Cima Tombea - Cadria

Si lascia l’auto in prossimità della diga di valvestino in un ampio spiazzo sulla strada (esattamente davanti al muro della diga) e si comincia a costeggiare l’omonimo lago per tutta la sua lunghezza fino a Molino di Bollone. Si tiene la destra seguendo le indicazioni per Magasa e Cima Rest. Poco prima del centro di Magasa si gira per un tornante a destra seguendo le indicazioni per cima rest e dopo un centinaio di metri, sulla sinistra c’è la prima fontana dove riempire lo zaino idrico. Al prossimo bivio si gira a sx abbandonando le indicazioni per cima rest e seguendo invece per Denai – Tombea. Da qui la pendenza comincia ad inasprirsi procedendo per numerosi tornanti. Al prossimo bivio si prosegue a dx seguendo le indicazioni per tombea (dritti si va a vott , ponte franato) qui il fondo diventa cementato. Dopo un paio di rampe al 20 per cento inizia lo sterrato in prossimità di un bivio dove si prosegue a sx sul sentiero 67. E’ una bella gippabile dal fondo a tratti molto sconnesso che ci porterà attraverso scenari mozzafiato fino alla bocca Cablone dove è facile incontrare altri bikers saliti dal lago d’idro. Si prosegue a dx in salita (ora meno aspra) fino ad incontrare sulla dx la malga tombea (è l’unica). Esattamente di fronte alla malga sulla nostra sx, inizia il sentiero che in una quindicina di minuti con bici a spinta, ci potrerà sulla Cima tombea. Qui c’è una costruzione denominata “la rosa dei venti” con indicate tutte le cime visibili guardando l'orizzonte a 360°; nelle giornate limpide è uno spettacolo impressionante (Adamello, Lago di Garda, Gruppo del monte rosa, Baremone ecc.). Finalmente dopo 24km di salita, si inizia a scendere. Tornati alla malga tombea, si volta a sx e poco dopo si raggiunge un bivio: dritti si va verso il tremalzo, a dx si scende verso cima rest. Si va a dx e poco dopo bisogna fare molta ATTENZIONE in quanto ci si ritrova in un ampio spiazzo prativo perdendo ogni traccia del sentiero. Voltando lo sguardo a destra, si noterà un recinto in rete metallica verde, lo si raggiunge e da qui parte il mitico sentiero n66 che ci porterà fino a cima rest. Questo è il primo singol della discesa; è piuttosto tecnico soprattutto nella prima parte ma se si escludono un passaggio o due è completamente fattibile in sella. Ci sono alcuni tornanti stretti, pietre sparse per la traccia, gradoni, radici, tutto il necessario per divertirsi insomma. Dopo un lungo tratto nel sottobosco si raggiunge, in prossimità di un bivio, la malga alvezza. Proseguiamo dritti in discesa, la traccia si allarga e diventa nuovamente una gippabile (a tratti acciottolato-cementato) fino a raggiungere l’asfalto. Giriamo a sx, e poche decine di metri dopo, in prossimità della curva a cha a dx raggiunge i fienili di cima rest, andiamo a sx imboccando lo sterrato (n.68) che presto diventerà il secondo singol (seconda fontana). Questo è un singol molto divertente e veloce, quasi tutto in terra battuta con tantissime curve in appoggio (sembra una pista da bob marrone). Raggiunto nuovamente l’asfalto andiamo a sx e poco dopo ci troviamo nel paesino sperduto di Cadria. Al primo bivio (altra fontana) andiamo a sx seguendo le indicazioni per il percorso naturalistico e al secondo bivio andiamo a dx (n52) seguendo le indicazioni per bocca paolone (a dx, n68 si va verso malga puria). Qui inizia il terzo singol; piuttosto tecnico nella prima parte, scende nel bosco fino ad incontrare il torrente Droanello che dovremo guadare per OTTO volte. Tutti i guadi sono fattibili in sella escluso il sesto (se non con notevoli doti trialistiche). Dopo l’ultimo guado si raggiunge un antico cippo di confine e qui purtroppo, si rialza la sella e dopo oltre 1500 mt di dislivello nelle gambe si ricomincia a salire, con brevi tratti di riposo in discesa. Finalmente raggiungiamo un bivio e qui finisce anche la salita e il terzo singol. Dritto in salita (n52), si andrebbe al passo della colomba e bocca paolone, noi invece andiamo a dx (n51) in discesa costeggiando il torrente droanello su strada sterrata fino a raggiungere il lago di valvestino e la strada asfaltata.
Andiamo a sx costeggiando ancora una volta il lago ed in breve ci ritroviamo al punto di partenza.


Come arrivare al punto di partenza

gardesana occidentale fino a Gargnano. Nei pressi della chiesa si svolta a sinistra seguendo le indicasioni per magasa, valvestino e dopo circa 13 km si incontra la diga da dove parte l'itinerario

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

mrave

19.07.2010 07:50

Fatto ieri. Salita veramente lunga, ma piacevole per la vista, soprattutto la parte finale è uno spettacolo!!
Primo single track veramente bello! Bello anche il terzo con tutte le curve in conduzione!

Da dimenticare la parte finale con tre strappetti in salità, dopo 1500m di dislivello è stata una batosta per mente e gambe pensare di dover salire ancora....

Nel complesso gran bel giro, da rifare grazie Milzo.
link
edit/delete

giopeli

23.10.2011 22:02

Fatto il 22 ottobre, purtroppo le nuvole basse e il clima rigido non ci hanno permesso di godere il panorama della cima! giro veramente fantastico e stra consigliato. Traccia davvero accurata con i suoi bravi waypoint dove servono. Relazione precisa e dettagliata. Si trova di tutto, dal single track tecnico alle curve guidate, dal sottobosco alle pietre belle smosse. Panorami favolosi, grandi testimonianze storiche lungo il tragitto. Complimenti Milzo.
link
edit/delete

rafgabo

23.04.2012 17:25

Ciao Milzo, volevo fare questo giro nei prossimi giorni (fine aprile) - secondo te è praticabile? rischio di trovare la neve?
grazie mille
link
edit/delete

milzo

23.04.2012 19:03

@rafgabo: Assolutamente impraticabile in questi giorni. troppa neve, e domani 24 aprile, ne cadrà ancora... credo che dovrai aspettare ancora una quindicina di giorni.
ciao
link
edit/delete

rafgabo

23.04.2012 19:36

Peccato... Grazie mille, aspetteró...! ;-)
link
edit/delete

giannimiao

19.05.2012 21:33

Fatto oggi!
gran bel giro, e un grande ringraziamento a Milzo ed alle sue perfette indicazioni!
Ciao!
link
edit/delete

marbru

06.08.2012 11:10

fatto sabato 4 agosto. 1) grazie mille per le indicazioni (praticamente perfette!!). una volta ogni tanto è bello trovare una descrizione chiara e dettagliata del percorso. grazie!!
2) molto belli i tre seniterini. toglimi solo una curiosità: come hai fatto a concatenarli tutti e tre in un solo giro? li conoscevi già?
ciao
link
edit/delete

Danny4danny

21.10.2012 17:44

Fatto oggi! bellissimo giro e grazie per l'itinerario. Ho patito un po' la discesa con la mia front un po' troppo proiettata in avanti...ma 2 passi non fanno mai male :) Peccato che non trovi mai nessuno che venga con me a far questi giri...oggi peraltro...giornata magnifica per esser quasi novembre!
link
edit/delete

hazardbike

08.07.2013 10:54

Fatto ieri in gruppo misto di 6 Biker...salita lunga ma costante e tutta fattibile in sella se si esclude naturalmente l'ultimo breve tratto per raggiungere la cima! (…e dico fattibile…non facile, il dislivello è comunque notevole e bisogna essere allenati per questo tipo di esperienze). In giornata limpida si possono anche apprezzare ottimi panorami!
Prima parte della discesa come da descrizione, molto tecnica per la quale ci vuole un bel "manico" per farla tutta in sella, quindi siete avvertiti ;-).
Seconda parte direi fuori dal comune (in senso positivo)...mai trovato sul Garda un sentiero così...la descrizione pista da BOB marrone rende a pieno l'idea, semplicemente FANTASTICA!
Unica nota dolente del giro l'ultimo tratto...nella giornata di ieri il torrente aveva una certa "portata" e nessun guado era fattibile in bici (... in 3 o 4 addirittura il movimento centrale finiva abbondantemente sott'acqua e siamo stati costretti a farli a piedi con bici in spalla), quindi a parte brevi tratti prima di arrivare alla strada sterrata in discesa, dovrete pedalare e spingere (…un po’ per le gambe che sentono il giro e un po’ per il fondo smosso e con elevata pendenza da fare in salita)! Stiamo parlando di circa 3km…quindi valutate bene la tempistica e la fattibilità del giro a seconda delle vostre capacità…per alcuni questi 3km potrebbero diventare un vero e proprio calvario! Nel complesso un buon giro, peccato che la parte finale faccia dimenticare in fretta quanto di bello fatto e assaporato fino a quel punto!
link
edit/delete

biciclitu

10.11.2015 21:02

ok, nel sacco. Salita gradevole mai eccessiva a parete la rampa sementata dopo Denai.
Cima Tombea un osservatorio naturale di rara bellezza.
Discesa dalla cima ottima, primo singol stupendo, il secondo, bello.
il settore in risalita me lo aspettavo peggio, il terzo singol inesistente trasformato in "gippabile" per lungo tratto poi peccato per la lunga veloce strada a fianco del Droanello, se fosse stato sentiero..... dislivello totale registrato dal mio Garmin 1632m
120m in meno di quanto dichiarato. tutto sommato un bel giro, da ripetere. complimenti.
link
edit/delete

Gabrifsr

20.06.2016 13:39

Fatto Sabato con l'amico fidato Umberto. Bellissimo itinerario, ottima alternativa al Tremalzo. Primo single molto tecnico con alcuni passaggi tosti....il secondo nel bosco, la cosiddetta pista da bob marrone, spettacolare e divertentissimo, fondo abbastanza compatto, con appoggio garantito.
Sulla risalita dal terzo single, abbiamo affrontato alcuni tratti a piedi a causa del fondo veramente pessimo e sconnesso, ma nulla di troppo complicato.
Complimenti a Milzo per le ottime e precise indicazioni dell'itinerario. Veramente un bel giro...da ripetere!!!

Infos

Inserito da
milzo
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
18.05.2009
Località
SP9, 25084 Gargnano BS, Italia
Regione
Lombardia
Tempo Percorrenza
5/6 ore
Distanza
40
Dislivello
1750m
Difficoltà tecnica
difficile
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
2442
Downloads
414
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi loggarti.

MTB-MAG.com | Itinerari 2004-2018 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors