The best of the "Rive Rosse" (il tour definitivo)

Inizio con il ringraziare doverosamente l'amico Salitomania che mi ha dato preziosi e utili suggerimenti su alcune varianti in single-trail della zona (provate e percorse oggi e riportate nella traccia). Ringrazio inoltre gli amici Pedivella, The Riccio Returns e Steo.Leo che mi hanno fatto scoprire le "Rive".

Per dare un'idea del percorso segnalo il video dell'amico paolo-b, diventato video della settimana il 20/01/2014: http://video.mtb-forum.it/videos/view/4436 ed anche quello sul tratto tecnico dell'M41 sopra la diga del Lago delle Piane con Davide Sottocornola: https://www.youtube.com/watch?v=X7QE_Ilskpg

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Qui le foto del giro: http://fotoalbum.mtb-forum.it/showalbum.php?id=57980

Puoi vedere tutti i miei video sul nuovo canale Youtube "I Sentieri di Black" che sto iniziando a costruire: https://www.youtube.com/channel/UCLJMJ9qSHQhs1YP_yVnkWhw
----- ATTENZIONE -----
Il video potrebbe non essere riprodotto su alcuni dispositivi. I video non visualizzabili da cellulare sono quelli protetti da copyright. Possono essere compresi alcuni telefoni cellulari, console per videogiochi o set-top box.
Qui alcune possibili soluzioni al problema per vedere tutti i video bloccati su dispositivi mobili:
- https://www.youtube.com/watch?v=9FseeeXEUrQ
- https://www.youtube.com/watch?v=iSqLMEU9IYo

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Impegnativo e rischioso il titolo di questa traccia... gli itinerari alle "Rive Rosse" sono infiniti, ognuno con belle peculiarità e piccole "chicche" che non si trovano in altri giri della stessa zona, le "Rive" sono così: rocce e terre rosse, single-trails per tutti i palati, pinete, salti, laghi e bellissimi panorami a 360 gradi. Insomma tutto quello che un biker sogna qui lo trova! Se foste catapultati in questi luoghi da una macchina del tempo, l'impressione sarà quella di trovarsi, per chi ci è stato, nei grandi parchi americani... beh non così grande, ma la varietà naturalistica ci sta tutta e i panorami anche!
Vi invito comunque, per scoprire veramente tutti i luoghi di questo meraviglioso territorio, di percorrere anche le altre tracce mie e dei miei amici sopra citati... c'è talmente tanto da vedere e da provare.

Il giro è quasi simile a "Rive Rosse - Laghi, salti e M41": http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/8969, se non per 2 varianti suggerite da Salitomania che nello specifico sono: la discesa alla diga di Asei passando per un nuovo trail più lungo e tutto ciclabile, si raggiunge la strerrata per San Nicolao e si risale per qualche centinaio di metri fino a raggiungere l'area pic-nic e il "canyon". Altro lungo trail che inizia a Vergnago e spunta a Curino.

Si inizia come sempre partendo dalla piazza del mercato di Brusnengo, luogo di ritrovo classico per i bikers. Si sale puntando verso la Madonna degli Angeli, giriamoci dietro e iniziamo a scendere. Alla fine della discesa si prende subito stretto a sinistra e si scende fino a passare un ponte di legno con laghetto. Si prende a sinistra in salita, ma poco dopo prendere subito a destra (freccia rossa su una roccia a terra) e si salgono a piedi poche rocce. Ora si entra nel primo bel luogo di oggi: la pineta. Si farà un lento ma molto suggestivo single-trail (il primo dei numerosi di oggi) e all'uscita prendere a sinistra salendo e poi più avanti al bivio verso destra, girando in cresta tutto attorno alla collina in posizione molto panoramica con vista sia delle montagne che delle colline. Si arriva fino a trovare una zona con panchine dove prendere a destra per diregerci nella "zona dei salti" che si farà fino in fondo per poi tornare indietro di nuovo fino alla panchina e continuare diritti fino a Cima Terla dove ci attenderà la splendida vista dall'alto della diga di Asei e non solo... Si torna indietro un poco e si prende l'evidente sentiero che scende a destra e che sempre il single-trail e guadando un rivolo per due volte ci farà uscire su grossa sterrata da prendere a destra raggiungendo una zona pic-nic (prendere il bivio a sinistra). Ora si entra nel "canyon" uscendo poi su strada asfaltata che verrà presa verso destra. Poco più avanti prendere a sinistra per il paese di Vergnago. Entrati nel paesino si prende poi a destra per sterrata che diventa poi un'altro godurioso single-trail che ci farà uscire a fianco della chiesa di Curino. Si prosegue diritti e si raggiunge San Martino per fare un'altro trail nel bosco e uscendo a Livera. Si prende a destra e si inizia a scendere su asfalto fino ad un'aglomerato di casucole passandoci in mezzo e prendendo un'altro trail in salita. Appena spiana si prende a destra spingendo la bici pochi metri in salita e raggiungendo una radura nella pineta da dove parte il fantastico M41. Prendere a sinistra in discesa facendo attenzione alla prima parte molto tecnica e pericolosa per le rocce taglienti. Finita la parte impegnativa inizia per l'ennesima volta un trail divertente che alla fine ci porta alla Diga delle Piane. Raggiungiamo il cancello in ferro davanti a noi e che sbarra l'ingresso alla diga, prendendo subito a sinistra su un'altro trail che ci farà uscire in una zona che ricorda un'accampamento indiano (zona di cava). Passato il cancello siamo su asfalto. Prendiamolo a destra e continuiamo a seguirlo fino a raggiungere nuovamente Brusnengo e il parcheggio.

CHI DECIDE DI AFFRONTARE L'ITINERARIO QUI PROPOSTO, SI ASSUME TUTTE LE RESPONSABILITA’ PER I RISCHI ED I PERICOLI A CUI PUO’ ANDARE INCONTRO. NON SI ASSUMONO RESPONSABILITA' DI ORDINE GIURIDICO PER EVENTUALI DANNI O INCIDENTI CHE POSSANO VERIFICARSI SUL PERCORSO.


Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

Pedivella

22.01.2014 19:01

Bravo Black, ben fatto, vedo che tempestivamente hai messo anche l'ultimo splendido singletrack di cima Terla. Sei diabolico (dal nic name cosa si pretende). Tieniti pronto perché ci sono da tracciare un paio si single dalle mie parti. Ciao.
link
edit/delete

Black Devil

22.01.2014 19:50

Ciao Pedivella, è per me un piacere leggerti. Come sai sono sempre pronto a fare piacevoli giri in tua compagnia e degli altri compari... Quando vuoi sai che ci sono. A presto allora.
Un caro saluto.

Black Devil
link
edit/delete

303vale

11.02.2014 18:22

ciao ragazzi, volendolo fare domani mattina, 12 feb, è possibile pedalarlo tutto?
grazie.
link
edit/delete

Black Devil

11.02.2014 19:05

Pedalarlo tutto è sempre possibile. Tieni presente che con le abbondandissime piogge di questi giorni in basso troverai sicuramente fango. In alto si trovano le zone esposte al sole che saranno di sicuro asciutte. Buona pedalata.
link
edit/delete

303vale

12.02.2014 22:10

fatto stamattina, condizioni del fondo veramente buone nonostante le recenti abbondanti piogge. come dicevi (BLACK) un po' di fanghiglia nelle parti non esposte al sole comunque pedalabilissimo (un sogno rispetto all'impedalabile e appiccicoso fango del Piacentino(trails di casa mia). le due varianti, soprattutto la seconda, sono proprio le ciliegine sulla già gustosa torta. un divertimento a 360 gradi, tecnico, faticoso e divertente quanto basta senza mai esagerare. il tutto condito da una cornice ambientale notevolissima (colline e Alpi, m. Rosa!) ed una giornata solare indimenticabile. un enorme grazie per la meravigliosa traccia.
ciao, alla prossima!
link
edit/delete

Black Devil

12.02.2014 22:20

Non avevo dubbi che ti sarebbe piaciuto! Grande Vale!
link
edit/delete

303vale

18.11.2014 18:20

ciao Black, vorrei rifare il giro domattina, ti chiedo se per caso sei al corrente di eventuali problematiche dovute al maltempo appena passato.
link
edit/delete

Black Devil

18.11.2014 18:39

No, non ne sono al corrente: tempi ristretti per informazioni così precise... Da fare in ogni caso con gli occhi ben aperti per tutto il giro!
Attenzione comunque in generale nelle zone basse per il fango che di sicuro troverai e gli allagamenti nei tratti boschivi.
Nelle zone in alto invece (sicuramente asciutte) occhio ai canali sul percorso scavati dall'acqua.
Un'occhio di riguardo sull'M41 che le piogge pesantissime di questi giorni avranno reso ancora più scavato e pericoloso di quanto già lo sia (almeno la prima parte dopo l'uscita dalla pineta che è tutto su roccia).
link
edit/delete

303vale

18.11.2014 21:44

effettivamente l' intenzione era proprio quella di stare in alto magari facendo l'M41 da S. Bononio. grazie per la disponibilità e...buone pedalate!
link
edit/delete

Novara1908

23.11.2015 16:53

Un consiglio, finiti i salti invece che risalire fate questa salita che viene proposta qui, passa per le vigne e non c'è pericolo di incontrare biker che si vogliono fare i salti a tutta in discesa http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/12767
link
edit/delete

Black Devil

23.11.2015 19:06

Preso nota del suggerimento di Novara1908, ho pubblicato la variante al tour. Non si torna indietro per la "zona dei salti" ma si scende a San Giorgio per poi risalire da Ferracane.
Vedere qui: http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/15294

Infos

Inserito da
Black Devil
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
30.12.2013
Località
Via Masserano, 1, 13862 Brusnengo BI, Italia
Regione
Piemonte
Tempo Percorrenza
2 ore 30 min. circa
Distanza
22.0 km
Dislivello
819 mt.
Difficoltà tecnica
DIFFICILE
Condizione fisica
DIFFICILE
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
768
Downloads
188
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2017 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors