vesio tremalzo

classico giro da fare tutto in sella su strade forestali in una zona non troppo frequentata del lago di Garda. Si parte tranquillamente da Vesio in leggera discesa ma nella valle di S.Michele ci aspetta una prima parte di salita con tratti piuttosto duri fino al passo della Cocca. Si arriva al rifugio Garda e si continua il percorso sempre in salita fino alla prima galleria superata la quale ci aspetta la meritata discesa lungo una serie di tornanti. Arrivati al passo Nota si prende la strada per il cimitero di guerra e dopo un leggera salita finiamo il giro tra gallerie e trincee che caratterizzano la discesa finale.


Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

kinotto

05.08.2010 09:49

il giorno 23 luglio 2010 insieme a due amici ho fatto il giro ripercorrendo esattamente la tua traccia gps. a metà salita ha cominciato a piovere di brutto, c'era fraddo, ha anche grandinato per una quindicina di minuti e la discesa finale l'abbiamo fatta "schivando" i fulmini :)
Nonostante tutto è stato f a n t a s t i c o! un giro meraviglioso a cui anzi in maltempo ha aggiunto una certa atmosfera metafisica...
link
edit/delete

giubike

06.08.2010 22:42

anche secondo me è un bel giro,un appuntamento fisso almeno una volta all'anno. Sicuramente fatto con quelle condizioni atmosferiche non te lo scorderai tanto facilmente!
link
edit/delete

edibetta

20.08.2010 00:20

Ciao
ho fatto oggi questo giro: incredibile!salita meravigliosa, mai noiosa con pendenze ben distribuite e tempi per rifiatare, e discesa incantevole. In particolare quella dopo passo nota è assolutamente fattibile aldilà di quello che si sente dire magari durante il percorso e cioè che è pericolosa...assolutamente NON vero, è godibile, tranquilla e molto spettacolare per i panorami...anche per uno poco esperto come me!
PS consiglio a tutti di fare la salita da vesio-S.Michele e non da passo nota al tremalzo.Quest'ultima è molto più faticosa perchè il terreno è molto mosso e la fatica non permette di godersi il panorama fantastico del tremalzo!
Grazie giubike!
link
edit/delete

giubike

20.08.2010 13:50

...si è vero la salita è lunga ma rimane sempre in un ambiente gradevole, su forestale sterrata senza un tratto di asfalto e si ripaga nella discesa dopo passo nota che è veramente divertente e godibile fino in fondo!
per la discesa più tecnica si può proseguire oltre passo nota e prendere il sentiero che porta a limone per lla valle del singol ma non tutti lo fanno in sella.
il fatto è che la zona del lago di garda è veramente troppo bella !
ciao.
link
edit/delete

edibetta

20.08.2010 23:07

Sai per caso dove trovare la traccia del percorso più difficile? ritorna sempre su vesio o va dritta a limone?Grazie, ciao
link
edit/delete

giubike

22.08.2010 10:59

Va dritta a limone è la discesa di una gara che si svolge in ottobre: Adrenalina Bike-Xtreme vedrai che se cerchi trovi....
ciao
link
edit/delete

giubike

22.08.2010 11:11

L'ho trovata se vuoi te la mando.
ciao
link
edit/delete

edibetta

22.08.2010 23:30

ok grazie, puoi mandarla in MP dal forum mi trovi come edibetta. Ciao
PS in quel caso bisogna avere 2 auto oppure partire da Limone!
link
edit/delete

albertmails

18.04.2011 08:59

Fatto ieri, strepitoso!!
link
edit/delete

giodimetal

02.06.2011 16:15

Fatto Domenica scorsa, bellissimo, salita a tratti dura ma divertentissima. Ho pure bucato durante la discesa per il ritorno; appena scesi da passo Tremalzo infatti (il tratto con le gallerie...bellissime) ci sono alcune pietre/buchi che, a velocità sostenuta, ti possono fregare la camera d'aria.
link
edit/delete

gattodimarmo

02.10.2011 12:05

Fatto ieri. Ho trovato duretta la salita, però ce l' abbiamo fatta. La discesa tracciata dopo il passo Nota, oltre ad essere bella e mai difficile, è anche poco frequentata (non abbiamo incontrato nessun altro) rispetto al tratto precedente. Probabilmente ciò è dovuto al tratto di salita iniziale, ma ne vale sicuramente la pena.
Il gps non è neanche indispensabile, e d'altronde non ce l'ho nemmeno, basta la cartina.
ciao.
link
edit/delete

ale.dolomiti

06.07.2012 21:31

Fatto domenica scorsa con altri 9 amici. Bellissima compagnia. Giro magnifico, secondo me il più bel giro del tremalzo, visto che ho fatto anche gli altri versanti. Scorrevole e mai impegnativo.
Salita costante e bella quasi sempre in mezzo al bosco che con il caldo....
Solo la parte finale si sta esposti al sole, ma dopo poco si e arrivati al rifugio....
Peccato che possano transitare auto e moto!!!!

Bellissima la discesa dopo il passo nota!
Complimenti per la traccia.
Grazie....
link
edit/delete

NomadMax

04.08.2012 17:01

Fatto domenica scorsa. Il giro è panoramico ma, secondo il mio parere,
Classificarlo con difficoltà tecnica media, è eccessivo.
link
edit/delete

gio.max

24.08.2012 16:38

Fatto un paio di settimane fà, sicuramente la salita (specie quelle iniziali) non sono per chi ha pochi km nelle gambe, quindi io lo giudico una difficoltà media, ma solo in base alla lunghezza del giro. Ad ogni modo è un giro da fare assolutamente, spettacolare per i paesaggi, specie per la strada militare che ci riporta a Vesio.
Personalmenente credo che lo metterò in calendario almeno una volta l'anno.
link
edit/delete

Maxvolobasso

23.06.2013 22:17

Fatta ieri....niente da dire sulla bellezza del paesaggio e sui panorami mozzafiato,la discesa é divertente se fatta con una bike bi-ammortizzata...,con una mono,diventa un po' più complicato...l'unico appunto é sulla difficoltà tecnica e di preparazione fisica per portare a termine questio percorso: io trovo che 'etichettare' come difficoltà 'media' questo itinerario sia un po' troppo ottimistico...
Abbiamo percorso questo itinerario io e mio cugino, lui 'spedala' da un anno circa io da un paio di due mesi,ma per entrambi la salita non é stata certo una passeggiata!se paragonata ad altri itinerari di difficoltá media.
La salita é sempre piuttosto dura a parte qualche tratto,a peggiorare le cose,secondo me,é il fondo...una ghiaia sdrucciolevole che nei punti più ripidi determina una certa mancanza di aderenza sulla ruota posteriore,forse accentuata sulle bike a 29 pollici..ghiaia sdrucciolevole che accompagna tutto il percorso (anche la discesa)...ad avvalorare la valutazione della difficoltá dell'itinerario la 'prova del 9'...durante tutta la salita e la discesa,noi abbiamo incontrato SOLO altri 5 'temerari' questo di sabato,a inizio estate con previsioni meteo assolutamente favorevoli!
Consigli: ne vale la pena farlo con: preparazione fisica buona,almeno un anno di pedalate,meglio le bi-ammortizzate,se usate una 29 pollici tenete la pressione della gomma posteriore a 2.7/2.8 per aumentare l'aderenza..
Sicuramente riceverò dissensi da parte di persone che hanno avuto meno difficoltá ma il mio giudizio si basa su quello che abbiamo oggettivamente constatato noi..
link
edit/delete

alexfyl

12.08.2013 21:06

Ciao ,Maxvolobasso forse la pressione in base al peso sarebbe meglio tra 1,8 /2,2 e forse anche il fondo sarà meno fastidioso buon divertimento
link
edit/delete

gio.max

12.08.2013 22:54

Beh, comunque ad 1 anno di distanza, io domani torno a fare questo giro.
Nota Bene, me la sciroppo con una TREK 4500, che altro non è che una MTB base, front da 26, dal peso non proprio light... 14kg circa, rispetto all'anno scorso ho solo le ruote latticizzate e il doppio di km nelle gambe.
Pressione delle gomme non oltre 2,3 con i miei 72kg di peso forma, altrimenti è inutile a parere mio...
link
edit/delete

bikersenzafreni

10.04.2014 13:42

ciao, secondo voi farlo in questo periodo è fattibile?
questo week end sono da quelle parti
grazie ciao
link
edit/delete

albertmails

10.04.2014 13:57

Potrebbe esserci ancora un pò di neve.. non so quanta però!
link
edit/delete

bikersenzafreni

10.04.2014 15:03

dalle info che ho recuperato in internet un po' di neve c'è,non è la salita che mi preoccupa con la neve, al massimo spingo, è la discesa che non vorrei diventasse troppo scivolosa....ci sono tratti esposti lungo il percorso?
link
edit/delete

gio.max

10.04.2014 16:50

Eh si...
link
edit/delete

Gilbertino

03.06.2014 22:49

Quanto esposti? Grazie
link
edit/delete

gio.max

04.06.2014 00:14

eh, in alcune curve manca la protezione... se vuoi ti mando qualche foto.
D'estate è una goduria, ma con la neve... Boh?
link
edit/delete

lupomar

07.07.2014 17:06

Grazieeee! Giro fantastico, molto panoramico.
Dopo un'intensa settimana di lavoro, raggiungo la famiglia, che soggiorna sul lago, sabato sera. Ieri mattina mi sveglio a Riva, alle 6.00!, non avevo la minima intenzione di fare nient'altro che relax assoluto, ma alle 6 sono sveglissimo, i pensieri frullano... cosa faccio?!? Guardo su Mtb forum e mi scarico questo itinerario, se parto subito, torno per prima di pranzo. Non mi sono portato la bici, ma in garage ho la mitica Bianchi Ragno del 1990!!! http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=85513&page=13
La metto in macchina e parto per Vesio!
Al punto di partenza c'è un parcheggio comodissimo, tiro giù la mitica e parto. Naturalmente non ho quasi niente, tranne una vecchia tenuta da bici, non ho casco, guanti, attrezzi, neppure le scarpe, ottimamente sostituite dai miei mitici sandali Lizard Hike. Per fortuna è andato tutto bene, non ho bucato e la mitica MTB ha retto ancora una volta. Unico problema: mi si stava rompendo l'occhiello che tiene il canotto reggisella perché lo stavo tenendo oltre il massimo, così poi ho dovuto infilarlo un bel po' e farmi la salita con la sella troppo bassa, ma tant'è. Il giro è bellissimo, tra l'altro segnalo che dopo poco in discesa c'è la possibilità di lasciare l'odiato asfalto per un mini-sigletrack nel bosco (poca roba, sarà un km!) da prendere a fianco al deposito rifiuti di Vesio.
La salita, per la mia condizione fisica e anche per il rapporto minimo disponibile sulla mitica, è lunga e dura però si fa! Alle 10.15 sono a fare la meritata colazione alla Malga Ciapa 1615 m. Ottimi (anche se un po' cari!) i dolci fatti da loro. Da lì manca poco all'inizio della discesa spettacolare da fare sulla militare con 15-20 gallerie. Panorami mozzafiato a sono a casa per pranzo.
Leggo di qualcuno che ha trovato il fondo poco compatto in salita, ieri era perfetto e se fosse stato messo male probabilmente avrei avuto le mie difficoltà. La discesa poi è assolutamente NON pericolosa, naturalmente l'ho fatta ad andatura tranquilla comunque non c'è alcun passaggio impegnativo. In salita non ho trovato nessuno e mi sono stupito visto la domenica di bel tempo. Invece in discesa ho trovato tanti che salivano dalla militare che mi è sembrata più tosta da fare in salita proprio per via del fondo un po' smosso.
link
edit/delete

Ema_caesar

03.11.2014 10:58

Pazzesco gior! Salita lunga e necessita condizione decente visto il dislivello.
Discesa indubbiamente la più bella della mia vita!
link
edit/delete

simon76

11.07.2015 02:56

Due curiosità:
Salita come è ?chi dice dura chi no .......paragonandola con la salita cementata dal lago di Ledro a passo nota e da passo nota al tremalzo (penso sia la vecchia "rampiledro") è + o meno dura?

ora tocca allla Discesa da tremalzo a passo nota la conosco da passo nota a vesio No come è rispetto alla prima da me citata?

Io non avrei problemi mi adatto un po' a tutto eventualmente porto la bici a mano il problema sono i miei compagni di pedalata un po' schizzinosi!!
Grazie a tutti per i commenti (e traccia!!!) e per per chi vorrà fugare i miei dubbi.
link
edit/delete

giubike

11.07.2015 12:28

La salita presenta alcune rampe che mettono alla prova le capacità di ognuno, a mio parere è meno dura della salita che parte dal lago di Ledro, ma come sempre dipende dalla preparazione e dalla gamba del ciclista.
La discesa francamente non presenta difficoltà estreme, per me è più impegnativa quella della vecchia rampiledro che dici tu.
Come sempre le difficoltà dipendono tutte dal nostro grado di preparazione, ma il giro non presenta assolutamente tratti estremi o infattibili e per la bellezza dell'ambiente è tra i giri da fare sei sul Garda.
link
edit/delete

simon76

11.07.2015 14:31

Grazie della rapida risposta ora spero solo che il 23/07 il tempo sia clemente!!
link
edit/delete

simon76

11.07.2015 14:58

Ne approfitto ancora sulla cartina all'altezza di punta vesina vedo una traccia in blu e poi marrone che va verso cima avez è fattibile in bici? Ciao grazie
link
edit/delete

Alfonsobike

11.07.2015 19:38

Puoi anche farlo, quando sei arrivato sulla strada asfaltata nei pressi del rifugio invece di salire a destra per il tremalzo prendi la stradina a sinistra. Il percorso che porta alla bella Cima Avèz risulta per lo più pianeggiante, fatta eccezione per l’ultima breve rampa di accesso alla vetta di Cima Avèz..
link
edit/delete

matbarba

13.07.2015 10:21

Fatto ieri. Giro splendido. Consiglio vivamente di portarsi dosi massicce di acqua. Lungo il percorso non se ne trova. Quanto alla fatica, non manca! Il giro è comunque fattibile anche per i non allenatissimi come il sottoscritto (di sicuro non l'ho fatto in 3,5 ore, direi semmai 5/6). Consigliatissimo.
link
edit/delete

simon76

24.07.2015 21:34

Fatto ieri...che dire spettacolo...ringraziando gli dei delle nuvole nemmeno una goccia d'acqua considerando che ha piovuto sia il giono prima che il mattino seguente proprio una botta di culo!.... alloggiando a malga ciapa mi son cuccato praticamente tutta la discesca(spettacolare) all'inizio e poi la salita(dura ma non estrema) con però meritata birrozza all'arrivo proprio alla malga dove alloggiavo.
link
edit/delete

marchetto57

20.09.2015 10:33

Fatto ieri bellissima giornata tante mtb lungo il percorso, l'avevo già fatto altre volte ma sempre in senso inverso non so mi sembra comunque faticoso da ambo le parti ma sicuramente da questa il fondo stradale è migliore, in più le vedute più spettacolari te le trovi di fronte nella discesa verso p.sso Nota e te le godi di più. Non avevo mai fatto la discesa finale da p.sso Nota, bella leggermente tecnica per un breve tratto aggiunge piacere al giro. Grazie,
link
edit/delete

paolobra

24.09.2015 16:28

ho intenzione di farlo sabato prox. Una sola domanda: meglio farlo in senso orario o antiorario?
link
edit/delete

lupomar

24.09.2015 18:01

Io l'ho fatto solo in senso orario e la mia impressione è che sia decisamente il verso migliore.
link
edit/delete

marchetto57

24.09.2015 19:20

Come ho detto io l'ho fatto sia orario che antiorario e la differenza maggiore sta nel fondo stradale decisamente più difficile in antiorario ma comunque fattibile. In più le vedute più belle verso il lago le trovi nel tratto dal Nota al Tremalzo. Personalmente preferisco fare uno stop per una foto mentre scendo. Il tratto poi dal Nota a Vesio è decisamente meglio in discesa. In sintesi il mio personale parere è senso orario.
link
edit/delete

massimotrevi

21.08.2016 21:37

Fatto venerdi', peccato per le nuvole basse che ci hanno tolto il panorama, comunque la salita non e' da sottovalutare e se uno ha poco allenamento e' meglio che lasci perdere,si parte da circa 500 mt e si arriva a quasi 1800 sempre in salita e costantemente al 10%(pend. media) e si respira solo negli ultimissimi kilometri. Nonostante tutto giro molto bello
link
edit/delete

grande cotto

09.09.2017 12:10

Il Tremalzo ha sempre il suo fascino. La salita che parte da Vesio in senso orario è lunga, da non sottovalutare, ma varia e piacevole. La cascata a metà della salita percorso merita una sosta. Sentieri tutti molto ben tenuti. Per rendere il giro ancora più piacevole dal punto di vista paesaggistico, al passo Nota proseguite per punta Larici (verso il Gara). Lo spettacolo non vi deluderà. Poi si ritorna indietro al passo Nota e si prende la forestale per Vesio. La si allunga di 15Km. Dal Tremalzo a punta Larici moltissimi biker.

Infos

Inserito da
giubike
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
23.09.2009
Località
Via della Pertica, 25010 Tremosine BS, Italia
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
3.30 ore
Distanza
39.0 km
Dislivello
1460
Difficoltà tecnica
medio
Condizione fisica
medio
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
5516
Downloads
1034
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors