Passo delle 7 crocette

Si lasciata l’auto a Bovegno (600 mt) in uno dei numerosi parcheggi sulla sx della strada statale e si comincia a salire su asfalto in direzione del passo Maniva. Si passano le località di Collio (noterete a dx gli impianti di risalita del Pezzeda Bike Park), S. Colombano, fino a raggiungere un grosso bivio ormai nei pressi del passo Maniva, dove proseguiremo mantenendo la sinistra verso il rifugio (?) Albergo Bonardi (1754mt) un po di lusso per essere un rifugio ma i prezzi sono decisamente popolari. Si continua a salire in direzione del passo Crocedomini e dopo 25,5 km di salita, nei pressi di un tornante a destra, imbocchiamo la strada sterrata a sx con indicazioni per il Passo delle Sette Crocette e S.Glisente (CAI n80 variante bassa sentiero 3V). Da qui inizia lo spettacolo sulle valli e vette circostanti. La gippabile diventerà presto un singletrack scorrevole. Giunti ad un bivio, si noterà uno stradello che scende a sx e un sentiero a dx che sale leggermente (GPS waypoint “go to dx”) imbocchiamo quest’ultimo e poco dopo ci troveremo al passo delle Sette Crocette (2041mt) annunciato da un tetro monumento formato da una lapide del 1600, una montagnetta di pietre con conficcate sette crocette di ferro (gli amanti del dark impazziranno di gioia).
Da qui partono numerosi sentieri ben segnati: il CAI 343 che rientra a bovegno se siete esausti, uno esattamente accanto al monumento che porta a Stabil Fiorito, e tra i due, il nostro sentiero con indicazione per S. Glisente. Un lungo sentiero con tratti tecnici e talvolta esposti ma abbastanza pedalabile ci porta nei pressi del passo monte crestoso (2160mt e nessuna segnalazione) dove finalmente si inizia a scendere. Siamo sempre sul sentiero “variante bassa 3V” quindi è necessario seguire i segni bianco azzurri che lo contraddistinguono. Il sentiero è ben segnato fino alla malga Rosellino, qui bisogna passare davanti alla malga e proseguire in discesa dove poco dopo ricompaiono i segni bianco-azzurri. Si continua a scendere fino alla malga Rosello di sopra, dove è possibile fare il pieno di acqua. Si ricomincia a salire andando a sinistra su gippabile per guadagnare circa altri 200mt di dislivello, al primo incrocio si mantiene la sx (GPS Waypoint 002sx), si passa la malga Rodeneto e poco dopo si giunge ad un grosso incrocio (stanga di Bassinale 1897mt). Qui si prosegue dritto in discesa passando sotto gli impianti di risalita di Montecampione e quando sarete nei pressi del grosso complesso residenziale sulla dx, ve lo lasciate alle spalle e sulla sx noterete il sentiero che sale (GPS Waypoint “sentiero”) . Un breve tratto a spinta e vi ritrovate nei pressi di un altro incrocio (GPS Waypoint 003sx) dove si scende a sx. Poco dopo, questo sentiero piuttosto tecnico, si immette in uno stradello dal fondo molto pietroso-sconnesso, che invità a prendere velocità ma bisogna fare molta attenzione a “galleggiare” sulle pietre. Il fondo andrà via via migliorando fino a diventare una cementata che passando per le località di Caprile, Corvene, Graticelle, ci riporterà a Bovegno.


Come arrivare al punto di partenza

Autostrada A4, Uscita Brescia Ovest, Seguire le indicazioni per la Valtrompia, giunti sulla SP della Valtrompia, in direzione Gardone VT, si passano i paesi di Concesio – Carcina – Sarezzo – Ponte Zanano – Gardone – Marcheno – Tavernole – fino a raggiungere Bovegno (punto di partenza)

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

demon.box

09.06.2010 23:04

Fatto domenica scorsa 06/06/2010 ed è semplicemente SPETTACOLARE... Che posti!! All'inizio c'é un bel po' di asfalto ma questo non deve spaventare perchè più si sale e più la vista spazia e quando si inizia ad essere davvero stufi di bitume ecco che si imbocca un bel sentiero che porta al Passo delle 7 Crocette. Grandioso poi il colpo d'occhio che si apre mentre si guadagna il passaggio sotto il Monte Crestoso. Discesa pietrosa e a tratti ostica su Malga Rosellino e poi decisamente più abbordabile fino a Malga Rosello di Sopra. Passaggio a Montecampione e rientro con lunghissimo sterratone fino a Bovegno. Giro impegnativo ma altamente consigliato perché regala emozioni d'alta quota!
link
edit/delete

mbaro

10.06.2010 08:19

Per salire alle 7 Crocette evitando di percorrere la strada provinciale delle Tre Valli, si può seguire la salita di questo itinerario:

http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/1187

Si può partire anche da Bovegno; la descrizione (senza traccia gps) si trova qui:

http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=106072
link
edit/delete

demon.box

10.06.2010 12:10

@mbaro
Grazie per il suggerimento! Tra l'altro il primo pezzo di salita fino a Malga Sarle l'ho pure già fatto una volta.
link
edit/delete

Giulien

04.09.2010 22:28

VORREI COMMENTARE QUESTO GIRO CON UNA FRASE: MILZO GRAZIE DI ESISTERE....
Questa mattina io e la mia front...ci siamo guardati in faccia e siamo partiti.
Abbiamo optato per la salita "normale" sino al Bivio 7 Crocette per poi terminare il giro tutto sterrato, sino alla cementata finale.
Panorami unici, giro tecnico e tanta salita da non sottovalutare ma ne vale la pena.
DA FARE, RIFARE, RIRIFARE ......COMPLIMENTI, 1O E LODE.

Giulien
link
edit/delete

jomark

16.09.2015 15:34

Dunque...Fatto questo giro Sabato 12-09-2015.
Personalmente ci e' piaciuto,ma fino ad un certo punto.
Pregi:
Paesaggi fantastici,non ero mai stato in Valtrompia ed e' veramente selvaggia.
Bella tutta la salita,asfalto compreso (ma io sono anche stradista),regolare,mai troppo in piedi,pedalata agevolmente con una Specy Enduro 29 monocoronizzata.
Stupendo l'impatto con le valli quando si abbandona l'asfalto e meravigliosa la valle alle spalle delle 7 crocette.Fino li' merita tutto.A quel punto già avevamo la bava alla bocca per le discese...
E da quì iniziano i ...
Difetti:
Discese o moolto,molto ( troppo) scassate, piene di sassi grossi e smossi,molto difficili da pedalare,con un bel pò di passaggi più trialistici che enduristici , oppure TROPPO facili principalmente su sterratoni con forti pendenze, anche se un po' meno smossi.
Le discese quindi non ci hanno entusiasmato,lo definirei un giro molto bello paesaggisticamente,ma non eccezionale tecnicamente, non c'e' una vera via di mezzo tra facile e molto difficile.Da questo aspetto pensavamo meglio.
Mi resta la curiosità di come cavolo abbia fatto Giulien a farselo con la front ( i pezzi difficili intendo ), ho scommesso coi miei compagni di uscita che se mai lo rifacessi,magari in sua compagnia,e lui lo facesse tutti in sella gli avrei pagato MINIMO una cena.In una scala da 1 a 5 gli darei complessivamente 3.
Lo consiglierei...NI.Dipende da quello che uno cerca...
X avventura,conoscenza del territorio,allenamento,paesaggi..SI.
Divertimento inteso come discese medio tecniche da fare a cannone..NO.
Lo rifarei??Tutto fino alle 7 Crocette,cercherei un'alternativa alla discesa...
Ringrazio comunque Milzo per la traccia,dopo averla testata sono sicuro che in Valtrompia voglio tornare...Troppo bella!!
link
edit/delete

lazzaro54

10.07.2018 19:22

giro fatto oggi …. parte iniziale fantastica, sentieri tecnici e panorami bellissimi fino a Montecampione, Discesa ultradeludente su insulsa sterrata …. 1400 D- non vale tutta la fatica fatta . Peccato.

Infos

Inserito da
milzo
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
18.05.2009
Località
Via Circonvallazione Aldo Cibaldi, 32, 25061 Boveg
Regione
Lombardia
Tempo Percorrenza
7 ore
Distanza
54
Dislivello
2100m
Difficoltà tecnica
difficile
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
1407
Downloads
288
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors