes c'è il divieto di passare con le bici, quindi consiglio di evitare week end o periodi dove si rischia di incontrare tanta gente a piedi.
Consiglio mtb biammortizzate visto le difficili discese e buon allenamento per le lunghe salite, per il resto i bellissimi paesaggi ed il divertimento sono assicurati.
Partiamo dal lago di Auronzo dove con una lunga mulattiera (in certi punti non molto scorrevole) raggiungiamo rifugio Città di Carpi per poi scendere fino al Lago di Misurina, da qui saliamo per asfalto (da non sottovalutare) fino al rifugio Auronzo, il paesaggio è rovinato dalle troppe macchine che nonostante il pedaggio circolano su strada.
Proseguiamo attorno le Tre Cime su sentiero, affollato fino al rifugio Lavaredo, da qui iniziano ripide discese e dure rampe quasi sempre pedalabili su fondo abbastanza mosso fino ad arrivare al Pian di Cengia 2500 mt slm. Consiglio di passare qui la notte visto i 2300 mt di dislivello già fatti e la bellezza di questo piccolo rifugio immerso in un paesaggio spettacolare.
L'indomani partiamo presto per evitare di farsi vedere visto che da qui comincia il divieto alle bike, arriviamo al rifugio Locatelli con una discesa molto difficile con fondo mosso e rocce sporgenti ma con una buona tecnica ci si diverte un sacco. Qui possiamo ammirare in tutta la loro grandezza le Tre Cime, tempo di fare un po' di foto e proseguiamo la discesa per il lago di Landro, qui capirete perchè consiglio una biammortizzata.
Al lago di Landro prendiamo la facile ma sempre bella ciclabile per Cortina fino in località Fiames, un sentiero divertente ma poi con rampe durissime ci porta al lago Ghedina.
Da qui portando la bici a spinta per qualche tratto a causa di sentieri poco ciclabili passiamo per i "rifugi" Pie Tofana e Dibona sbucando sulla mulattiara che porta dal Falzarego alla Val Travenanzes (attenzione qui comincia il secondo divieto alle bike).
Una divertentissima discesa molto tecnica ci fa attraversare la Val Travenanzes, attenzione a qualche punto esposto, finita torniamo per semplici sentieri in località Fiames per poi salire al passo Tre Croci dove una lunga ma veloce discesa ci riporta ad Auronzo.
Io ed il mio amico Matteo abbiamo finito questo Giro in due giorni, sconsiglio di metterci meno visto le varie difficoltà affrontate e per godersi al massimo dei paesaggi indimenticabili!!!
BUON DIVERTIMENTO!!!!


Come arrivare al punto di partenza

Prendere uscita belluno dell'autostrada A27, seguire per cortina, a Tai di Cadore proseguire per Auronzo.Arrivati ad Auronzo parcheggiate al lago sulla sinistra.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

bebla

02.09.2015 00:00

Purtroppo, non capisco perché, non riesco a caricare la traccia.
Per chi fosse interessato posso inviarla via mail!!

Infos

Inserito da
bebla
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
14.07.2015
Località
Auronzo BL, Italia
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
2 giorni
Distanza
136
Dislivello
4700
Difficoltà tecnica
Difficile
Condizione fisica
Durissimo
Visite
434
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2019 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors