TMB-Montello - Itinerario storico

Ulteriori informazioni a questo link.

L’intricata boscaglia del Montello cela numerosi e inaspettati segni del passato: la Prima Guerra Mondiale, in particolare, ha lasciato sulla collina indelebili testimonianze che oggi possono essere visitate anche su due ruote attraverso un itinerario facile e scorrevole che si snoda principalmente su mulattiere e strade secondarie.

L’abbazia benedettina di Sant’Eustachio è la prima di queste testimonianze: appena fuori Nervesa e raggiungibile con un’erta sterrata, nel corso della Grande Guerra fu quasi raso al suolo dai bombardamenti. Ridotta a un cumulo di macerie, è oggi uno dei luoghi più suggestivi dell’intero Montello.

L’itinerario prosegue toccando il Monumento Baracca, costruito laddove venne abbattuto il celebre aviatore dal cavallino rampante, continuando poi con un breve sentiero nel bosco verso Giavera dove si incontrano Villa Wassermann e il cimitero dei caduti Britannici.

Percorrendo il dedalo di mulattiere si sale con gradualità alla località “La Militare”, scendendo poi velocemente su Volpago. Un rapido trasferimento lungo il canale Brentella conduce all’imbocco della presa 14, una delle ascese più impegnative della collina, con la quale si perviene al santuario di Santa Maria della Vittoria.

Si prosegue ora verso la Colonna Romana e il vicino Osservatorio del Re: situato in posizione dominante sul Quartier del Piave, fu proprio da questo bunker che il Re Vittorio Emanuele III assistette all’offensiva finale che portò alla conclusione della guerra.

Raggiunta in discesa la strada “Panoramica” si piega a est lungo una serie di saliscendi affacciati sul Piave e sulle Prealpi Trevigiane, tra vie secondarie e alcuni tratti sterrati che conducono ai monumenti di Santa Croce del Montello; si scende quindi nella golena del Piave incontrando i resti di alcune trincee nella zona del Tavaran.

Facili sentieri e ampie sterrate riportano infine a Nervesa attraverso un’area soggetta a piene ed allagamenti che potrebbe risultare impraticabile: in tal caso il rientro al punto di partenza può avvenire dalla frazione di Santa Croce seguendo la strada Panoramica in direzione est.

Punto di partenza: Nervesa della Battaglia, piazza San Nicolò.

Copyright © Stefano De Marchi
Tutti gli itinerari contrassegnati TMB sono disponibili al sito www.themtbbiker.com.


Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

raya72

13.09.2018 17:30

Giro fatto il 08.09.2018. Percorso nel complesso divertente, alternando tratti in asfalto, sterrato e pietrisco, con panorami vari e possibilità di sosta nei punti storici indicati nella descrizione. Adatto soprattutto a bici da xc con ruote da 29" vista la presenza di salite brevi ma con pendenze a volte importanti e di discese non impegnative, anche se su fondo sassoso. Il primo tratto in salita attraverso il bosco, dopo il monumento a Baracca, l'unico più tecnico, presentava un solco scavato dalle piogge che vista la larghezza esigua del tracciato impediva a volte di seguire la linea, soprattutto nelle curve strette. Da tenere d'occhio il meteo dei giorni precedenti anche per il tratto finale che affianca il Piave se non volete impantanarvi nel fango del Montello.

Infos

Inserito da
the.mtb.biker
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
16.12.2013
Località
Nervesa della Battaglia
Regione
Veneto
Web
Homepage
Tempo Percorrenza
3h30m
Distanza
42,4km.
Dislivello
900m.
Difficoltà tecnica
2 / 5
Condizione fisica
3 / 5
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
475
Downloads
101
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors